laRegione
26.11.21 - 16:39

Stranociada 2022, in Piazza Grande la risottata popolare

Il Carnevale di Locarno rinuncia alle ore piccole in Città Vecchia, ma propone un’alternativa

stranociada-2022-in-piazza-grande-la-risottata-popolare
Ti-Press
Locarnaval si adegua alle misure anti-Covid

A seguito delle disposizioni emanate dal Cantone e dalla Confederazione riguardo all’organizzazione dei Carnevali, che prevedono nello specifico il controllo dei certificati Covid, e dopo aver esaminato diversi scenari tra cui anche lo spostamento in altri luoghi al chiuso e all’aperto come il Palexpo Fevi e la Rotonda di Piazza Castello, il comitato organizzativo Locarnaval, in accordo con il Municipio, ha deciso di rinunciare all’organizzazione dei bagordi notturni del venerdì per questioni di sicurezza e di costi.
Ma la volontà di proporre almeno un piccolo assaggio di Carnevale, e per una giornata avere la possibilità di sostituire perlomeno simbolicamente la mascherina igienica con una colorata maschera, ha motivato il comitato organizzativo a proporre la tradizionale risottata, che per l’occasione sposterà la sua ubicazione nella splendida cornice di Piazza Grande, molto più capiente della Piazza Sant’Antonio. Invece del sabato abituale, verrà proposta domenica 27 febbraio 2022.
Per il presidente di Locarnaval Lorenzo Manfredi con il suo team e il Municipio questa soluzione permette di mantenere vivo anche a Locarno lo spirito carnascialesco, e regalare alla popolazione del Locarnese una giornata di divertimento, musica e l’immancabile risotto della corte di Re Pardo II.
La macchina organizzativa non si ferma però qui. Il comitato, con il supporto del Municipio, sta già lavorando a pieno regime per le future edizioni del Carnevale locarnese. Una Stranociada reinventata e rinnovata, che per l’edizione 2023 si presenterà in una veste completamente nuova: forse Re Pardo II e la sua corte riusciranno ad accaparrarsi le chiavi della città per non una, ma ben due nottate di bagordi?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
Sbanda e centra la Giudicatura di pace
Singolare incidente della circolazione in territorio di San Nazzaro. Ingenti danni alla vettura e allo stabile
Locarnese
4 ore
Muralto: il futuro di via della Stazione si chiama ‘Urbania’
La Renzetti Properties Sa conferma punto per punto i dettagli del progetto per il fronte urbano del comparto che ospita il Grand Hotel
Bellinzonese
5 ore
Nuovo giallo a Bellinzona sulle orme della Banda dei Cedri
Sabato 3 dicembre nella sala del Consiglio comunale Gionata Bernasconi e Lietta Santinelli presenteranno il loro romanzo per ragazzi
Ticino
8 ore
Livelli, Speziali chiude la porta: ‘Il Decs ritiri il messaggio’
Il presidente del Plr sull‘ultima proposta di superamento dei corsi A e B alla scuola media: ’Deludente e inconsistente, da noi troppo ottimismo iniziale’
Locarnese
8 ore
Losone, una ‘rivoluzione’ da (non) buttare nel cestino
Tra novità già attuate e altre in arrivo, il Comune locarnese può considerarsi un precursore nella strategia di gestione dei rifiuti
Bellinzonese
8 ore
Area di servizio a Giornico, progetto ridotto ma ancora vivo
Ridimensionato l’investimento di 12 milioni inizialmente previsto. Per realizzare la ‘Green Station’ la Sa chiede all’Aet di collaborare
Ticino
16 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
16 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
17 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
17 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
© Regiopress, All rights reserved