laRegione
31.03.22 - 14:47
Aggiornamento: 15:24

Brissago, la Posta entra in edicola

Accordo di partenariato tra il Gigante Giallo e la famiglia Kuchler. Nel negozio lo sportello sarà attivato dal prossimo 25 aprile

brissago-la-posta-entra-in-edicola

A partire dal 25 aprile la Posta di Brissago si trasferisce presso il partner Edicola Kuchler, situata a pochi passi dalla sede attuale. La clientela potrà in questo modo svolgere le proprie operazioni postali grazie a un commercio conosciuto e apprezzato, durante orari di apertura estremamente favorevoli. I locali del partner che ospiteranno l’attività postale verranno nel contempo completamente ristrutturati. La clientela di Brissago potrà così contare anche in futuro su una presenza fisica della Posta e avere a disposizione tutte le principali prestazioni di cui fruisce ora. La Posta è da tempo in contatto con le autorità comunali di Brissago allo scopo di valutare possibili alternative nella forma in cui erogare i propri servizi. L’utilizzo dell’attuale filiale risulta infatti modesto e la sede rileva da tempo cali significativi e costanti delle operazioni effettuate agli sportelli, in particolare in alcuni settori quali l’impostazione di lettere da parte di privati o l’esecuzione di versamenti. Con l’implementazione della nuova soluzione in partenariato, la clientela potrà così continuare a usufruire di servizi postali di prossimità grazie alla collaborazione con il chiosco e la cartoleria Edicola Kuchler, in via R. Leoncavallo 40, nello stabile adiacente all’attuale filiale. Un aspetto particolarmente interessante della nuova soluzione è rappresentato dagli orari di apertura. L’attività è a disposizione anche sul mezzogiorno, durante le seguenti fasce orarie: dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 20,durante il periodo estivo (dal 19.3 al 15.9) e, sempre dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 18 durante il restante periodo invernale.

Sportello servito presso il partner e pagamenti sulla porta di casa

Se da un lato nella nuova filiale i pagamenti avverranno unicamente grazie alla carta PostFinance o una qualsiasi altra carta di debito bancaria, dall’altro sarà possibile svolgere anche in futuro questo tipo di operazioni utilizzando denaro contante direttamente al proprio domicilio. Come in tutte le località dove è presente una filiale in partenariato, la clientela che lo desidera potrà infatti continuare a prelevare e utilizzare contante per i propri pagamenti grazie al personale addetto al recapito. Per richiedere tale prestazione sarà sufficiente registrarsi presso una filiale oppure contattare il servizio clienti. Si tratta in questo caso di un servizio particolarmente apprezzato dalle persone a mobilità ridotta.

Una formula conosciuta e apprezzata

«La formula della filiale in partenariato si è affermata con successo in Ticino e nel resto del Paese da anni; permette di garantire un servizio di prossimità e di qualità sul lungo periodo e spesso, come in questo caso, durante ampie fasce orarie», sottolinea Rachele Aebersold-Guidicelli, Responsabile Settore di filiali Ticino Nord. Da anni la Posta sviluppa e adatta la propria rete di punti accesso con lo scopo di offrire un mix equilibrato nelle sue diverse modalità, con il chiaro obiettivo di assicurare anche in futuro l’offerta in modo uniforme sull’insieme del territorio nazionale. La popolazione verrà informata in tempo utile grazie a uno stampato recapitato a tutti i fuochi interessati dal cambiamento e da un momento informativo dedicato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
16 min
Cantonali ’23, candidati del Forum alternativo nella lista Ps
L‘assemblea del movimento ha deciso ‘di non voler essere l’ennesimo partitino di sinistra, ma di lavorare a un movimento eco-socialista’. Sirica: ’Felice’
video
Bellinzonese
43 min
Un amico della 19enne morta: ‘Aveva un grande problema’
Roverdo/Bellinzona, un testimone presente al rave party abusivo parla di ketamina e dice di aver invano proposto al gruppo di allertare l’ambulanza
Luganese
49 min
A Grancia la Posta cambia sede e ‘vestito’
Inaugurati i nuovi spazi, centrali e accessibili. Obiettivo del Gigante giallo creare dei ‘veri e propri centri di servizi’
Ticino
1 ora
In Ticino oltre 35mila dosi di richiamo: cosa cambia a dicembre
Adeguato il dispositivo: vaccinazioni al solo Centro cantonale di Quartino il 2, 3, 9 e 16 dicembre 2022, negli studi medici e nelle farmacie disponibili
Locarnese
2 ore
Lionza, sbaglia la retromarcia e finisce sul fianco
Incidente della circolazione ieri notte, nelle alte Centovalli. Praticamente illesi gli occupanti del veicolo, adagiatosi ai lati della carreggiata
Bellinzonese
3 ore
È morta la 19enne lasciata in ospedale a Bellinzona
Il decesso ieri sera: dopo un rave party sopra Roveredo era stata portata al San Giovanni da quattro giovani allontanatisi in auto e poi identificati
Luganese
4 ore
Massagno, Ibsa si prepara a lasciare la storica sede
Sorta nel 1945, l’azienda si trasferirà definitivamente l’estate prossima. Suscita interesse e curiosità il futuro del vasto terreno che occupa.
Mendrisiotto
7 ore
A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità
Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
Grigioni
7 ore
San Bernardino, applausometro 7 su 10 per Artioli e progetti
Un successo la presentazione a Mesocco: 400 posti di lavoro in inverno e 250 in estate, gettito fiscale quintuplicato e 40 milioni per gli impianti
Luganese
7 ore
Lugano, la casa da gioco compie vent’anni e fa tornare i conti
Limitato l’impatto della concorrenza campionese, il casinò affronta la questione energetica e invia la richiesta di rinnovo della concessione federale
© Regiopress, All rights reserved