laRegione
12.01.22 - 16:56
Aggiornamento: 18:00

Muralto, la terza edizione di FestivaLLibro torna in primavera

Dopo un anno di pausa la rassegna letteraria riprende il suo cammino per svolgersi dal 28 aprile al 1° maggio prossimi. E sarà dedicata alla diversità

muralto-la-terza-edizione-di-festivallibro-torna-in-primavera
archivio Ti-Press
Lo spazio ‘Fiera del libro’ durante la prima edizione nel 2019

Dopo un anno di pausa forzata, FestivaLLibro – sostenuto dal Comune di Muralto – torna a proporre momenti d’incontro con editori, autori e artisti; spazi di discussione, spettacoli teatrali, nonché presentazioni di novità editoriali. La terza edizione del festival con casa a Muralto si svolgerà da giovedì 28 aprile a domenica 1° maggio e avrà quale tema la diversità. Inizialmente, l’edizione 2022 avrebbe dovuto tenersi dal 3 al 6 febbraio, ma le persistenti incertezze legate alla pandemia hanno spinto gli organizzatori a posticipare l’evento.

Il programma della rassegna 2022 non è ancora noto, ma seguirà la formula passata proponendo diverse attività, tra letture, incontri con ospiti rinomati, proiezioni cinematografiche e presentazioni di novità editoriali. “Al termine di una lunga stasi per il mondo della cultura e degli eventi, il desiderio d’incontrarsi e partecipare a eventi culturali ha spinto tutta la squadra operativa di FestivaLLibro a voler replicare ancora una volta il successo delle passate edizioni”, si legge nel comunicato pubblicato sul sito della manifestazione. La terza edizione di FestivaLLibro “sarà così caratterizzata dalla voglia di ripresa e dall’entusiasmo, dalla possibilità di leggere non più soltanto nelle proprie case, ma in spazi comuni, aperti al dialogo e al confronto”.

Con la rinnovata collaborazione con il professor Renato Martinoni, direttore artistico per il terzo anno, FestivaLLibro si riconferma un evento culturale di qualità, con incontri rivolti a tutte le fasce della popolazione e con la partecipazione di numerosi editori della Svizzera italiana. Anche quest’anno, saranno utilizzate la sala di proiezione del Palazzo dei Congressi, la palestra delle Scuole elementari di Muralto che si trasformerà nella Fiera del Libro, la Residenza San Vittore – dove si terranno gli incontri e le presentazioni delle diverse novità editoriali della Svizzera italiana – e, per concludere, il Cinema Rialto. La stessa “Cittadella del libro e del cinema” del 2020 tornerà a esistere due anni dopo, durante un intero fine settimana.

“La sinergia tra i membri del Comitato organizzatore e la rinnovata collaborazione con il Locarno Film Festival hanno permesso di definire come obiettivo principale di FestivaLLibro la messa in luce dei legami tra i libri e la settima arte”. Tra libri e cinema, si intercaleranno quindi occasioni di dialogo tra le differenti espressioni culturali: da spettacoli teatrali ad atelier per i più piccoli, da incontri con ospiti rinomati alla lettura al buio per ciechi e ipovedenti (grazie alla rinnovata collaborazione con Unitas). Ecco perché la tematica scelta per la terza edizione di FestivaLLibro sarà la diversità, a dimostrazione delle molteplici sfaccettature di cui la cultura può colorarsi.

Entrata gratuita a tutti gli appuntamenti. Info: www.festivallibro.ch/it/.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’
La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
5 ore
‘Avanti’, la porta è aperta a tutti
Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
6 ore
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
6 ore
Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati
Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Grigioni
6 ore
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
7 ore
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
8 ore
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
8 ore
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
8 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
Luganese
9 ore
Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan
Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
© Regiopress, All rights reserved