laRegione
il-centovalli-festival-camedo-sta-per-spiccare-il-volo
14.04.22 - 15:29

Il ‘Centovalli festival Camedo’, sta per spiccare il volo

Nel fine settimana il via alla kermesse che coniuga conferenze a tema, musica, escursioni sul terreno e proposte culturali sul tema delle rondini

Sta per entrare nel vivo la terza edizione del ‘Centovalli Festival Camedo’, intitolata "Volare via o rimanere?": una tre giorni di conferenze, teatro, musica, cucina, stupore e buonumore, liberamente ispirata al tema della migrazione delle rondini che si terrà proprio a Camedo, nelle Centovalli, dal 22 al 24 aprile.

Il festival era stato anticipato dallo spettacolo-performance "Vogljodl - lo Jodel degli uccelli. Un inno alle ultime cose" delle Kapelle Sorelle (Ursina Gregori e Charlotte Wittmer) che, per chi se lo fosse perso, verrà replicato venerdì 29 e sabato 30 aprile sempre a Camedo. La declinazione artistica, scientifica, un po’ filosofica, ma anche all’insegna della convivialità, del buonumore e di tanta musica sta ora però per entrare nel vivo. "Dove vanno le rondini? Cosa trovano? Non conoscono frontiere, superano la gravità, evitano l’inverno, cantano. E noi? Le osserviamo, e migriamo. Tanto nei sogni, quanto nella realtà" ci raccontava recentemente Stefan Bütschi, ideatore e organizzatore della terza edizione del Festival.

Le metaforiche porte della rassegna si apriranno venerdì 22 aprile anche grazie all’aiuto di due "maîtres de cérémonie", gli artisti Bernard Stöckli e Charlotte Wittmer. Dopo due brevi interventi introduttivi, seguirà l’inaugurazione della buvette – garantita dai giovani gestori della locale Osteria Grütli che proporranno anche una cena a buffet – e "un’entrata in materia" in tema di rondini con la breve relazione "Le rondini tra mito e realtà" di Chiara Scandolara (Associazione Ficedula). A tutto ciò non mancherà tanta musica: dal Burkina Faso, dal Mississippi e dell’arco alpino con l’attore e musicista Mamadou Soma, l’eclettico musicista polistrumentista, bluesman ed esperto di musica popolare tradizionale svizzera Dide Marfurt, la violinista Yulianna Khomenko, l’artista Charlotte Wittmer e altri amici.

L’indomani, sabato 23 aprile, si riprende nel pomeriggio (dalle 14) con varie attività per adulti e bambini: due passeggiate (14.30 e 16) piene di sorprese nella campagna di Camedo ("Quando si dice uccelli, si dice escursione"), una artistica-filosofica con il performer Gregory Stauffer e l’attore e regista Giampaolo Gotti, e una alla ricerca delle erbe selvatiche con il giovane Milo Bissegger. In contemporanea, per bambini, ragazzi e anche adulti ci sarà la possibilità di cimentarsi nella costruzione di nidi e spaventapasseri con Nora Pouilly e Carola Dominioni. Dopo la cena prevista alle 18 (risotto e, rigorosamente, uccelli scapati), alle 19 seguirà un’anticipazione della conferenza che Chiara Scandolara terrà il 7 maggio a tema "Rondini e balestrucci" e un reportage da Ghardaia, città-oasi dell’Algeria e tappa intermedia delle rondini, con l’inviato speciale partito da Auressio "Flr", e cioè Florian Reichert, responsabile del Dipartimento Opera/Teatro della Hochschule der Künste di Berna e già direttore dell’Accademia Teatro Dimitri. Concluderanno la giornata un’intervista a Vittorio Kellenberger ("Migrazione su Marte?") e ancora tanta musica.

Domenica 24 aprile il Centovalli Festival Camedo ospiterà le trasmissioni Rsi in diretta radiofonica "L’ora della terra" (9-10) e "La domenica popolare" (10-12) con Lara Montagna e numerosi ospiti delle Centovalli. Tutti coloro che sono interessati a seguire questo programma "dal vivo" sono i benvenuti. In parallelo, il Festival declinerà il suo tema dedicato a "Volare via o rimanere?" con due proposte molto particolari: a partire dalle 11 si terranno una "lezione di volo creativo" con il performer e danzatore Gregory Stauffer e una "lezione di immaginazione" con Florian Reichert. Concluderà il programma l’intervento di Daniele Maggetti ("Partire, tornare"), scrittore e professore universitario a Losanna, con radici nelle Centovalli. Ricordiamo che dalle 9 sarà aperta la buvette e dalle 10 prenderà avvio un brunch che si protrarrà fino al termine del festival nel primo pomeriggio, sempre all’insegna del piacere di stare insieme e della musica.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
camedo centovalli conferenze festival musica rondini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
2 ore
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
9 ore
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
9 ore
Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi
Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
9 ore
Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende
Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
16 ore
Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina
Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
16 ore
Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago
L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
20 ore
Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca
Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
21 ore
Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’
Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Ticino
21 ore
A Ferragosto il sole brucia, il radar pure
Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
© Regiopress, All rights reserved