laRegione
patriziato-pedemonte-e-auressio-linee-progettuali
15.12.21 - 14:22
Aggiornamento: 14:47

Patriziato Pedemonte e Auressio, linee progettuali

Dal nuovo stemma al sito web passando per la Capanna Salmone e la sede dell’archivio. Ecco cosa bolle in pentola nel quadriennio

Nuovo sito web; nuovo stemma; rinnovato slancio progettuale. Così il Patriziato generale delle Terre di Pedemonte e Auressio si appresta a chiudere il 2021. Giovedì sera, in occasione della seduta del Consiglio patriziale tenutasi a Cavigliano, il presidente Paolo Monotti, dopo l’approvazione delle trattande (tra queste il preventivo 2022, che chiude con un leggero avanzo di poche centinaia di franchi) ha ricordato il lavoro sin qui compiuto dalla sua “squadra” dall’insediamento la scorsa primavera.

Lavoro che si riassume con l’aggiornamento dei contratti d’affitto riguardanti i fondi patriziali, le convenzioni (allo studio) con il Comune di Maggia per l’utilizzo della strada forestale Aurigeno-Dunzio (che sarà interessata da un radicale intervento di messa in sicurezza e risanamento) e la concessione d’impiego di un fondo per interventi selvicolturali; lo sviluppo del progetto di capanna alpina sul Monte Salmone (portato avanti d’intesa con il Comune delle Terre di Pedemonte, quello di Onsernone, il Cas e la Società escursionistica onsernonese), la sistemazione dell’archivio patriziale (una soluzione è stata trovata grazie alla disponibilità del Municipio, a concedere l’uso di un locale nel piano interrato del Centro comunale di Cavigliano) e, non da ultimo, la creazione di un orto condiviso.

L’orto condiviso nella campagna di Cavigliano

Proprio quest’ultimo progetto (ancora in fase embrionale), del quale si è fatta promotrice Luana Cavalli, è sembrato catturare particolare interesse tra i presenti. L’idea è quella di mettere a disposizione della popolazione (quindi non solo delle famiglie patrizie), in zona campo sportivo di Cavigliano, un terreno da destinare a coltivazione. Chi è interessato, anche se non direttamente proprietario di un giardino o un campo in cui far crescere le proprie piante, ha la possibilità di esprimere e condividere la propria passione per l’agricoltura con altre persone. Si tratterà, nei mesi a venire, di capire innanzitutto se la proposta in questione piace (lo si farà attraverso un sondaggio); in caso di buona rispondenza, occorrerà preparare un contratto di locazione e un preciso regolamento, così da evitare che la zona diventi, come qualcuno in sala, scherzosamente, l’ha definita, una “favela organizzata” (o un giardino ricreativo). Costo stimato dell’operazione, qualora dovesse andare in porto, tra i 10 e i 13mila franchi.
Due parole, per concludere, anche sul nuovo sito web, elaborato da Nicola Monotti. Sarà attivato dal primo gennaio 2022 e consentirà agli oltre 830 cittadini patrizi di disporre di un pratico strumento di comunicazione. Gli utenti avranno la possibilità d’interagire immediatamente con l’Amministrazione, saranno informati in tempo utile su tutto ciò che interessa la vita dell’ente (eventi, riunioni, progetti), rafforzandone così l’immagine. Di facile navigazione, offrirà servizi, collegamenti utili come pure una finestra sul passato, per stare sempre vicini in ogni momento al territorio e a quello che vi accade.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
patriziato pedemonte progetti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Arrivano le misure di sicurezza: filo spinato alla Foce
In vista della Conferenza internazionale sull’Ucraina che inizierà settimana prossima
Bellinzonese
1 ora
Biasca lanciata verso un futuro d’arte e cultura
Il Legislativo ha approvato i crediti per lo studio di fattibilità per il deposito di opere all’ex arsenale e per gli interventi a Casa Cavalier Pellanda
Locarnese
3 ore
Incidente a Maggia: si cercano testimoni
Un’auto e una moto si erano scontrate sabato scorso poco prima delle 15. Deceduto un 19enne.
Locarnese
8 ore
Deceduto il 19enne vittima di un incidente stradale a Maggia
Si trovava a bordo di una moto con un altro ragazzo quando si è scontrato con un’auto guidata da una 21enne
Luganese
1 gior
Presidio di protesta per la Conferenza sull’Ucraina
Per una ricostruzione democratica, indipendente, pluralista e sociale! È lo slogan scelto dal Movimento per il socialismo.
Ticino
1 gior
Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre
Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana
Ticino
1 gior
Panne al San Gottardo, quaranta i treni cancellati
Il guasto che stamane ha paralizzato il traffico ferroviario da e per il Ticino ha costretto alla soppressione di 30 convogli merci e 10 passeggeri
Locarnese
1 gior
Morto a Solduno, autopsia svolta: servono esami tossicologici
Proseguono le indagini sul cadavere rinvenuto il 23 giugno. Stando agli elementi raccolti si tratta di un 24enne svizzero domiciliato nella regione
Ticino
1 gior
‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’
Nel pomeriggio previste nuove precipitazioni, anche abbondanti. E tra giovedì e venerdì in arrivo un’altra grossa perturbazione
Bellinzonese
1 gior
Rinviato al 2 luglio il concerto dei Manupia ad Arbedo
L’esibizione alla Spiaggetta di Arbedo-Castione è stata rinviata causa maltempo
© Regiopress, All rights reserved