laRegione
04.07.22 - 11:54
Aggiornamento: 19:54

Brissago, alla Hildebrand un ambulatorio per il long-Covid

La clinica metterà a disposizione personale specializzato e conoscenze per il percorso riabilitativo dei pazienti toccati dai postumi della pandemia

brissago-alla-hildebrand-un-ambulatorio-per-il-long-covid

Durante il recente biennio pandemico, la Clinica Hildebrand è stata intensamente coinvolta nella riabilitazione di pazienti con i postumi più severi da Covid-19. Un’esperienza che si è naturalmente inserita nel ventaglio delle sue consolidate e riconosciute competenze specialistiche. È risaputo che dopo una guarigione dal virus, molti malati non hanno recuperato allo stato di salute precedente sviluppando la cosiddetta malattia da long-Covid. La diagnosi di queste sequele viene posta dai medici di famiglia o dagli esistenti ambulatori dedicati costituiti presso l’Eoc (Ospedale regionale di Locarno) e alla Clinica luganese Moncucco. La proposta della Clinica Hildebrand nasce dunque dal bisogno di completare il percorso non limitandolo alla "postazione di via" (quella diagnostica), ma coinvolgendo e inserendo gli specialisti della riabilitazione, offrire ai malati una presa in carico coerente per aiutarli a superare i disturbi. Fatto tanto più importante oggi, considerato che non esistono cure farmacologiche e che le metodiche più efficaci della riabilitazione possono primariamente svolgere un ruolo determinante. Il percorso riabilitativo è pensato principalmente attraverso sedute multiprofessionali ambulatoriali o in regime di clinica diurna.

Donne più colpite degli uomini

Nei giorni o nelle settimane successive all’infezione si possono avere sintomi da Covid subacuto (tra le quattro e dodici
settimane dopo l’infezione iniziale), mentre si parla di long-Covid per i problemi di salute che persistono dopo dodici settimane. Lo spettro dei disturbi più disabilitanti può colpire anche le persone che non hanno manifestato un decorso grave. L’età media delle persone affette è intorno ai 45 anni. Si stima che le donne ne siano colpite con una frequenza all’incirca doppia rispetto agli uomini. Si è anche visto, che nei pazienti già affetti da più malattie prima dell’infezione la possibilità di avere delle conseguenze a lungo termine è maggiore.

Scarsa resistenza alla fatica e problemi di respiro

I sintomi persistenti più comuni sono affaticamento e rapida affaticabilità anche per sforzi leggeri, problemi con il respiro, tosse con dolore toracico, dolori articolari, mal di testa, sensazione di battito cardiaco accelerato e febbre intermittente. Sul piano mentale alcuni pazienti segnalano difficoltà di concentrazione, ansia e umore triste.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
41 min
Coldrerio, un 18enne aggredito e picchiato da due persone
Funziona il dispositivo di ricerca della polizia: fermati gli autori del tentativo di rapina. La loro posizione è al vaglio degli inquirenti
Luganese
51 min
La Città lancia un percorso formativo rivolto ai commercianti
Lugano Living Lab promuove un incontro all’ex asilo Ciani per far conoscere le ‘opportunità’ e favorire una digitalizzazione alla portata di tutti
Ticino
52 min
Superamento dei livelli, un accordo che sembra avere i numeri
Firmato a maggioranza il rapporto commissionale che propone una sperimentazione su base volontaria con vari modelli di codocenza. In parlamento a febbraio
Ticino
2 ore
Al via il programma cantonale di screening colorettale
Il Dipartimento sanità e socialità offre, da febbraio, un test gratuito e volontario per una patologia dove la prevenzione è fondamentale
Ticino
3 ore
Raccolte firme sui costi della salute, allarme rosso in casa Ps
Riget e Sirica agli iscritti: rischiamo di fallire su referendum contro la deduzione per i premi dei figli e iniziativa per i premi al 10% del reddito
Ticino
3 ore
Dalla Vpod oltre 7’700 firme per cure sociosanitarie di qualità
Consegnate oggi le sottoscrizioni che chiedono anche più attenzione alle prestazioni socioeducative. Ghisletta: ‘Cautamente ottimista, serve migliorare’
Luganese
3 ore
Tentata rapina al chiosco in stazione a Ponte Tresa, due fermi
Un uomo, insieme a una complice, ha minacciato la commessa con un’arma da taglio chiedendo l’incasso. I due hanno poi desistito e sono fuggiti a piedi
Luganese
3 ore
In manette per 12 kg di canapa destinati al Ticino
In prigione al Bassone da giovedì per tentata estorsione, il 30enne albanese si rifiuta di rispondere agli inquirenti
Luganese
4 ore
Tesserete, un Park & Ride trova posto sul terreno Arl
Presso la stazione dei bus sorgeranno una quindicina di posteggi. Il presidente del Cda Gianmaria Frapolli: ‘Vogliamo favorire la mobilità pubblica’
Luganese
4 ore
Aston Bank, scoperto ridotto a meno del 10 per cento
Alle Assise correzionali di Lugano si è parlato anche del fallimento della banca. Sedici mesi sospesi a un 53enne ex dipendente
© Regiopress, All rights reserved