laRegione
21.08.22 - 16:54
Aggiornamento: 17:19

Ronco s/Ascona fa i conti con i... posteggi

Mandato a uno studio specialistico che dovrà quantificare il reale fabbisogno di stalli pubblici nelle zone extra nucleo

ronco-s/ascona-fa-i-conti-con-i-posteggi

Più parcheggi per i residenti di Porto Ronco e di Ronco s/Ascona. Il comune rivierasco soffre, da decenni, di un problema legato al carente numero di posti auto. Una situazione che nasce anche dall’aspetto demografico, con un incremento marcato degli insediamenti riscontrato negli ultimi decenni che penalizza l’uso dello spazio pubblico. Senza dimenticare la morfologia del territorio, che non presenta molti sedimi pianeggianti sui quali edificare posteggi destinati al traffico motorizzato. Se per il nucleo, con il mandato di studio in parallelo intitolato ‘Una visione unitaria per cinque spazi pubblici’, il tema è stato approfondito e alcune soluzioni avanzate, per l’abitato lungo la riva e le altre zone del comune le soste per le macchine sono spesso presenti solo lungo le strade (una funzione diventata una regola quotidiana) o nei pochi posteggi pubblici disponibili. Criticità che ora l’autorità municipale intende risolvere, in modo da soddisfare il fabbisogno di cittadini e turisti.
Lo fa attraverso una richiesta di credito di 30mila franchi da sottoporre al legislativo; servirà a finanziare uno studio specifico dei posti auto in zona Porto Crodolo e nel resto del territorio. Compito che competerà a uno specialista del traffico qual è l’ingegner Francesco Allievi.
Per quanto riguarda l’area del Porto Crodolo (struttura interessata da un progetto di potenziamento), v’è da rimarcare che l’intento municipale di ricavare 14 stalli supplementari si è scontrato con il ‘niet’ del Cantone, poco incline all’idea e convinto che i posti auto attuali siano già sufficienti. Lo studio in questione intende rilanciare dunque questo progetto, evidenziando le attuali carenze ed elaborando un rapporto tecnico-specialistico convincente. Discorso che dovrà, come detto, abbracciare tutte le altre zone residenziali esterne al nucleo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
4 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
4 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
5 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
5 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
6 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
6 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
Mendrisiotto
7 ore
Con ‘Gnammaggio e l’ApeRitivo’ alla scoperta della Val di Spinee
Pubblicato il quinto racconto per bambini scritto da Moreno Colombo. L’opera contiene anche dei disegni da colorare
Locarnese
7 ore
Locarnese: ‘Periferie e agglomerato, parti dello stesso albero’
Presentati i risultati di uno studio sulla demografia e il parco immobiliare di Onsernone, Verzasca, Vallemaggia e Centovalli. Con proposte di rilancio
Ticino
10 ore
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
© Regiopress, All rights reserved