laRegione
17.03.22 - 16:45
Aggiornamento: 17:03

‘Locarno aderisca alla Carta europea per la parità di genere’

È l’auspicio della Commissione della legislazione, che sostiene la mozione di Fabrizio Sirica. Operatore sociale: si va avanti con Brissago e Ronco

locarno-aderisca-alla-carta-europea-per-la-parita-di-genere
Ti-Press
C’è chi lo dice in piazza, forte e chiaro

"L’atto parlamentare merita pieno accoglimento". Lo scrive la Commissione della legislazione del Consiglio comunale di Locarno riferendosi alla mozione del marzo 2018 con cui Fabrizio Sirica e cofirmatari (gruppo Ps, Verdi, Ppd, Plr) chiedevano un impegno concreto in Città per la parità di genere. Oggetto della mozione era l’adesione alla "Carta europea per l’uguaglianza e la parità delle donne e degli uomini nella vita locale", nonché lo stanziamento di un credito per elaborare un Bilancio di genere. "Analogamente a Sorengo e a Mendrisio, Locarno potrà offrire una chiave di lettura sulle disparità di genere esistenti sul territorio; parimenti la Città potrà aderire alla Carta europea", nota la commissione della Legislazione (relatore del rapporto, Mauro Belgeri). Questo "soprattutto perché la nostra Città è polo regionale e ospita sul proprio territorio una serie di servizi che denotano una particolare sensibilità dell’ente pubblico verso le famiglie e tutte le fasce di età. Per allestire il bilancio di genere della nostra città, il Comune di Locarno potrà prendere ispirazione dai documenti allestiti a Sorengo e a Mendrisio".

La stessa commissione della Legislazione ha nel frattempo sottoscritto un altro rapporto di sicuro interesse: quello (pure favorevole) alle convenzioni sull’operatore sociale con i Comuni di Brissago e Ronco s/Ascona. Si tratta di un rinnovo dopo che tre precedenti convenzioni (una delle quali riguardava Gordola) sono scadute. In concreto, con Brissago la collaborazione si traduce in un 10% di messa a disposizione dell’operatore sociale della Città per la popolazione di confine, mentre con Ronco c’è più flessibilità, nel senso che non sarà richiesta la presenza regolare dell’operatore, ma una puntuale in funzione dei bisogni, dietro compenso e a ore.

Se con Brissago e Ronco si può dunque andare avanti, così non sarà con Gordola: "Locarno ha cercato invano di spingere il Comune limitrofo a trovare una nuova soluzione. L’operatore sociale messo a disposizione al 10% non permetteva di rispondere ai bisogni di Gordola, che presenta una serie di problematiche sensibili (a causa delle dimensioni non proprio trascurabili del Comune stesso) per le quali sarebbe da prevedere un operatore sociale attivo al 30-50%. La questione è stata discussa ma non accettata (presumibilmente per ragioni finanziarie)". Rinnovare, per ora, le convenzioni con Ronco e Brissago, "permetterà di fortificare ed estendere nel tempo queste cooperazioni intercomunali, in modo da corroborare l’attività di prevenzione, monitoraggio e aiuto alla popolazione della regione, contribuendo così al miglioramento della qualità di vita degli abitanti e della collettività tutta".

Infine, la Commissione della gestione (relatore Luca Renzetti) ha preavvisato favorevolmente il credito di 4,3 milioni di franchi per progettazione esecutiva e realizzazione dell’ampliamento, con due nuove sezioni, della scuola dell’infanzia ai Saleggi, più 215mila franchi per progettazione e realizzazione del parco giochi. L’ampliamento, ricordiamo, si baserà sul progetto "OASI" dello studio Cappelletti Sestito Architetti, che nel 2019 aveva vinto il concorso pubblico.

Tutti questi argomenti verranno trattati dal Consiglio comunale nella seduta convocata per il prossimo 28 marzo, dalle 20.15, sempre e ancora nei grandi spazi del Palexpo Fevi in relazione alla situazione pandemica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
28 min
Gambarogno, i ritocchi ai conti possono attendere
Le finanze del Comune destano preoccupazione, ma le contromisure non saranno per il 2023. Probabile un futuro aumento del moltiplicatore
Mendrisiotto
28 min
Mendrisiotto, la qualità dell’aria resta osservata speciale
Dopo una settimana pesante è arrivata la pioggia. Nel 2020 registrate quattromila morti premature nelle province pedemontane lombarde
Luganese
28 min
Lugano, la replica a Lombardi: ‘Coinvolgeteci, ma davvero’
La Commissione di quartiere di Sonvico mette i puntini sulle i, dopo che il municipale si era detto deluso dal presunto inattivismo delle commissioni
Ticino
7 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
8 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
11 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
12 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
12 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
12 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
14 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
© Regiopress, All rights reserved