laRegione
04.10.22 - 10:34
Aggiornamento: 17:19

A13 Quartino: invece del triangolo, rotonda e semaforo

La novità viaria decisa da Ustra e Cantone per ragioni ambientali e legali. Promessi monitoraggio e perfezionamenti

a13-quartino-invece-del-triangolo-rotonda-e-semaforo
Ustra Dt
La rotonda alla pergola

Dopo alcuni anni, a Quartino verrà tolto lo svincolo a triangolo. Tornerà la "vecchia" rotonda con l’aggiunta di un "sistema di dosaggio" (in parole semplici: un semaforo).

La nuova organizzazione era stata annunciata qualche tempo fa e ora l’Ufficio federale delle strade (Ustra), in collaborazione con il Dipartimento del territorio (Dt), informa che dalle parole si passerà ai fatti: "A partire da sabato 8 ottobre, la viabilità al nodo di Quartino in zona Pergola verrà riorganizzata, smantellando la gestione ‘a triangolo’ adottata provvisoriamente nel 2019 – si legge in una nota inviata ai media –. Si attuerà a titolo sperimentale un sistema di dosaggio lungo la direttrice principale. In questo modo s’intende continuare a contenere e gestire la colonna di traffico che si crea prevalentemente durante le ore di punta della mattina sulla strada cantonale del Gambarogno". La "triangolazione" messa in atto tre anni fa, che aveva raccolto consensi in Gambarogno, non sarà mantenuta per "motivi legali e di merito".

"Le valutazioni effettuate da Ustra sul tracciato hanno individuato quale misura alternativa il ripristino della configurazione del nodo con l’introduzione di un sistema di dosaggio dinamico sulla direttrice principale Locarno-Bellinzona e Bellinzona-Locarno".

Ricordiamo che nel 2019, a seguito d’importanti perturbazioni del traffico tra la rotonda "Pergola" e l’abitato di Magadino, il Cantone, allora proprietario, aveva attuato provvisoriamente una riorganizzazione della viabilità all’intersezione tra la A13 Bellinzona-Locarno e la strada cantonale del Gambarogno. A titolo sperimentale, e per un anno, all’interno del nodo di Quartino era entrata in funzione la gestione dei flussi veicolari detta "a triangolo", comprendente il reticolo di strade tra la rotonda "Campiscioni", la rotonda "Pergola" e il ponte sul fiume Ticino.

In precedenza, tutti i movimenti, a eccezione di quelli in direzione Locarno-Gambarogno, si concentravano sulla rotonda, causando parecchi rallentamenti e incolonnamenti nell’ora di punta, aggravati all’epoca dalla concomitanza di un cantiere sulla litoranea in territorio italiano. Nel 2020, alla scadenza dei termini concessi per la gestione provvisoria a triangolo, Ustra in qualità di nuovo proprietario dell’asse "ha approfondito l’incidenza della misura sulle condizioni ambientali e di viabilità al nodo".

Le conclusioni: "Il triangolo si è rivelato efficace per il traffico dal Gambarogno e per il nucleo di Quartino, ma ha contemporaneamente allungato il percorso Locarno-Bellinzona. Le valutazioni e i monitoraggi effettuati da parte di Ustra hanno evidenziato che, sia a livello ambientale, sia in termini di viabilità, la gestione del nodo non è più sostenibile. Dallo studio risultano infatti percorsi, rispetto alla gestione originale, oltre 1,8 milioni di chilometri all’anno in più (20 per cento in più rispetto ai chilometri annuali totali percorsi all’interno del nodo) con un maggior consumo di carburante di 120mila litri. È pertanto necessario smantellare la situazione provvisoria e ripristinare la gestione originale del nodo, sia per motivi legali, sia per ragioni ambientali".

La soluzione (e il monitoraggio)

Il progetto prevede che i dosatori del traffico (semafori) si attivino principalmente negli orari di punta della mattina (circa tra le 6.30 e le 8.30) in modo da regolare il traffico proveniente da Locarno e Bellinzona prima che entri in rotonda e creare così lo spazio e il tempo necessario per permettere al traffico del Gambarogno di entrarvi.

"Il programma lavori prevede la messa in esercizio e la calibrazione dell’impianto di dosaggio da ottobre a dicembre 2022. Durante questo periodo il sistema sarà costantemente monitorato, perfezionato e valutato in collaborazione tra le autorità federali, cantonali e comunali. L’avvio del nuovo sistema di dosaggio sarà accompagnato nei primi giorni dalla presenza di agenti di sicurezza e da una segnaletica di avvertimento. Ustra e Cantone invitano l’utenza alla prudenza e al rispetto della segnaletica di cantiere".

I costi dell’intero intervento sono suddivisi tra Ustra (85 per cento) e Cantone (15 per cento).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
4 ore
Da Berna un sostegno per il ‘centro di partenza’ di Rancate
Passa all’unanimità agli Stati la concessione di una somma forfettaria ai cantoni che in situazioni straordinarie gestiscono centri asilanti provvisori
Mendrisiotto
6 ore
Il Museo dei fossili di Meride spegne dieci candeline
Tra esperienze multimediali e una nuova teca terrestre, il direttore Luca Zulliger si prepara per le porte aperte d’anniversario
Locarnese
9 ore
Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita
Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
10 ore
Salario minimo non adeguato all‘inflazione, Durisch: ‘Contesto!’
Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
15 ore
Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili
Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Luganese
17 ore
Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo
Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
18 ore
‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’
Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
19 ore
Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione
In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
Ticino
19 ore
‘Riconoscimento del carovita così come proposto dal governo’
Risoluzione della sezione ticinese della Federazione svizzera funzionari di polizia
Ticino
20 ore
Non cambia l’età limite per restare in Magistratura: 70 anni
La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ silura la proposta di Filippini di scendere a 68. La democentrista ritira l’iniziativa
© Regiopress, All rights reserved