laRegione
18.08.22 - 11:41
Aggiornamento: 18:37

Uno spazio pubblico multifunzionale per Solduno

Area per manifestazioni e un autosilo. In pubblicazione il Piano particolareggiato; seguirà il concorso architettonico

uno-spazio-pubblico-multifunzionale-per-solduno
Swisstopo
Veduta aerea del comparto della Piazza di Solduno

Una nuova piazza pensata per varie attività (relax, mercatini e manifestazioni varie), "arredamento" verde e un autosilo con una settantina di posteggi. Sono questi i contenuti previsti per lo spazio multifunzionale che la Città di Locarno ha previsto a Solduno. Il Municipio ha avviato la consultazione pubblica per la relativa modifica al Piano regolatore particolareggiato del Nucleo tradizionale.

Il terreno che ospiterà questi contenuti è quello attualmente occupato dalle serre del servizio del verde pubblico della Città: una superficie di 1’340 metri quadri a nord di via Vallemaggia, a ridosso della chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. È previsto un collegamento con la storica piazza soldunese, che – grazie al nuovo autosilo – sarà liberata dai posteggi. Insomma, una piccola rivoluzione per il quartiere di Locarno.

«Il Municipio intende così valorizzare un terreno di grande pregio, mettendolo a disposizione della popolazione e fornendo nel contempo una risposta alla carenza di posti auto nel nucleo di Solduno», commenta Nicola Pini, capodicastero Sviluppo economico e territoriale.

"La variante, già passata al vaglio dell’esame preliminare del Cantone, prevede la creazione di una piazza pensata per varie attività (spazio di relax, mercatini, eventi vari), parzialmente arredata a verde, con il sottostante autosilo avente una capienza di una settantina di posti auto – specifica il Municipio cittadino in una nota ai media –. Vista la sua posizione particolare rispetto alla chiesa parrocchiale e alla retrostante area cimiteriale, la variante è accompagnata da uno studio di fattibilità che definisce in modo chiaro il suo rapporto spaziale con gli edifici e le aree circostanti, rispettivamente fornisce una serie di elementi sulla materializzazione delle sue componenti. Di particolare interesse è la sua relazione con la piazza di Solduno, che si trova a una quota analoga e con la quale sarà collegata attraverso un percorso pedonale che costeggia l’edificio ecclesiastico. L’autosilo sottostante, oltre a coprire una parte del fabbisogno per gli utenti del nucleo, permetterà soprattutto di liberare la piazza di Solduno dal parcheggio attuale, qualificando ulteriormente l’intera area che rappresenta una sorta di terrazzo rialzato rispetto al livello del Quartiere Campagna. Si tratta di un tema già affrontato in passato, che potrà quindi essere finalmente risolto, grazie a questa modifica pianificatoria".

Serata pubblica il 6 settembre

Gli atti della variante saranno consultabili allo sportello dei Servizi del territorio in via alla Morettina 9, su appuntamento, dal 24 agosto al 23 settembre prossimi. Vista l’importanza dell’oggetto, per fornire ulteriori informazioni sulla documentazione allestita e sulla procedura in atto, è prevista una serata pubblica martedì 6 settembre 2022, alle 20, nella sala del Consiglio comunale, a Palazzo Marcacci. Oltre al capodicastero Nicola Pini, saranno presenti il pianificatore e l’architetto consulente per il concetto urbanistico-architettonico.

Il Municipio "è convinto che l’intero quartiere beneficerà di questa nuova impostazione urbanistica e che il concorso d’architettura, che seguirà dopo l’approvazione di questa variante, darà un valore aggiunto alla qualità di vita per gli abitanti del comparto interessato".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Crisi energetica e telelavoro, Ocst: ‘Vigili sì, preoccupati no’
Dal sindacato cristiano sociale un webinar informativo. Isabella: ‘Non c’è giurisprudenza, partenariato importante’. Alari: ’Le spese preoccupano’
Ticino
1 ora
Sicurezza e prevenzione: gli occhi e le orecchie del Gpn
Gestione della minaccia: ruolo e missione del gruppo di specialisti della Polizia cantonale. Al quale il governo vuole ora dare una chiara base legale
Luganese
8 ore
Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage
L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Ticino
10 ore
‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’
Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Luganese
11 ore
Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni
Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
11 ore
A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo
Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Bellinzonese
12 ore
Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’
È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Mendrisiotto
12 ore
‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié
La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
Luganese
16 ore
Bertoli sull’arresto del direttore: ‘Non mi capacito neanch’io’
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
Mendrisiotto
18 ore
‘Crassa leggerezza’, chiesta l’assoluzione del principe Selassié
Davanti alle Criminali di Mendrisio, la difesa evidenzia la mancanza di controlli degli accusatori privati. La sentenza sarà pronunciata alle 17
© Regiopress, All rights reserved