laRegione
06.03.22 - 16:14
Aggiornamento: 17:34

Più incentivi per i mezzi pubblici a Locarno

Interrogazione interpartitica (firmata da dodici consiglieri comunali) chiede al Municipio di allargare il sostegno per gli abbonamenti

a cura di Serse Forni
piu-incentivi-per-i-mezzi-pubblici-a-locarno
Ti-Press
Obiettivo: meno traffico privato sulle strade e più qualità di vita

Locarno proponga più incentivi per stimolare l’utilizzo dei mezzi pubblici. A chiederlo, tramite un’interrogazione, sono dodici consiglieri comunali di diversi partiti (primi firmatari Andrea Barzaghini del Plr e Martina Giacometti, "Per Locarno-Ppd-Indipendenti").

Nel testo inviato al Municipio si ricorda la situazione viaria del Locarnese, con "vie di comunicazione nettamente insufficienti". Un problema che tocca "la cittadinanza tutta, non solo per motivi ecologici o di qualità della vita, ma anche per l’impatto che questa situazione ha su chi si sposta per motivi professionali (raggiungimento del posto di lavoro o trasferte legate alla professione)".

Va anche detto che nel Locarnese, come in altre regioni ticinesi, "il più delle volte è possibile raggiungere la meta desiderata mettendoci lo stesso tempo o addirittura viaggiando più velocemente con i mezzi pubblici rispetto all’uso dell’automobile". Un altro dato, legato al periodo della pandemia da Covid-19, è la disaffezione per i trasporti pubblici: in Ticino l’uso dell’autobus è calato del 21 per cento, quello del treno del 36 per cento.

A questo punto, i dodici consiglieri comunale ritengono "opportuno riproporre il tema degli incentivi per l’utilizzo dei trasporti pubblici. Un intervento che si rende, a nostro avviso, necessario per incidere in maniera efficace sulla questione del traffico. Attualmente la Città sostiene i domiciliati che acquistano un abbonamento Arcobaleno per i mezzi pubblici". I contributi vanno dai 50 franchi per l’abbonamento fino a 2 zone a 100 se le zone sono più di due. Nella relativa ordinanza – si fa notare – non ci sono invece indicazioni di aiuti per gli abbonamenti Ffs (generale, metà prezzo o Seventy25). Aiuti che invece vengono erogati in altre località ticinesi, indicano gli interroganti.

Tra le domande, anche una sul nodo intermodale di Muralto

Seguono diverse domande puntuali: "Quali misure concrete intende adottare il Municipio per promuovere ulteriormente tra i cittadini l’utilizzo del trasporto pubblico? Come noto da tempo, il progetto del nodo intermodale è bloccato e la misura è ad oggi congelata (e con lei pure gli importanti sussidi federali, con data di scadenza 2025). Nonostante il progetto si trovi nell’area del Comune di Muralto, come ha intenzione di muoversi al riguardo il Municipio di Locarno? Qual è il numero di abbonamenti Arcobaleno sovvenzionati negli ultimi anni? Per quale motivo fino ad oggi non sono stati inseriti gli abbonamenti Ffs nelle categorie di abbonamenti con possibili contributi? Il Municipio ha intenzione di prevedere tale possibilità e di inserirli prossimamente nell’ordinanza soprammenzionata? Quale incidenza finanziaria potrebbe avere sulla base dei dati in vostro possesso? È sensato raddoppiare (o più che raddoppiare) la cifra dei contributi per l’acquisto dell’abbonamento Arcobaleno, ma non considerare quella parte di utenza che invece deve acquistare altri abbonamenti ‘a lungo raggio’ (ad esempio l’abbonamento generale per chi viaggia anche al Nord delle Alpi)? Come valuta l’esecutivo la possibilità di prevedere un contributo per l’abbonamento Ffs per le giovani studentesse e per i giovani studenti domiciliati in città (Seventy25 o altri)?".

Per gli anziani che riconsegnano la patente

C’è infine un tema connesso con il primo affrontato nell’interrogazione: in Germania alcune città hanno previsto di sostenere gli anziani che decidono di depositare la propria patente di guida, garantendo un anno di abbonamento per i mezzi pubblici. "A nostro modo di vedere sarebbe possibile pensare a una misura di questo genere a Locarno. In passato è stato regalato l’abbonamento del bike-sharing ai neodiciottenni domiciliati. Si potrebbe fare lo stesso con gli anziani, che lasciano la patente prevedendo di regalare (o di contribuire a pagare) un abbonamento Arcobaleno con la zona cittadina (1/2 zone). Come valuta il Municipio la possibilità d’introdurre questo tipo d’incentivo?".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’
Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
2 ore
Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’
Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
4 ore
Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia
Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Ticino
4 ore
Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà
Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
5 ore
Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole
Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
5 ore
Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps
A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Ticino
7 ore
Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’
Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Luganese
7 ore
Circolo di Lugano Est, Fabrizio Demarchi eletto giudice di pace
Con oltre mille preferenze in più rispetto allo sfidante, Giuseppe Aostalli-Adamini, ha ottenuto complessivamente 2’647 voti
Luganese
8 ore
Luce verde all’Istituto scolastico di Vernate e Neggio
I Consigli comunali hanno approvato il credito di costruzione per l’edificazione delle nuove scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
9 ore
Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio
Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
© Regiopress, All rights reserved