laRegione
03.05.22 - 11:16
Aggiornamento: 18:37

Distretto Plr, ‘commissione cerca’ per i candidati al parlamento

L’organo sarà coordinato dal vicesindaco di Minusio Renato Mondada. Nicola Pini ringraziato per l’anno da primo cittadino del cantone

distretto-plr-commissione-cerca-per-i-candidati-al-parlamento
Ti-Press
Nicola Pini, primo cittadino del cantone fino a lunedì

A individuare i rappresentanti del Locarnese per la lista liberale radicale del Gran Consiglio sarà una "commissione cerca" coordinata dal municipale e vicesindaco di Minusio Renato Mondada. È stato comunicato ai soci del Distretto in occasione dell’assemblea nuovamente tenutasi in presenza, dopo due anni, a Muralto. Unitamente a Mondada, in commissione lavoreranno il segretario del Distretto Dante Pollini, Matija Terzic (già presidente dei Giovani liberali radicali della regione), Karin Boissonnat e Sara Ambrosini-Krid. L’obiettivo, è stato detto, sarà presentare una lista rappresentativa di tutte le sensibilità della regione che possa rispecchiare, per quanto possibile, un’equa distribuzione sul territorio. Il tutto, all’insegna della qualità, come sottolineato dal presidente distrettuale Luca Renzetti.

L’importanza delle donne

Lo stesso Renzetti nella sua relazione ha ripercorso l’anno appena trascorso, focalizzandosi in special modo sui risultati elettorali del Distretto alle ultime comunali, foriere per il Plr di 3 municipali e 4 consiglieri comunali in più rispetto alla legislatura precedente, oltre al sindacato di Losone. Durante la serata è stato dedicato ampio spazio alle donne liberali radicali e alla loro attività. L’obiettivo dichiarato è quello di far ripartire con rinnovato entusiasmo il movimento femminile del Plr anche nel Locarnese. Sul tema si è espressa anche la presidente cantonale, Mari Luz Besomi-Candolfi, proponendosi quale parte attiva di questa ripartenza e sottolineandone l’importanza per lo sviluppo futuro della politica regionale e cantonale.

Distretti uniti per il 1° agosto

Prima di concludere i lavori assembleari è stato dato spazio ai prossimi eventi organizzati dal Distretto, con particolare attenzione al 1° agosto a Prato Sornico, organizzato grazie alla collaborazione tra i Distretti di Locarno e Vallemaggia, come rilevato dal presidente valmaggese Damiano Piezzi.

Agli eventuali, il Distretto Plr del Locarnese ha voluto omaggiare il presidente del Gran Consiglio Nicola Pini, che terminerà il suo anno di mandato lunedì prossimo. Come ricordato da Renzetti, la situazione pandemica non aveva permesso di festeggiare l’elezione di Pini, ma il Distretto ha voluto comunque riconoscerne il merito per quanto fatto durante l’anno da primo cittadino del Cantone. È stato anche ricordato che, dopo Marco Pessi nel 1991, Pini è stato il primo presidente locarnese del parlamento dopo 30 anni. È infine stata salutata Miryem Malas, che lascerà il Distretto e che sarà sostituita – quale rappresentante dell’associazione "La Scuola" – da Luana Monti. Inoltre, quale rappresentante delle Donne liberali radicali ticinesi, entra a far parte del Distretto Marion Eimann. Confermati tutti gli altri membri.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’
Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
6 ore
Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci
Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
11 ore
Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti
Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Ticino
22 ore
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
22 ore
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
23 ore
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
23 ore
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
23 ore
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
1 gior
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
Luganese
1 gior
Assolto in Appello l’ex maestro di Montagnola
Per la Carp non è stato possibile accertare un pericolo per lo sviluppo psichico degli allievi. Mauro Brocchi era stato condannato in primo grado nel 2019
© Regiopress, All rights reserved