laRegione
25.10.22 - 16:22
Aggiornamento: 16:44

Covid e guerra, Salva ne paga le conseguenze

Il Servizio ambulanza del Locarnese confrontato, a preventivo, con un incremento dei costi a carico dei Comuni. Meno sussidi cantonali, più interventi

covid-e-guerra-salva-ne-paga-le-conseguenze

Un incremento, marcato, degli interventi; un altrettanto influente aumento del costo del carburante e del materiale medico; infine un adeguamento, significativo, del rincaro degli stipendi del personale in base alla scala salariale applicata dall’Eoc, al quale fanno riferimento tutti i servizi di ambulanza del cantone. Così si spiega, a preventivo 2023, in casa Salva (Servizio ambulanza locarnese e valli) l’aumento del fabbisogno a carico dei Comuni (che secondo le stime si attesterà sui 2,59 milioni, frutto di uscite per 8,36 milioni e introiti per 5,76 milioni), corrispondente a un costo pro capite di 37 franchi e 7 centesimi (contro 24,73 corrisposti lo scorso anno). Preventivo che dovrà essere approvato dai delegati nella seduta del 22 novembre, accanto a una richiesta di crediti di 280mila franchi per l’acquisto di una nuova ambulanza.
Il Salva si lascia intanto alle spalle un biennio difficile, condizionato dalla pandemia che, oltre ad aver generato difficoltà nel reperire l’occorrente sanitario, ha moltiplicato il lavoro del personale (le richieste di soccorso sono state 5’774 nel 2021, con un + 3,8% rispetto al 2020). Ma l’equazione maggior numero di missioni uguale maggiori introiti regge fino a un certo punto, considerato che sono di conseguenza calati i sussidi versati dal Cantone. Dai preventivati 305mila franchi ne arriveranno, in pratica, solamente 250mila.

Interventi, la tendenza alla crescita sembra confermata

E ora, a peggiorare il quadro, la guerra in Ucraina, che va a pesare sui bilanci dell’Associazione con le sue conseguenze (carburante in primis, visto che fortunatamente, in tempi non sospetti, i vertici del Salva avevano raggiunto un accordo con la Ses per l’approvvigionamento energetico).
Per quanto attiene i ricavi dal settore ambulanze (grossomodo il 60% degli introiti complessivi), si prevede un fatturato di 5,1 milioni. I primi mesi del 2022 hanno comunque già fatto segnare una forte crescita delle richieste d’intervento nella regione. Parallelamente si lavora per migliorare ancora la qualità del servizio svolto per la cittadinanza (anche grazie al prezioso sostegno dei soccorritori volontari). A livello formativo, negli ultimi anni i collaboratori in alcuni casi non hanno potuto accedere ai corsi per via della pandemia. L’istruzione è proprio uno dei capisaldi per un’attività di qualità in ambito sanitario e il presupposto per assicurare interventi competenti e tempestivi in ogni circostanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
9 min
Radar, un’altra interpellanza scottante diventa interrogazione
Alle domande poste da Passalia e Dadò (Centro) sull’aumento di controlli di velocità il governo risponderà in forma scritta. E tra diverso tempo.
Luganese
4 ore
Riprendono i lavori sulla A2 tra Lamone e Gentilino
In collina velocità limitata a 80 km/h, mentre allo svincolo di Lugano Nord si viaggia a 100 km/h
Bellinzonese
4 ore
Thriller poliziesco ambientato al Carnevale di Bellinzona
Nella Turrita sono in corso le riprese di ‘Alter Ego’, una serie Tv diretta da Erik Bernasconi e Robert Ralston, che andrà in onda sulla Rsi a fine anno
Luganese
6 ore
Condannato per aver truffato tre anziane del Luganese
Pena parzialmente sospesa per un 27enne reo confesso. Tra i nove tentativi di ‘falso nipote’ messi in atto nel settembre 2022, sei sono stati sventati
Locarnese
8 ore
Una nuova direzione per lo sviluppo del PalaCinema
Migliorare le sinergie tra gli inquilini, promuovere attività culturali e formative nel campo della settima arte le sfide che attendono il nuovo direttore
Luganese
9 ore
Blackout nel Luganese, quasi un’ora senza corrente
La causa è stata un guasto alla rete nazionale Swissgrid.
Ticino
10 ore
Attività invernali e fauna selvatica: prove di... convivenza
Quattro regole per non violare le ‘zone di tranquillità’: con ‘Rispetto è protezione – Sport sulla neve e rispetto’ Nature-Loisirs sbarca in Ticino
Mendrisiotto
10 ore
Ecco i pasti pronti che scaldano il cuore
L’associazione Lì&Là si occupa di fornire pranzi e cene alle famiglie con figli ospedalizzati. Un’idea nata dall’esperienza personale di Sveva
Bellinzonese
10 ore
A Bellinzona un centinaio di abitanti in più dal Luganese
Considerando arrivi e partenze, dai dati sulla popolazione emerge un saldo positivo (di circa 50 unità) pure da Locarnese, Tre Valli e Mendrisiotto
Gallery
Locarnese
13 ore
In Parlamento per promuovere il diritto all’accessibilità
Marco Altomare, 29enne di Losone, soffre di una malattia genetica rara. Ma questo non gli impedisce di tentare la carta del Gran Consiglio
© Regiopress, All rights reserved