laRegione
l-ergoterapista-assolto-il-suo-accusatore-ancora-no
archivio Ti-Press
Dal 2017 in poi, tra accuse e controaccuse
17.05.22 - 16:04
Aggiornamento: 17:04

L’ergoterapista assolto; il suo accusatore ancora no

Locarnese, il filone secondario della vicenda. Per il Tribunale federale il caso per ‘denuncia mendace’ deve tornare alla Corte dei reclami penali

Era stato prosciolto dalla Corte delle assise criminali nel 2017 e dalla Corte di appello e di revisione penale nel 2019: per entrambe le istanze l’ergoterapista locarnese non ha mai commesso il reato di ripetuta coazione sessuale. La procuratrice pubblica Margherita Lanzillo, che ha sostenuto l’accusa nei suoi confronti, si era persino appellata al Tribunale federale, che nel 2020 aveva dichiarato inammissibile il suo ricorso.
In contemporanea era scattata la controffensiva: già nel 2017 l’ergoterapista si era rivolto alla magistratura ticinese, chiedendo di aprire un procedimento per denuncia mendace nei confronti del suo accusatore. Accusatore che, lo ricordiamo, era poi stato ritenuto inattendibile dalle Criminali e in Appello. Nel maggio del 2020 la Pp Lanzillo aveva però decretato il "non luogo a procedere". L’ergoterapista si è quindi rivolto alla Corte dei reclami penali (Crp) del Tribunale d’appello, che lo ha respinto, ritenendo che il presupposto soggettivo del reato di denuncia mendace non fosse adempiuto.
Ora, sulla questione, arriva una decisione del Tribunale federale, al quale si è rivolto l’ergoterapista. E i giudici di Losanna sono chiari: il ricorso è accolto e la questione torna alla Crp.
Il Tf, in sintesi, si è concentrato sul fatto che la Pp Lanzillo da una parte promuoveva l’accusa nei confronti dell’ergoterapista e dall’altra doveva portare avanti l’accusa mossa dall’ergoterapista alla sua presunta vittima. "In particolare, quando, come in concreto, lo stesso Procuratore pubblico ha precedentemente istruito una prima causa concernente fatti strettamente connessi con quelli oggetto del secondo procedimento, la situazione può rivelarsi delicata sotto il profilo della garanzia d’imparzialità – scrive il Tf –. Occorre che l’esito del successivo giudizio non appaia predeterminato, bensì che rimanga aperto riguardo all’accertamento dei fatti e alla risoluzione delle questioni giuridiche in discussione".
E ancora: "Con la censura sollevata nel reclamo, il ricorrente ha sostanzialmente invocato un motivo di ricusazione della Pp Lanzillo, la quale aveva precedente istruito il procedimento penale nei suoi confronti e aveva promosso l’accusa contro di lui. La stessa Pp ha in seguito statuito sulla denuncia del ricorrente relativa all’asserita mendacità delle dichiarazioni dell’opponente, alla base dell’avvio del primo procedimento penale".
Infine, la Crp "avrebbe quindi dovuto esaminare e pronunciarsi sulla censura in questione. Omettendo di farlo, ha di conseguenza violato il diritto di essere sentito del ricorrente".
Per Losanna il ricorso dell’ergoterapista è accolto e va annullata la sentenza della Crp, che dovrà nuovamente esaminare il caso della "denuncia mendace".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
denuncia mendace ergoterapista locarnese tribunale federale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 min
Castellinaria, ‘Mercato coperto più accogliente e accessibile’
Per Flavia Marone (presidente del festival) la struttura di Giubiasco presenta vantaggi sia dal punto di vista logistico, sia da quello finanziario
Grigioni
1 ora
Torneo Grandinani quest’anno declinato anche al femminile
Football: nel weekend del 13 e 14 agosto i campi di Roveredo e Lostallo accolgono la 16esima edizione dell’evento nazionale U14
Grigioni
1 ora
A13 chiusa tra San Vittore e Roveredo per un incidente
Le entrate di Grono e San Vittore sono chiuse e il traffico è deviato sulla strada cantonale
Ticino
2 ore
Sgarbi multato dalla Polizia cantonale. ‘Mai più in Svizzera’
Il critico d’arte e parlamentare italiano è stato fermato in quanto il suo autista avrebbe acceso il lampeggiante quando si trovava ancora in Svizzera
Bellinzonese
3 ore
Fitto programma per la tregiorni di feste ad Arbedo-Castione
Online il sito con gli eventi previsti al campo sportivo e sul territorio per sottolineare i 200 anni dall’aggregazione e i 600 dalla battaglia
Luganese
3 ore
Agno, il padre ha tentato di uccidere il figlio
Restano gravi le condizioni di salute del 22enne, ferito gravemente ieri dal papà successivamente arrestato. Entrambi risiedono a Rovio
Bellinzonese
3 ore
Auto fuori strada a Claro, deceduto il guidatore
Si tratta di un 77enne svizzero domiciliato in Riviera. L’auto che guidava era uscita di strada finendo in un fossato
Bellinzonese
3 ore
Disco frenante spezzato, camion fermato a Giornico
Dal 1° luglio inflitte oltre 30 contravvenzioni. Le principali infrazioni: freni difettosi, eccesso di ore di guida e manipolazione del cronotachigrafo
Ticino
4 ore
Sulle truffe per lavoro ridotto il Ticino ha fatto i compiti
È quanto emerge dai dati della Seco. Il nostro Cantone persegue anche violazioni più contenute, a differenza di altri Cantoni
Bellinzonese
4 ore
Claro, un’auto esce di strada e finisce in un fossato
Incidente della circolazione intorno alle 10.15 sulla strada cantonale
© Regiopress, All rights reserved