laRegione
28.08.22 - 15:55
Aggiornamento: 17:10

Altra capra sbranata, stavolta tocca all’Alpe Grossalp

Il lupo sembrerebbe aver colpito per la prima volta l’alpeggio sopra Bosco Gurin. Una pecora ferita (e altre 17 disperse) anche alla Corte del Lupo

altra-capra-sbranata-stavolta-tocca-all-alpe-grossalp

Ennesima (probabilmente doppia) predazione del lupo in Alta Vallemaggia. Sabato mattina all’Alpe Grossalp di Bosco Gurin è stata rinvenuta la carcassa di una capra (e altre 5 sono disperse), come ci spiega l’allevatore nonché gestore dell’omonima azienda agricola che produce e vende prodotti caseari, Michele Arcioni. «A effettuare il ritrovamento è stato il pastore, dell’animale è rimasto ben poco, la carcassa era dilaniata. In ogni caso sono arrivati i guardiacaccia per effettuare le verifiche necessarie».

Di dubbi a dire il vero ve ne sono ben pochi, perché se è vero che il predatore non aveva mai attaccato all’Alpe Grossalp, nella zona negli ultimi mesi le segnalazioni si sono susseguite: da Cerentino alla Corte del Lupo (ancora sopra Bosco Gurin), passando dall’Alpe Sfille (sopra Cimalmotto) a quella d’Antabia (Val Bavona), sono in totale poco meno di un centinaio gli ovini e i caprini uccisi, senza contare quelli feriti, scappati e mai più ritrovati. Circa due settimane fa poi, a essere attaccate e ferite erano state due vitelline di 7-8 mesi, sempre a Sfille. Bovini (circa 80, che si aggiungono alle 260 capre) che sono invece stati "risparmiati" a Grossalp... «È la prima volta che i nostri animali vengono attaccati, finora i predatori ci avevano sempre girato attorno e ci arrivavano le segnalazioni dai nostri "vicini", ma stavolta è toccato a noi».

Il secondo ritrovamento lo ha effettuato domenica Marco Frigomosca, allevatore che gestisce la Corte del Lupo e già pesantemente colpito dalle predazioni (del centinaio di pecore che possedeva a inizio stagione, gliene rimaneva una quarantina), tanto da spingerlo a gettare la spugna. Ed è proprio quando è salito in quota per recuperare i 18 ovini che ancora non aveva portato al piano, che ne ha trovato uno solo, per di più ferito. Delle altre 17 pecore, nemmeno l’ombra.

Leggi anche:

Cerentino, corvi a decine per le carcasse lasciate dai lupi

Bosco Gurin, i lupi sterminano un gregge

Il lupo colpisce ancora in Vallemaggia, allevatori in fuga

Alta Vallemaggia, due vitelline ferite dal lupo

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
6 ore
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
6 ore
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
7 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
8 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
8 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
8 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
9 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
Ticino
9 ore
BancaStato crede nelle start-up e investe (altri) 5 milioni
I fondi sono desinati a idee nel digitale, high-tech e biomedicina. Fabrizio Cieslakiewicz: ‘In un periodo di difficoltà crediamo nell’innovazione’
Ticino
10 ore
Diocesi in rosso: previsto deficit di 1,8 milioni
Chiusura del 2021 in negativo di oltre 31mila franchi, ma per il 2023 il deficit di gestione previsto è da capogiro
Bellinzonese
10 ore
Giubiasco, furgone urta un’auto e si rovescia sul fianco
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di oggi attorno alle 13.30. Il bilancio, fornito da Rescue Media, parla di due feriti apparentemente non gravi
© Regiopress, All rights reserved