laRegione
23.02.22 - 15:34
Aggiornamento: 16:29

Cresce la somma di bilancio per la Raiffeisen Piano di Magadino

Fra gli investimenti propri, in dirittura d’arrivo la ristrutturazione della sede di Gordola e in arrivo una nuova agenzia a Vira Gambarogno

cresce-la-somma-di-bilancio-per-la-raiffeisen-piano-di-magadino
Ti-Press
Buoni risultati per Raiffeisen Piano di Magadino

Il 2021 si è concluso con risultati positivi per la Banca Raiffeisen Piano di Magadino, che ha visto crescere ulteriormente la somma di bilancio fino a raggiungere i 961,2 milioni di franchi (+5,8 %). L’incremento del bilancio è stato registrato in particolare nei depositi della clientela, che si attestano a 743,8 milioni di franchi (+9,5 %). I prestiti alla clientela hanno raggiunto 802,3 milioni (+2,1 %), con gli affari di credito che si sono concentrati prevalentemente nel finanziamento di proprietà abitative a uso privato. A fine 2021 la Banca contava 8’548 soci. Attualmente l’Istituto gestisce nel fuori bilancio averi della clientela per 176,1 milioni, sotto forma di depositi titoli. I ricavi netti hanno raggiunto gli 11,92 milioni (+5,4 %), mentre l’utile netto d’esercizio è stato di 720mila franchi (+9,1 %). La banca occupa 37 collaboratori, di cui 1 giovane in formazione, impiegati presso la sede di Gordola e le agenzie di Cadenazzo, Cugnasco e Magadino.

Quanto agli investimenti propri, entro fine giugno termineranno i lavori di ristrutturazione della sede di Gordola, costati quasi 4 milioni di franchi. Tra le novità, da segnalare anche la riorganizzazione logistica nel Gambarogno, con il trasferimento dell’attuale agenzia di Magadino e il bancomat di San Nazzaro presso una nuova agenzia a Vira Gambarogno, che traduce "l’importante decisione strategica di continuare a investire nella rete di agenzie, per mantenere una presenza capillare nel proprio raggio di attività". Il 2022 è l’anno del giubileo: la Raiffeisen Piano di Magadino, costituita nel 1947, festeggia il suo 75° anno di fondazione e sottolineerà il traguardo con una serie di eventi locali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
1 ora
San Vittore, 2 votanti su 3 approvano il credito per la scuola
Passa alle urne l’investimento di 7,1 milioni, ma sempre pendente al Tram il ricorso dell’ex sindaco. A Mesocco ratificata la pianificazione di Pian Doss
Luganese
18 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
18 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
Bellinzonese
1 gior
Stazione di Biasca senza biglietteria, per il CdS va bene così
Sportelli fisici usati solo dal 5% dei viaggiatori: il governo non entra nel merito della decisione adottata dalle Ffs
© Regiopress, All rights reserved