laRegione
livelli-minimi-del-lago-maggiore-il-turismo-sta-col-governo
Regolazione controversa (Ti-Press)
27.01.22 - 17:27

Livelli minimi del Lago Maggiore, il turismo sta col governo

Preoccupazione per un Verbano più alto: ‘Comprometterebbe sensibilmente l’attrattività turistica di alcuni comparti balneabili del nostro territorio’

In una lettera indirizzata al Consiglio di Stato, il Consiglio di amministrazione dell’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli (Otlmv) esprime sostegno all’azione del governo in merito al discusso innalzamento dei livelli minimi del Verbano nei mesi estivi.
Per prima cosa i vertici del turismo locarnese esprimono preoccupazione per la decisione adottata lo scorso 22 dicembre dall’Autorità di Bacino del Po nell’ambito del proseguimento per un altro quinquennio della sperimentazione in corso. Una sperimentazione che, lo ricordiamo, prevede la possibilità di mantenere in estate il livello minimo del lago a 1,35 metri sopra lo zero idrometrico di Sesto Calende (che è di 193,01 metri sul livello del mare), con possibilità di salire a 1,50 metri.
L’Otlmv, si legge nella presa di posizione, “comprende le esigenze delle numerose aziende agricole e delle centrali elettriche a sud dello sbarramento della Miorina, che temono ripercussioni in caso di prolungati periodi di siccità. Ribadisce però quanto a varie riprese già sottolineato, ossia che un eccessivo innalzamento del livello minimo del lago comprometterebbe sensibilmente l’attrattività turistica di alcuni comparti del nostro territorio particolarmente interessanti per la balneazione. Il problema è particolarmente sentito dai lidi, dai centri balneari e dai campeggi che si affacciano sul lago, che paventano la perdita di una parte delle loro pregiate spiagge, con evidente pregiudizio per loro attrattività e redditività futura, specie se l’innalzamento del livello lacustre andasse oltre il limite di 1,35 metri sopra lo zero idrometrico di Sesto Calende deciso dall’Autorità di Bacino del Po”.
L’Otlmv condivide anche le preoccupazioni relative alle Bolle di Magadino, pregiata zona naturalistica che risentirebbe dell’innalzamento dei livelli del lago, senza dimenticare quelle relative a un accresciuto rischio per le popolazioni rivierasche in caso di alluvione e conseguenti esondazioni.
I rappresentanti del turismo concordano infine con il Dipartimento del territorio “nel ritenere che il raggiungimento di un livello estivo massimo ulteriore di 1,50 metri non possa essere un obiettivo a sé stante e che nel prosieguo della nuova sperimentazione quinquennale occorra valutare approfonditamente i benefici e i costi ambientali, economici e sociali di un innalzamento del lago, tenendo conto delle esigenze di tutti gli attori coinvolti, a monte e a valle della diga della Miorina”.

Leggi anche:

Più su il livello del Lago Maggiore, preoccupato il Cantone

In estate più alto il livello del Lago Maggiore

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
attrattività turistica lago maggiore livelli minimi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
7 ore
Prezzo d’acquisto delle uve, si torna alle cifre prepandemiche
l’Interprofessione della vite e del vino ticinese ha comunicato l’accordo per i prezzi, che sarà di 4,15 franchi al chilo per il merlot
Ticino
8 ore
WikiMafia non ammessa come parte civile
Processo ‘Cavalli di razza’ sulla ’ndrangheta e le sue ramificazioni (anche) svizzere: il giudice respinge la richiesta dell’associazione
Luganese
8 ore
Lugano, è ancora vivo il ricordo di Marco Borradori
Un centinaio di persone ha partecipato alla cerimonia commemorativa organizzata stasera dal Municipio nel Patio di Palazzo Civico
Ticino
9 ore
Arrivano le multe disciplinari con il QR
La Polizia cantonale ha digitalizzato la procedura
Ticino
10 ore
Prestito vitalizio ipotecario, il Ps rilancia: ecco la mozione
Dopo la sentenza del Tf che accoglie il ricorso dei socialisti Lepori e Ghisletta contro lo sgravio sul valore locativo: ‘Un passo verso gli over 60’
Ticino
14 ore
Un successo i corsi estivi di italiano per allievi non italofoni
L’offerta straordinaria è stata attivata dal Decs in seguito al recente arrivo in Ticino di oltre 800 bambini in età scolastica soprattutto dall’Ucraina
Bellinzonese
17 ore
La corsia preferenziale in funzione anche a Ferragosto
Dopo l’eccellente riscontro, l’Ufficio federale delle strade ripropone il progetto ‘Cupra’ pure in questo weekend
Locarnese
18 ore
Palagnedra, il ‘Premio Posta’ al Comune di Centovalli
Attribuito dal Gigante giallo per il recupero dello storico sentiero pedestre che unisce le due frazioni di Moneto e Palagnedra
Luganese
18 ore
Bianchetti: ‘La perdita di Borradori ci ha disorientati’
Assieme a scuola e in politica, vicini di casa. A un anno dalla morte dell’ex sindaco, il ricordo del primo cittadino: ‘La Lega di Lugano sta soffrendo’
Luganese
20 ore
Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo
L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
© Regiopress, All rights reserved