laRegione
23.03.22 - 18:30
Aggiornamento: 21:53

Incidente d’elicottero, aperto incarto penale contro ignoti

Il Ministero pubblico della Confederazione ha avviato un procedimento per sospetto di perturbamento della circolazione pubblica

incidente-d-elicottero-aperto-incarto-penale-contro-ignoti
Ti-Press
I rilievi di polizia sul posto dell’incidente

Sospetto di perturbamento della circolazione pubblica. È il titolo di reato in base al quale il Ministero pubblico della Confederazione (Mpc) ha aperto un procedimento penale contro ignoti in relazione allo schianto del 16 marzo in cui ha perso la vita, nella Valle del Carcale sopra Gordola, il 49enne pilota d’elicottero Gabriele Mossi. Un’inchiesta penale viene in questi casi aperta dall’Mpc sulla base dell’articolo 98 della Legge federale sull’aviazione, che ne decreta le competenze per il perseguimento dei reati commessi a bordo di un aereo.

L’articolo 237 del Codice penale – il perturbamento della circolazione pubblica appunto – prevede una pena detentiva fino a tre anni, o una pena pecuniaria, per "chiunque intenzionalmente impedisce, perturba o pone in pericolo la circolazione pubblica, in modo particolare la circolazione sulle strade, sull’acqua o nell’aria e mette con ciò scientemente in pericolo la vita o l’integrità delle persone". In più, "se il colpevole mette scientemente in pericolo la vita o l’integrità di molte persone, può essere pronunciata una pena detentiva da uno a dieci anni". Si parla di una pena detentiva fino a tre anni o di una pena pecuniaria se chi ha commesso il reato "ha agito per negligenza".

Visto e considerato che il procedimento è stato aperto contro ignoti, e che il pilota era l’unico occupante del velivolo, è evidente che la Procura federale intende capire in che misura possano essere ravvisate responsabilità da parte di terzi. L’indagine viene svolta in stretta collaborazione con la Polizia cantonale.

Parallelamente all’inchiesta penale, una sulla sicurezza viene condotta dal Sisi, che si occupa di tutti gli aspetti riguardanti le cause dell’incidente e la prevenzione, onde evitare, sulla base delle risultanze, che altri incidenti simili si verifichino in futuro.

Leggi anche:

‘L’ho visto avvicinarsi basso, poi ho scorto del fumo salire’

‘Non sempre l’inchiesta aviatoria rivela tutto’

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
16 ore
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
18 ore
Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista
L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
19 ore
Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico
La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
20 ore
Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista
L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
Luganese
23 ore
A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa
Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole. Una persona in ospedale per intossicazione
Locarno
1 gior
Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato
Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
1 gior
“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”
Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
Ticino
1 gior
Caso Unitas, Mps e Noi (Verdi) tornano alla carica
Nuove interpellanze: ’Le risposte scritte del Consiglio di Stato sollevano altri interrogativi’
Luganese
1 gior
La comunità cripto trova casa in centro città
L’Hub s’insedierà nell’edificio che ospitava il Sayuri e una banca, tra via Motta e Contrada Sassello. Lunedì discussione generale in Consiglio comunale
© Regiopress, All rights reserved