laRegione
locarno-on-ice-torna-a-scaldarsi-il-salotto-di-piazza-grande
Ti-Press
Il certificato Covid sarà richiesto negli igloo
05.11.21 - 09:00

Locarno on Ice, torna a scaldarsi il salotto di Piazza Grande

Dopo la pausa forzata del 2020 a causa del Covid, l’edizione 2021 si svolgerà dal 2 dicembre al 9 gennaio 2022: ‘Si potrà pattinare senza Covid Pass’

«Siamo nati come antidepressivo sociale e siamo molto contenti di poter tornare a fare ciò per cui siamo nati: essere uno spazio d’aggregazione intergenerazionale», ricorda Samantha Bourgoin, del gruppo organizzativo di Locarno on Ice.

Tornare in Piazza Grande è particolarmente significativo dopo la pausa forzata dello scorso anno a causa del Covid, che avrebbe coinciso con la 16esima edizione, la sola a saltare nella storia della manifestazione natalizia. «Da un paio di settimane abbiamo l’autorizzazione comunale e da una settimana circa quella cantonale»: entrambe hanno dato luce verde all’edizione 2021, che prenderà avvio giovedì 2 dicembre (una settimana dopo il consueto) per concludersi domenica 9 gennaio 2022. Economicamente, «siamo riusciti a partire grazie al sostegno e ai contributi anticipati dagli sponsor, senza di loro non avremmo potuto lanciare la manifestazione», precisa. Infatti, aggiunge Bourgoin, nel 2020 non ci sono stati guadagni, ma solo spese «per i costi fissi, come quelli dei magazzini di deposito».

Locarno on Ice 2021 è tuttora «in divenire. Proponiamo un nuovo assetto che permette alle persone di vivere la struttura con maggiore agio, per una fruizione più “ariosa”», chiarisce. «Stiamo affinando i dettagli, soprattutto per proporre qualcosa di semplice affinché non si crei confusione nella fruizione». La nostra interlocutrice tiene comunque ferreo riserbo sull’allestimento del villaggio natalizio, anche se anticipa che sarà pieno di sorprese.

Gli organizzatori hanno lavorato per proporre una manifestazione che permetta di adeguarsi alla situazione mutevole della pandemia. Un compito agevolato dalla collaborazione con l’Ufficio cantonale grandi eventi, grazie al quale «siamo riusciti a leggere e chiarire la situazione per poter agire al meglio», sottolinea.

«Lo scorso anno, l’edizione era pronta tenendo conto del contesto pandemico di allora; ma con lo stop agli eventi, abbiamo dovuto rinunciarvi. Tuttavia, data la mutevolezza della situazione, non avremmo potuto proporre l’assetto dell’edizione prevista l’anno scorso. Quindi abbiamo rielaborato il progetto. La questione fondamentale era capire quanto saremmo potuti tornare alla normalità e proporre una Locarno on Ice il più normale possibile», ribadisce.

In pista senza certificato vaccinale

La superficie della manifestazione è grossomodo grande come quella delle edizioni passate, «cambia l’allestimento, ma ci saranno sempre le casette gastronomiche e la tradizionale pista di ghiaccio. I dettagli li presenteremo prossimamente».

La fruibilità tiene conto della normativa vigente: «La pista per pattinare, considerata struttura sportiva, sarà accessibile a tutti senza Covid Pass. Così anche il villaggio natalizio sarà fruibile liberamente senza condizioni». Tutt’altra storia per gli interni, cioè gli immancabili igloo che sottostanno alle regole per gli spazi chiusi della ristorazione: «Lì vigerà l’obbligo del certificato vaccinale».

I contenuti non divergeranno molto da quelli abituali: ci saranno attività per bambini e musica dal vivo con una serie di concerti, la cui scaletta è in allestimento. «Stiamo organizzando il programma degli eventi: dobbiamo capire cosa organizzare, in che momento e con quali regole. Ad esempio, è possibile che quando ci sarà un grande evento in calendario – verosimilmente un giorno a settimana – applicheremo l’obbligo del certificato Covid nel villaggio, ma non sulla pista di ghiaccio».

‘Stiamo ancora cercando l’albero’

Il tempo stringe, la manifestazione inizia infatti fra 28 giorni e in piazza ancora nessun cantiere: «È una grande corsa», sottolinea l’organizzatrice, che aggiunge che mancano ancora collaboratori per la gestione e personale per i pattini, per cui lancia un appello: «Chi fosse interessato si faccia avanti».

Segue un secondo appello rivolto a coloro che hanno una conifera in procinto di essere abbattuta e destinata quindi al taglio: «Per il momento non abbiamo un albero» che addobbato regalerà alla piazza la tipica atmosfera natalizia. «Chi ha una pianta “col piede nella fossa” si metta in contatto con noi, ci occuperemo del taglio e del trasporto, cosicché Locarno on Ice ’21 possa avere il suo albero di Natale».

Il formulario di contatto è disponibile sul sito della manifestazione: www.locarno-on-ice.ch.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
covid pass locarno locarno on ice piazza grande
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti
Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
3 ore
È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio
L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
4 ore
A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’
Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
4 ore
InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’
Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
13 ore
Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave
Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
16 ore
Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino
Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
16 ore
Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’
Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
22 ore
Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo
Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior
Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni
Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
1 gior
Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’
Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
© Regiopress, All rights reserved