laRegione
08.03.22 - 09:54
Aggiornamento: 17:00

Locarno, in mediateca ‘Il massacro dell’Antropocene’

Per il terzo incontro del ciclo ‘Animali e animalità’ una conferenza del geografo Stefano Augustoni

locarno-in-mediateca-il-massacro-dell-antropocene
Ti-Press
Il Centro professionale di Locarno

Mercoledì 9 marzo, alle 17.30, nella mediateca del Centro professionale di Locarno, in via alla Morettina 3, si terrà il terzo incontro del ciclo "Animali e animalità". Tema: "Animali: il massacro dell’Antropocene".

Ecco una traccia della conferenza: "Ogni anno vengono ammazzati un miliardo e mezzo di maiali, 500 milioni di pecore, 400 milioni di capre, 250 milioni di bovini, 50 miliardi di polli e tra i 37 e i 120 miliardi di pesci negli allevamenti acquatici, oltre al trilione ucciso nella pesca libera. Una gallina ovaiola, anche da noi, dopo nemmeno un anno di vita produttiva viene soppressa e trasformata in biogas per alimentare la nostra sete di energia. Nonostante la propensione predatrice di homo sapiens, questo massacro effettuato per scopi nutritivi non ha mai assunto dimensioni paragonabili a quelle che ha oggi nell’Antropocene. E non è che la punta dell’iceberg dei danni che la specie umana causa alle altre specie animali, tramite distruzione di habitat, sovrasfruttamento per scopi commerciali, inquinamento, introduzione di specie alloctone in ambienti ubicati al di fuori del loro territorio di diffusione naturale, cambiamento climatico. I due terzi della popolazione di animali vertebrati selvatici sono spariti dalla faccia della Terra in meno di 50 anni. Una vera e propria sesta estinzione di massa perpetrata dalla nostra specie nella quasi apparente indifferenza globale. Durante l’incontro si cercherà di mettere a fuoco il nostro rapporto conflittuale con gli animali da un punto di vista biogeografico partendo da queste crude e allarmanti cifre". Relatore sarà il geografo Stefano Augustoni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Un ‘audit’ cantonale per i diritti umani
Domani all’Usi si discuterà di come fare per migliorarne il rispetto anche a livello locale. Tra gli ospiti anche la ginevrina Léa Winter
Luganese
1 ora
Lugano, l’appello: ‘La bici è la mia compagna, ritrovatemela’
La storia di Chiara e della sua e-bike, rubata alla Stazione Ffs e rivenduta. ‘La Polizia mi ha detto di dimenticarmela ma io non mi arrendo’.
Grigioni
8 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
8 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
10 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
10 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
11 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
Bellinzonese
11 ore
Esplode la spesa ‘perché il Municipio non ha fatto i compiti’
Preventivo ’23 di Bellinzona: la maggioranza Plr, Sinistra e Centro della Gestione giudica troppo blanda la spending review e teme misure drastiche
Locarnese
12 ore
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
Ticino
15 ore
Un appello per l’Ucraina (e contro Putin)
È quello reso pubblico da Verdi, Ps, Mps e altre formazioni progressiste in previsione della Giornata mondiale dei diritti umani
© Regiopress, All rights reserved