laRegione
15.12.21 - 14:41
Aggiornamento: 17:41

Il Locarnese si conferma meta turistica a misura di famiglie

Rinnovato per i prossimi tre anni il ‘label’. La regione Lago Maggiore è l’unica destinazione ticinese a soddisfare i severi requisiti del marchio

il-locarnese-si-conferma-meta-turistica-a-misura-di-famiglie
archivio Ti-Press
Una meta ideale per grandi e piccini

La Federazione svizzera del turismo ha recentemente rinnovato per altri tre anni, dal 2022 al 2024, il marchio “Family Destination” al Locarnese. Un “label” che premia le mete e le località turistiche la cui offerta verte sui bisogni e desideri dei bambini e dei loro accompagnatori. A livello nazionale sono 25 in totale le località che soddisfano i severi requisiti del marchio: Ascona-Locarno è sinora l’unica destinazione ticinese a poterne beneficiare.

L’Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli (Otlmv) ha integrato il target delle famiglie nella sua strategia di destinazione dal 2013. «Il rinnovo del marchio, che otteniamo per la quarta volta in otto anni, non fa che confermare una vocazione già fortemente radicata – sottolinea Benjamin Frizzi, direttore operativo Otlmv –. Per la regione rappresenta il coronamento di un lungo lavoro portato avanti negli anni in collaborazione con i partner sul territorio. L’obiettivo è poter garantire alle famiglie la vacanza perfetta: divertente, ricca di scoperte e avventure per i ragazzi, che saranno gli ospiti di domani, ma anche rilassante per i genitori nella misura in cui sapranno ritagliarsi qualche momento di relax tutto per loro, sapendo che i pargoli sono in buone mani e in compagnia dei loro coetanei».

Far parte delle “Family Destination” è un atout importante a livello promozionale. Permette, ad esempio, di essere presenti in tutte le campagne marketing di Svizzera turismo che riguardano le famiglie. Prima di potersi fregiare del marchio occorre, tuttavia, soddisfare una serie di severi requisiti che riguardano ambiti molto diversi, che spaziano dagli alloggi ai ristoranti, dalle attività ludiche, sportive, ricreative e culturali ai trasporti, dalla sicurezza all’informazione e all’assistenza. Una lista di caratteristiche molto articolata; ne sa qualcosa Cinzia Pezzanite, product manager del segmento famiglie all’Otlmv, la quale evidenzia comunque il ruolo centrale che giocano i partner sul territorio. «È infatti solo grazie al loro impegno che il prodotto per le famiglie è andato costantemente migliorando negli ultimi anni. Dai lidi ai campeggi, ad attrazioni come i parchi avventura, la Falconeria o Bobosco, il prodotto si è costantemente arricchito. Naturalmente anche noi facciamo la nostra parte. Abbiamo in cantiere tutta una serie di iniziative, dal restyling della nostra fortunata mascotte Pardy, che ci accompagna oramai da tanti anni, alla pubblicazione, la prossima primavera, di un “prospetto famiglie” completamente rinnovato nei contenuti e nella forma; senza dimenticare il sostegno a vari eventi, come la “Ubs kids cup” o la “Coop escursione in famiglia”, che abbiamo ospitato in autunno per la prima volta con grande successo, e l’organizzazione a nostro carico delle cacce al tesoro, che rilanceremo in grande stile con un nuovo concetto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
Sbanda e centra la Giudicatura di pace
Singolare incidente della circolazione in territorio di San Nazzaro. Ingenti danni alla vettura e allo stabile
Locarnese
4 ore
Muralto: il futuro di via della Stazione si chiama ‘Urbania’
La Renzetti Properties Sa conferma punto per punto i dettagli del progetto per il fronte urbano del comparto che ospita il Grand Hotel
Bellinzonese
5 ore
Nuovo giallo a Bellinzona sulle orme della Banda dei Cedri
Sabato 3 dicembre nella sala del Consiglio comunale Gionata Bernasconi e Lietta Santinelli presenteranno il loro romanzo per ragazzi
Ticino
8 ore
Livelli, Speziali chiude la porta: ‘Il Decs ritiri il messaggio’
Il presidente del Plr sull‘ultima proposta di superamento dei corsi A e B alla scuola media: ’Deludente e inconsistente, da noi troppo ottimismo iniziale’
Locarnese
8 ore
Losone, una ‘rivoluzione’ da (non) buttare nel cestino
Tra novità già attuate e altre in arrivo, il Comune locarnese può considerarsi un precursore nella strategia di gestione dei rifiuti
Bellinzonese
8 ore
Area di servizio a Giornico, progetto ridotto ma ancora vivo
Ridimensionato l’investimento di 12 milioni inizialmente previsto. Per realizzare la ‘Green Station’ la Sa chiede all’Aet di collaborare
Ticino
16 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
16 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
17 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
17 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
© Regiopress, All rights reserved