laRegione
30.09.22 - 17:20
Aggiornamento: 03.10.22 - 17:34

Da ‘Stranociada a Strarisotada’, sempre di successo si tratta

In attesa del ritorno alla normalità post pandemia, archiviata un’edizione 2022 dal taglio diverso ma pur sempre gettonatissima dalla popolazione

da-stranociada-a-strarisotada-sempre-di-successo-si-tratta

Si è svolta giovedì l’annuale assemblea dell’associazione Locarnaval, che si occupa dell’organizzazione della Stranociada. Dopo i lavori amministrativi di rito e l’approvazione dell’ultimo verbale, il presidente Lorenzo Manfredi ha presentato la sua relazione, ripercorrendo la preparazione e il buono svolgimento dell’edizione 2022, che non ha visto il tradizionale Carnevale notturno in Città Vecchia, ma che ha avuto come protagonista il risotto. Piatto che per la prima volta dopo svariati anni è tornato in Piazza Grande a Locarno. Lo scorso 3 aprile ha infatti avuto luogo la prima ‘Strarisotada’, un evento che ha riscosso un enorme successo (complice anche il meteo favorevole) e ha radunato la popolazione locarnese per una giornata all’insegna del divertimento, della buona musica (con ben tre guggen presenti) e della sana tradizione. Tutto sommato, nonostante i due anni di pausa forzata, l’edizione straordinaria del 2022 è stata molto positiva, e ha permesso al comitato organizzatore di tenere i motori caldi, e iniziare a ideare e progettare il futuro del Carnevale cittadino.
Il presidente ha concluso la sua relazione menzionando anche due mini eventi: la risottata benefica presso il centro di accoglienza Casa Martini a Solduno, che ha visto protagonista ai fornelli Re Pardo II e la partecipazione all’evento estivo ‘carnavaa iunaited’.
Manfredi ha ringraziato tutti coloro che a titolo volontario – dal comitato ai collaboratori – permettono lo svolgimento del Carnevale.

La relazione presentata dal cassiere e dai revisori ha evidenziato che le finanze dell’associazione sono sane anche se il buon successo dell’ultima edizione, favorita anche dal bel tempo, ha unicamente permesso di chiudere l’esercizio in pareggio. Alla voce nomina dei membri di comitato, si è ringraziato i membri uscenti Luigi Bazzi, Elisa Iuva e Roberto Grizzi. Accolti all’unanimità in comitato sono invece i neomembri Luana Ghilardi, Manuel Schmalz e Alesa Martinoni. La prossima edizione della Stranociada, intanto, come precedentemente comunicato, vedrà qualche novità nel programma. La più importante è il passaggio da una a due serate, la seconda, l’anticipo di due settimane. La Stranociada 2023 avrà quindi luogo venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 febbraio 2023, con due nottate di bagordi in Città Vecchia a Locarno e la risottata popolare in Piazza Grande, la domenica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
27 min
Cani liberi all’ex aerodromo di Ascona: le multe non piacciono
Municipio e Polizia replicano: ‘La legge parla chiaro: guinzaglio obbligatorio. Noi interveniamo su segnalazione di cittadini che reclamano’
Mendrisiotto
27 min
Pozzo Polenta, l’inchiesta amministrativa si allarga
Adesso al tavolo dell’autorità cantonale ci sono entrambe le società petrolifere che hanno gestito la stazione di servizio
Mendrisiotto
3 ore
‘Io oggi sogno un Mendrisiotto unito’
Abbiamo parlato di aggregazione con Giorgio Fonio. E il consigliere comunale di Chiasso e gran consigliere ha una sua visione per il futuro
Gallery
Bellinzonese
3 ore
I terreni abbandonati ora profumano di lavanda
L’associazione Stregaverde ridà vita ai sedimi trascurati piantando fiori e spezie. Coltivata un’area vicino a Sasso Corbaro. Si cercano volontari e fondi
Locarnese
3 ore
Sébastien Peter alla guida dei servizi culturali cittadini
La scelta del Municipio di Locarno è caduta sul 38enne attivo nel campo della promozione culturale a Bienne. Inizierà il suo mandato in primavera
Ticino
3 ore
Unitas, ex membri di comitato: ‘Non sono denunce per ripicca’
Le testimonianze: ‘Siamo bersaglio di ostilità per aver portato alla luce gli abusi. Ci accusano di aver agito perché estromessi. O troppo tardi. È falso’
Luganese
10 ore
Plan B continua a dividere Lugano
Dalla discussione generale in Consiglio comunale, critiche più o meno velate da Ps, Verdi e Centro, mentre Udc, Lega e Plr lodano l’operazione
Bellinzonese
10 ore
Rubano materiale da hockey ad Arbedo: bottino di 300mila franchi
Il furto di pattini, bastoni e macchinari specializzati sarebbe avvenuto, stando alla Rsi, lo scorso fine settimana
Luganese
11 ore
Schlein a Massagno ‘senza padrini né padroni’
La candidata alla segreteria del Pd incontra Marina Carobbio. “Il Pd si può riformare”
Bellinzonese
12 ore
Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona
I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
© Regiopress, All rights reserved