laRegione
19.01.22 - 17:52
Aggiornamento: 18:25

Ascona, nuovo parco giochi in via Delta

Presentata la domanda di costruzione. Nel frattempo vengono risanate anche le altre dieci aree attrezzate per i bimbi

ascona-nuovo-parco-giochi-in-via-delta
L’area realizzata qualche anno fa al Parsifal (Ti-Press)

Un nuovo parco giochi in via Delta e opere per risanare e rimettere a norma altre undici strutture nel territorio di Ascona. Il Borgo da diversi anni si è impegnato a creare e mantenere aree dedicate ai bambini che sono fra le più apprezzate (anche per la loro collocazione) del Ticino. Pensiamo al Parsifal, sulla collina, con diversi giochi per i più piccoli, ma anche un ampia zona verde circondata da bosco. Oppure agli Angioli, con accanto il famoso lungolago.

Ma ci sono altri quartieri sui quali si concentra l’attenzione delle autorità comunali. In questi giorni all’albo comunale è in pubblicazione la richiesta di licenza edilizia per un parco giochi in via Delta, che servirà la zona di Boscioredo, densamente abitata. Il vecchio parco, che sorgeva su un sedime privato, ha dovuto essere smantellato e sarà sostituito da quello nuovo, che sorgerà poco distante, sul prato dietro al centro di media tensione dell’Azienda elettrica comunale. «L’intenzione è quella di realizzarlo già nel corso di quest’anno – spiega Didier Quaglia, dell’Ufficio tecnico comunale –. Sono previsti la posa di altalene, un castello con lo scivolo e un dondolo, realizzati in legno e metallo». Lo stesso Quaglia conferma che sono previste opere anche negli altri 10 parchi gioco asconesi: «Le stiamo realizzando, ma ovviamente, in taluni casi, dobbiamo concentrare gli interventi nella stagione invernale, per evitare di dover chiudere queste strutture apprezzate anche dai turisti nella bella stagione».

A fine 2019 per risanare i parchi gioco il Consiglio comunale aveva concesso al Municipio un credito di 400mila franchi. Una somma da suddividere tra le diverse strutture: Scuola dell’infanzia, Angioli, Parsifal, Barra, via del Sole, via Patrizia, via Delta, scuole elementari, giro golf, bagno pubblico e via Prà di Vizi.
“Negli ultimi anni le normative riguardanti la sicurezza degli utenti dei parchi gioco sono cresciute in maniera importante e sono diventate sempre più dettagliate – indicava il Municipio, nel testo sottoposto allora al Legislativo –. Dopo aver chiamato un esperto della sicurezza per eseguire il controllo, è risultato che molti giochi presenti non sono più a norma: alcuni necessitano solamente di accorgimenti, altri devono essere eliminati”. Per capire dove e come procedere, è stato assegnato un mandato allo Studio di consulenza Bruno Bernasconi.
L’elenco dei lavori previsto è lungo, e va dalla sostituzione di giochi alla posa di pavimentazioni anti-trauma sotto alcune strutture, passando per nuove barriere di protezione e la messa a norma di alcune attrazioni. Verranno installati anche un totem e un posacenere dell’Associazione svizzera dei non fumatori.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party
Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
Luganese
2 ore
Capriasca, la Giudicatura di pace trova casa a Vaglio
Inaugurata la nuova sede del Circolo che comprende anche Origlio e Ponte Capriasca e che risolve poco meno di 200 incarti all’anno
Grigioni
5 ore
Sindaco di Lostallo, Moreno Monticelli pronto a rinunciare
Municipio riconfermato in blocco: ‘Lavoriamo bene, se Giudicetti vuole continuare io faccio un passo indietro’. A Castaneda la novità è Salvanti
Ticino
7 ore
I Verdi approvano la lista col Ps: ‘Saremo la vera novità’
L’Assemblea ha ratificato le candidature di Samantha Bourgoin e Nara Valsangiacomo per il Consiglio di Stato. ‘Bisogna puntare al raddoppio in governo’
Video
Ticino
1 gior
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
© Regiopress, All rights reserved