laRegione
13.09.22 - 09:21
Aggiornamento: 16:02

Losone, firme contro il traffico parassitario

Gli abitanti della Caraa Servetta, oggetto di lavori di riqualifica e abbellimento, si lamentano per il viavai di auto che causa rischi e disturbo

losone-firme-contro-il-traffico-parassitario
Losone.ch

Firmata da 59 abitanti una petizione per chiedere al Municipio di Losone di limitare la circolazione ai soli residenti o dimoranti (e a coloro tenuti ad accedere per motivate esigenze di lavoro oltre, naturalmente, a tutti i mezzi adibiti a soccorso pubblico) in Caraa Servetta, impedendo così al traffico parassitario di attraversarla. Un passo necessario – a detta dei promotori – per evitare problemi di sicurezza e garantire una migliore qualità di vita nel comparto.

Le firme sono state consegnate al Municipio nelle scorse settimane e si spera servano a convincere l’autorità della necessità d’intervenire al più presto. "Questa via, o meglio Caraa, è situata nel nucleo di S. Lorenzo, zona molto tranquilla ma purtroppo sempre meno tranquilla – spiega Riccardo Mondini, primo firmatario –. Da ormai quasi tre mesi il Municipio ha deciso di realizzare degli apprezzati lavori di miglioria sulla strada rifacendo le canalizzazioni, le condotte dell’acqua potabile, dell’elettricità e via dicendo. È pure prevista la pavimentazione in ciottoli al posto di asfalto, ciò che apporterà il giusto valore estetico al nucleo. Opere significative, anche onerose, delle quali siamo tutti riconoscenti all’esecutivo".

Purtroppo, però, questi sforzi di abbellimento contrastano con il traffico parassitario che grava sulla via. "La strada è da molti anni vietata al traffico per coloro che non sono confinanti autorizzati come da segnaletica esposta all’inizio e alla fine della stessa. Purtroppo negli ultimi anni tale divieto viene regolarmente ignorato e violato da sempre più veicoli motorizzati, per cui ho pensato di lanciare una petizione". La soluzione ventilata, in pratica, sarebbe semplice e per nulla onerosa. Basterebbe procedere, nell’ambito dei lavori attualmente in corso, alla posa di un paletto (o altro) all’altezza dell’arco all’entrata della zona nucleo, al numero civico 36. "Un provvedimento – si legge nel testo – finalizzato all’effettiva chiusura a titolo risolutivo della strada al traffico non autorizzato, allo scopo di tutelare soprattutto gli abitanti del quartiere, fornendo adeguate condizioni di mobilità, una migliore qualità di vita e maggior protezione dagli incidenti".

Fausto Fornera, municipale e capodicastero Viabilità, conferma intanto che il Municipio ha ricevuto la petizione e già iniziato una prima valutazione. Verranno ovviamente approfonditi e presi in considerazione i molteplici aspetti della richiesta per poter rispondere, si spera in tempi assai brevi, ai cittadini firmatari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
7 min
Nasce a Chiasso l’associazione che promuove lo Street food
Cinque professionisti del settore uniscono le forze per organizzare eventi in tutto il Cantone a partire dalla primavera
Locarno
7 min
La città cresce. Il Municipio vuole un ‘Programma di azione’
Palazzine in costruzione e progetti per decine di appartamenti, tra rischi e opportunità. L’analisi del capo dicastero sviluppo economico e territoriale
Luganese
7 ore
A Tresa nasce un progetto di reinserimento sociale
Municipio e servizio sociale coinvolgono le aziende per creare opportunità di stage, lavori temporanei o di lunga durata per i giovani in assistenza
Ticino
11 ore
Formazione bilingue, studenti friburghesi nei licei ticinesi
Dopo i cantoni di Berna e Vaud, un nuovo progetto per rafforzare il plurilinguismo
Ticino
12 ore
Si torna a fare il pieno in Ticino
Prezzi benzina: dopo il taglio delle accise in Italia, i frontalieri, e non solo loro, riappaiono nei distributori al di qua del confine
Luganese
12 ore
Bioggio, scontro tra due auto alla rotonda
Un ferito leggero e ingenti danni materiali ai due veicoli coinvolti il bilancio del sinistro tra via Strada Regina e via Longa
Luganese
12 ore
Ricerca di persona sopra Caslano, operazione conclusa
Nelle ricognizioni era stata impegnata la Rega, intervenuta anche con un elicottero con termocamera e visore notturno
Grigioni
13 ore
Il Parco Val Calanca è realtà
Le assemblee comunali di Rossa, Calanca, Buseno e Santa Maria hanno detto di sì con rispettivamente il 100%, il 76%, il 90% e il 100% dei voti
Bellinzonese
14 ore
‘L’unico neo di una tre-giorni riuscita’
L’alterco della serata d’apertura non rovina i bagordi carnascialeschi di Cadenazzo. Bottinelli: ‘Pienone nella ‘replica’, andata liscia come l’olio’
Luganese
17 ore
Persona dispersa sul Monte Sassalto, sopra Caslano
Le operazioni di ricerca sono scattate nella serata di ieri. Impegnata la Rega, prima con il visore notturno e poi in volo a vista
© Regiopress, All rights reserved