laRegione
22.05.22 - 15:10
Aggiornamento: 18:43

Locarno, Ps: ‘Accuse spiacevoli, pretestuose e imbarazzanti’

Bocciatura mozione contro il tabagismo nei parchi giochi: il Ps locale risponde alle insinuazioni della presa di posizione dell’associazione non fumatori

a cura de laRegione
locarno-ps-accuse-spiacevoli-pretestuose-e-imbarazzanti
Ti-Press
Fumo nei parchi giochi: proibire o sensibilizzare?

"In democrazia, lo sappiamo bene anche noi, a volte si è in maggioranza e a volte si è in minoranza. Rispettiamo chi desidera perseguire i propri ideali con intransigenza assumendosi le proprie responsabilità. L’impressione avuta in questo caso è che chi si è ritrovato, proprio malgrado, in inferiorità numerica non sia in grado di accettarlo e preferisca puntare il dito. Servendosi tra l’altro vilmente dell’autorevolezza di un’associazione terza che, non correttamente informata dei fatti, si è prestata a spiacevoli e pretestuose accuse oltre che a imbarazzanti inesattezze". Il Comitato della sezione cittadina del Partito socialista (Ps) non ci sta e ha deciso di rispondere alla presa di posizione dell’associazione contro il fumo in seguito alla bocciatura in Consiglio comunale (Cc) della mozione "No fumo nei parchi – rispetto verso i più piccoli" di lunedì 16 maggio.

Il Ps cittadino ha quindi tenuto a "chiarire alcuni aspetti, dei quali chi si è premurato di scrivere ai giornali non è evidentemente stato messo a conoscenza", rispondendo quindi a quanto asserito nella presa di posizione di martedì 17 maggio. "A Locarno il Partito socialista, accusato di far comunella con la Lega, è solo uno degli attori facenti parte dell’alleanza denominata Sinistra Unita (Su)", quindi, afferma il Comitato, "parlare solo di Ps nel contesto del Consiglio comunale di Locarno è evidentemente non solo sbagliato ma addirittura tendenzioso".

Senza attardarsi sulle questioni legate alle procedure parlamentari o entrare nel merito della mozione ("il cui scopo – sottolinea il Ps – è condivisibile"), il Comitato riflette sul metodo di lavoro messo in campo rimarcando come "i consiglieri della Sinistra Unita hanno tentato, nell’ambito dei lavori commissionali, di trovare un compromesso con i sostenitori nel rapporto di minoranza". Tuttavia, a detta degli scriventi, la "mano tesa è stata respinta". Per queste ragioni, annota quindi, "il gruppo della Sinistra Unita ha dunque preferito sostenere il rapporto di maggioranza puntando sugli aspetti di responsabilizzazione e di sensibilizzazione, anziché su quelli di proibizione".

Leggi anche:

Locarno, ‘vergognoso non proibire il fumo nei parchi giochi’

Locarno, revocato il credito per l’autosilo ai Monti

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
2 ore
Negozio alimentari e Posta: ‘Gordola può star tranquilla’
Il vicesindaco René Grossi, da proprietario dell’immobile interessato, risponde alle critiche preventive di Plr e Verdi Liberali
Luganese
2 ore
Ex maestro di Montagnola: riflessione aperta sul terzo grado
Dopo l’assoluzione in Appello, con il ribaltamento della condanna in Pretura penale, le motivazioni della Corte su ‘concreto pericolo’ e perizia
Ticino
9 ore
Giudice supplente, proposta l’elezione di Federica Dell’Oro
Così la commissione Giustizia e diritti. La parola al plenum del Gran Consiglio
Gallery
Mendrisiotto
9 ore
Mendrisio fa un passo avanti sul sentiero del Laveggio
Il Consiglio comunale vota all’unanimità i fondi per completare i camminamenti lungo il fiume, nel solco di un parco intercomunale
Mendrisiotto
11 ore
Coldrerio, un 18enne aggredito e picchiato da due persone
Funziona il dispositivo di ricerca della polizia: fermati gli autori del tentativo di rapina. La loro posizione è al vaglio degli inquirenti
Luganese
11 ore
La Città lancia un percorso formativo rivolto ai commercianti
Lugano Living Lab promuove un incontro all’ex asilo Ciani per far conoscere le ‘opportunità’ e favorire una digitalizzazione alla portata di tutti
Ticino
11 ore
Superamento dei livelli, un accordo che sembra avere i numeri
Firmato a maggioranza il rapporto commissionale che propone una sperimentazione su base volontaria con vari modelli di codocenza. In parlamento a febbraio
Ticino
13 ore
Al via il programma cantonale di screening colorettale
Il Dipartimento sanità e socialità offre, da febbraio, un test gratuito e volontario per una patologia dove la prevenzione è fondamentale
Ticino
13 ore
Raccolte firme sui costi della salute, allarme rosso in casa Ps
Riget e Sirica agli iscritti: rischiamo di fallire su referendum contro la deduzione per i premi dei figli e iniziativa per i premi al 10% del reddito
Ticino
14 ore
Dalla Vpod oltre 7’700 firme per cure sociosanitarie di qualità
Consegnate oggi le sottoscrizioni che chiedono anche più attenzione alle prestazioni socioeducative. Ghisletta: ‘Cautamente ottimista, serve migliorare’
© Regiopress, All rights reserved