laRegione
intragna-nullaosta-al-progetto-forestale-corona-dei-pinci
25.06.22 - 18:27

Intragna, nullaosta al progetto forestale Corona dei Pinci

Il Patriziato centovallino autorizza gli interventi selvicolturali sui monti di Losone progettati dal confinante Patriziato. Ok al consuntivo

Segnali di miglioramento per le casse del Patriziato d’Intragna Golino e Verdasio. Pur rimanendo precaria, la situazione economica dell’ente ha visto chiudere l’esercizio 2021 con un maggior introito di 31mila franchi. Un consuntivo in nero, dunque, quello approvato dall’assemblea il 14 giugno, che comunque non deve illudere. Lo ha sottolineato il presidente, Ewan Freddi, ricordando come il risultato positivo sia frutto soprattutto della vendita di terreni prevista già da tempo e il cui ricavato è giunto solo ora nel forziere. In aggiunta sono pure stati incassati sussidi dal Fondo patriziale per la manutenzione della strada forestale eseguita lo scorso anno. Note positive arrivano anche dalla vendita dei gettoni di utilizzo delle strade a turisti, che ha registrato un aumento. Sulle finanze del Patriziato pende comunque sempre come una spada di Damocle l’ammortamento da versare al Cantone a copertura dei passati disavanzi, vale a dire 20mila franchi annui. Un ‘rosso’ per coprire il quale ai cittadini patrizi negli scorsi anni, lo ricordiamo, su indicazione del Cantone era stata ritoccata la tassa focatica. Conseguenza dell’aumento del contributo? Molti patrizi avevano deciso di rinunciare allo statuto. Altri, malgrado i ripetuti solleciti da parte dell’Amministrazione, non hanno ancora versato quanto richiesto. Una situazione che occorrerà chiarire una volta per tutte, lasciano intendere i vertici dell’ente.

A vantaggio di tutti

Oltre al bilancio, i patrizi hanno concesso il loro nullaosta al progetto forestale Corona dei Pinci, del quale è promotore il Patriziato di Losone (con il coinvolgimento di altri enti pubblici). Al fine di poter attuare importanti interventi selvicolturali nel comparto boschivo sulla collina di Losone, si rende necessario prolungare la pista forestale in direzione Survi, attraversando fondi di proprietà del Patriziato Centovallino. Quest’ultimo non dovrà partecipare alle spese. Il cantiere, tuttavia, apre interessanti prospettive anche per i proprietari di cascinali e fondi toccati dal prolungamento del collegamento. Armando Maggetti, presidente del giorno nonché municipale, ha ribadito anche l’interesse del Comune per questa futura strada, utile a lavori di esbosco e vendita del legname. Un valore aggiunto per tutto il territorio, insomma.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
forestale corona pinci interventi selvicolturali patriziato centovallino
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
3 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
4 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
4 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
5 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
5 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
7 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
Locarnese
10 ore
Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali
Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Luganese
12 ore
Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia
Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
13 ore
Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova
Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
© Regiopress, All rights reserved