laRegione
03.03.22 - 10:41
Aggiornamento: 11:02

Locarno, all’albo il messaggio per l’acquisto della Rotonda

L’obiettivo è sfruttarne le potenzialità e la posizione centrale all’interno del comparto cittadino, garantendo nel contempo la massima flessibilità

locarno-all-albo-il-messaggio-per-l-acquisto-della-rotonda
Ti-Press
Il messaggio per l’acquisto e concorso di idee per destinazione è stato lanciato

Nel complesso serviranno 450mila franchi: è all’albo della Città di Locarno il messaggio municipale con la richiesta di credito per l’acquisto della Rotonda, di proprietà del Canton Ticino, e il relativo concorso di idee per capire quali contenuti destinare allo spazio; di cui avevamo già riferito lo scorso 18 febbraio. La cifra è quindi suddivisa in acquisto (310mila franchi più diecimila di spese notarili, tasse di iscrizione eccetera) e procedura di workshop per la valorizzazione della superficie interna (140mila franchi). L’obiettivo del Municipio, si legge nel documento, è sfruttare il più possibile "le potenzialità e la posizione centrale all’interno del comparto cittadino, garantendo nel contempo la massima flessibilità" di un’area pregiata.

Tale importo, è sottolineato nel messaggio, non è "inserito nel piano finanziario e nel preventivo per l’anno 2022, poiché al momento del loro allestimento non vi erano ancora sufficienti elementi utili", circa il potenziale acquisto dell’opera, il cui iter progettuale iniziò dopo la metà degli anni Ottanta. Già allora, la Città aveva espresso la volontà di partecipare al concorso di idee al fine di valorizzare il grande spazio; purtroppo però, si ricorda, "i mezzi finanziari disponibili non hanno permesso di concretizzare la proposta". Fu definita quindi una sistemazione minima di quello ch e oggi è un "percorso pedonale e ciclabile che mette in collegamento i quartieri della Città" (percorsi vincolati a livello urbanistico), con pumptruck, trasformandosi in estate in "dépendance" del Locarno film Festival con il suo villaggio dove abitano per una decina di giorni diverse offerte culturali e ricreative, nonché culinarie, per la popolazione.

"Il Municipio intende affrontare la definizione delle potenzialità d’uso del sedime tramite una procedura di messa in concorrenza, che dovrebbe essere aperta a più proposte d’uso nonché il più possibile partecipativa (workshop)" e di dialogo con più realtà, aggiungendo che "ci si propone anche di invitare alcuni studi di architettura (possibilmente anche giovani studi) che dovranno formare dei gruppi interdisciplinare a loro scelta in base all’impostazione che avrà la propria ‘visione’".

Leggi anche:

La Rotonda dei desideri si farà con le idee di tutti i locarnesi

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
2 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
4 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
6 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
6 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
6 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
8 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
10 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
12 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved