laRegione
delitto-di-muralto-si-va-in-appello
La camera dove avvenne il delitto (Ti-Press)
17.01.22 - 17:15
Aggiornamento : 18:16

Delitto di Muralto, si va in Appello

Gli avvocati del 32enne germanico che strangolò la compagna alla Palma au Lac ricorrono contro la sentenza di omicidio intenzionale

Si va in appello per il delitto di Muralto. Come anticipato dalla Rsi, a chiedere di tornare in aula per i fatti avvenuti nell’aprile del 2019 in una camera d’albergo alla Palma au Lac sono Yasar Ravi e Luisa Polli, legali del 32enne germanico condannato lo scorso ottobre. In quell’occasione la Corte delle Assise Criminali di Locarno, in Lugano, lo aveva ha condannato a 18 anni di carcere e a 12 di espulsione dalla Svizzera per omicidio intenzionale e altri reati.

Il 9 aprile 2019, in una camera dell’hotel “La Palma au Lac”, l’uomo strangolò la compagna. La sua tesi, sempre sostenuta (anche durante il processo di primo grado) era quella della disgrazia (e quindi, dell’omicidio colposo). La 22enne inglese sarebbe morta per un gioco erotico finito male.

Per queste ragioni, dopo avere esaminato le motivazioni scritte della sentenza dello scorso ottobre, i due avvocati dell’uomo hanno inoltrato la dichiarazione affinché il caso sia ridiscusso alla Corte di appello e di revisione penale (con sede a Locarno). Un ricorso incentrato pure su buona parte delle altre accuse di cui il 32enne è stato riconosciuto colpevole.

Leggi anche:

Alla Palma fu omicidio intenzionale: 18 anni al 32enne autore

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
32enne germanico appello delitto muralto omicidio palma au lac
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
L’Ispettorato del lavoro sanziona l’‘operazione TiSin’
L’autorità contesta a un’azienda la legittimità del contratto stipulato insieme al sedicente sindacato leghista per aggirare il salario minimo
Locarnese
5 ore
Giallo di Solduno, indagini a tutto campo
Per la morte del 25enne, rinvenuto senza vita e con una ferita al volto dopo diversi giorni, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi
Bellinzonese
5 ore
Piazza ex Mercato, un ‘sentiero’ in granito verso Palazzo civico
La riqualifica dell’area a Bellinzona è sul tavolo dell’Ufficio dei beni culturali. L’intenzione è di presentare un messaggio municipale entro fine anno
Ticino
6 ore
L’Ocst: ‘No a un’altra riduzione delle rendite pensionistiche’
L’Organizzazione cristiano sociale chiede che inizi subito una trattativa con il governo per concordare una soluzione che mantenga l’attuale livello
Luganese
6 ore
Lugano, una spiaggetta in ghiaia lungo Riva Caccia
Mozione interpartitica chiede di riqualificare e rendere accessibile il lago a favore della cittadinanza, piante acquatiche e pesci
Mendrisiotto
6 ore
Il ‘caso TiSin’ finisce in Pretura per mano di una lavoratrice
Licenziata per non aver firmato il contratto, l’ex dipendente di una ditta di Stabio reagisce al licenziamento e fa causa al datore di lavoro
Bellinzonese
6 ore
Bellinzona, prime misure per la riorganizzazione della scuola
La nomina di 3 vicedirettori e la prevista figura di un responsabile generale segue l’obiettivo di sgravare i direttori d’area dalla parte amministrativa
Ticino
6 ore
Attenzione alla ‘pioggia’ di multe: ecco dove saranno i radar
Come ogni venerdì, la Polizia cantonale comunica l’elenco dei comuni oggetto la prossima settimana dei controlli elettronici della velocità
Bellinzonese
7 ore
Galleria del Gottardo chiusa per incidente con feriti
Le collisioni intorno alle 14.15 nella parte urana del traforo. Tunnel chiuso fino a nuovo avviso
Locarnese
12 ore
Globus e botteghe Varenna a Locarno, progetto pronto
Proposte ad ampio respiro per gli edifici affacciati su Largo Zorzi: negozi, appartamenti, terrazza, percorso pedonale e un boutique hotel
© Regiopress, All rights reserved