laRegione
29.10.21 - 11:21
Aggiornamento: 16:49

Locarno, in ‘leggero rosso’ i preventivi 2022

Disavanzo contenuto e conferma del moltiplicatore al 90 per cento. Il Municipio: ‘Gli effetti della pandemia si stanno attenuando’

locarno-in-leggero-rosso-i-preventivi-2022
Ti-Press
Conti 2022, un po’ più azzurro il cielo su Palazzo Marcacci

Nel 2022 si attenueranno gli effetti negativi della pandemia sui conti della Città di Locarno. Il Municipio, che nei giorni scorsi ha approvato i preventivi per l’anno prossimo, tira un mezzo sospiro di sollievo: il disavanzo previsto sarà di circa 490mila franchi. Quindi ben più contenuto rispetto al profondo rosso del preventivo 2021, con un deficit di 2,44 milioni. L’onere netto per investimenti si situa attorno a 10 milioni e mezzo di franchi. L’Esecutivo propone di confermare il moltiplicatore d’imposta al 90 per cento.
“Le ripercussioni della pandemia rimangono, ma si faranno sentire in maniera minore rispetto agli anni 2020 e 2021 – indica il Municipio in una nota ai media –. Il preventivo 2022 segna un’inversione favorevole, dopo l’interruzione del trend di risultati positivi registrati dalla Città con l’avvento della pandemia. Pandemia che ha caratterizzato in maniera rilevante i conti 2020 e, seppur in maniera meno dirompente, quelli dell’anno corrente. Anche l’allestimento del preventivo 2022 è stato abbastanza complesso, da un lato a causa delle incognite ancora presenti relative al reale impatto del Covid-19 su gran parte dei gettiti fiscali, dall’altro per il sempre minor margine di azione degli enti comunali nel ridurre il fabbisogno (differenza fra spese ed entrate correnti)”.

Spese, ricavi e gettito d’imposta

Per quanto riguarda le uscite correnti, il Municipio e l’amministrazione si sono mossi con cautela, ciò che ha permesso di contenerne l’evoluzione generale. Mentre alla voce “entrate” si è agito in particolare negli ambiti soggetti a tasse causali, come canalizzazioni e rifiuti, con disposizioni che impongono un autofinanziamento a corto-medio termine. “Complessivamente si prevede una riduzione del fabbisogno di 257mila franchi (meno 0,62 per cento) rispetto al preventivo 2021 – specifica l’esecutivo –. Per valutare correttamente la portata di tale riduzione è necessario considerare alcune posizioni che mostrano aumenti rilevanti rispetto al 2021: pensiamo ad esempio ai contributi per anziani ospiti di istituti (più 200mila franchi), a quelli per il Servizio e cura a domicilio (più 180mila), oppure ancora alle spese per gli allievi nostri domiciliati che frequentano la sede scolastica di Cugnasco-Gerra (più 200mila). Il gettito d’imposta calcolato con il moltiplicatore politico del 90 per cento è stimato in 40 milioni e 670mila franchi, con un’ipotesi di incremento rispetto al 2021 di 1,7 milioni. Aggiungiamo che le valutazioni inerenti agli scorsi due anni indicano 39,8 milioni per il 2019 e 37,3 milioni per il 2020”.

Investimenti: focus su scuole e viabilità

Consapevole della necessità di agire con oculatezza e prudenza, il Municipio desidera mantenere gli investimenti a un buon livello: nel preventivo 2022 sono quantificati in 17,6 milioni lordi (10,4 milioni netti), in linea con il preventivo 2021. Obiettivo, si legge nel messaggio che accompagna le cifre, è “intervenire in maniera puntuale per mitigare gli effetti negativi della pandemia, sia sull’economia ma anche in ambito sociale, come pure evitare di bloccare opere importanti, la cui realizzazione permette anche un effetto anticiclico non del tutto trascurabile, almeno per quel che riguarda la nostra regione”.

Per il Municipio, “come ribadito in altre occasioni, le cifre sono consone alle necessità della nostra Città (ad esempio in ambito di strutture scolastiche, ma non solo), e utili al territorio anche per le ricadute sull’economia locale. Le opere già iniziate e quelle che lo saranno nel corso del 2022 sono diverse e toccano vari ambiti. Alcune riguardano il Piano d’agglomerato (PaLoc), come ad esempio la messa in sicurezza di via alla Morettina, il traffico lento al Debarcadero, oppure ancora l’ammodernamento delle fermate bus. Da rilevare pure l’ambito degli stabili con l’ampliamento della sede di scuole infanzia ai Saleggi o la progettazione per la ristrutturazione delle scuole elementari ai Saleggi, l’inizio dei lavori per la realizzazione dell’autosilo a Locarno Monti, l’acquisto delle azioni della Kursaal Locarno Sa e altro ancora”.

Ricordiamo che a partire dal 2022 l’Istituto San Carlo figurerà in maniera ridotta nei conti della Città a causa della sua trasformazione in ente autonomo, per cui le spese e i ricavi totali mostrano riduzioni importanti rispetto al passato, ma ininfluenti sul fabbisogno e quindi sul risultato.

Propositività e ottimismo

Il messaggio sul preventivo 2022 si inserisce nel non facile periodo attuale, anche contestualizzato dal Piano finanziario 2020-2024, pubblicato il 10 settembre 2020. “Il Municipio si adopera per monitorare costantemente l’evoluzione delle uscite e delle entrate – si leggeva in un passaggio del documento, che mantiene tutta la sua validità –. I fili conduttori saranno propositività e ottimismo, accompagnati tuttavia da una seria pianificazione e da rigore per garantire quella flessibilità che permette di far fronte alle sfide che ci attendono”.

Segnaliamo infine che per l’Azienda acqua potabile di Locarno, che serve anche alcuni Comuni vicini, il risultato della gestione corrente indica un avanzo di 155mila franchi e investimenti pari a 2,7 milioni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
13 min
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
20 min
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
42 min
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
1 ora
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
1 ora
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
1 ora
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
5 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
6 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
7 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
Mendrisiotto
8 ore
‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’
Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso
© Regiopress, All rights reserved