laRegione
26.10.21 - 17:47

Alpe di Sfille in Vallemaggia, è stato davvero un lupo

Le analisi di laboratorio hanno permesso di risalire al predatore. Lo scorso 8 settembre ha ucciso sei capre

alpe-di-sfille-in-vallemaggia-e-stato-davvero-un-lupo
Ti-Press

Risale allo scorso 8 settembre l’attacco di un lupo sull’alpe di Sfille a Campo Vallemaggia. In quel caso il predatore aveva ucciso sei capre. Ora, come anticipato da cdt.ch, arrivano le conferme. Infatti, le analisi richieste dall’Ufficio cantonale della caccia e della pesca e condotte dal Laboratorio di biologia della conservazione dell’Università di Losanna non lasciano spazio a dubbi. A sbranare le capre è stato proprio un lupo.

Non è la prima volta che un esemplare della specie fa capolino in Vallemaggia. Lo scorso 5 marzo, l’uccisione di una capra in Appenzello Interno aveva portato all’identificazione di M169, un lupo proveniente dall’Italia, rilevato geneticamente in Vallemaggia il 20 febbraio. Fatti che dimostrano il grande dinamismo nella popolazione della specie nelle regioni alpine. I lupi sono in grado di spostarsi su lunghe distanze in pochi giorni e quindi anche il canide che ha sbranato le sei capre sull’alpe di Sfille, a 1’670 metri di altitudine lungo il sentiero che collega Campo Vallemaggia alla Valle di Vergeletto, ora potrebbe essere già a parecchi chilometri di distanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
6 ore
Parco Calanca avanti tutta: il sì dell’associazione alla Charta
L’assemblea dei delegati ha votato all’unanimità lo strumento pianificatorio. Il 29 gennaio parola alla popolazione. Se avallato, il dossier andrà a Coira
Luganese
6 ore
Massagno, si è spento Paolo Grandi
Aveva 82 anni. Promotore e presidente dell’associazione Carlo Cattaneo, fondò la delegazione ticinese dell’Accademia italiana della cucina
Mendrisiotto
8 ore
Per l’ente turistico un ‘Preventivo 2023 prudente’
Molte incertezze date dalla situazione internazionale. Previsto un disavanzo di oltre 60mila franchi. Circa i pernottamenti il 2022 si prospetta positivo.
Grigioni
8 ore
Grono mira a rendere meno cara la vita ai suoi cittadini
Popolazione preoccupata in particolare dall’aumento della bolletta elettrica. Moltiplicatore: il Municipio propone di ridurlo al 90%
Luganese
9 ore
Lugano, carovita al 2,5% per i dipendenti della Città
Il Municipio adegua le scale salariali del personale e il presidente della Commissione Fabio Schnellmann esprime soddisfazione
Bellinzonese
9 ore
Esplode la spesa ‘perché il Municipio non ha fatto i compiti’
Preventivo ’23 di Bellinzona: la maggioranza Plr, Sinistra e Centro della Gestione giudica troppo blanda la spending review e teme misure drastiche
Locarnese
10 ore
Il Museo di Val Verzasca nominato all’EMYA 2023
Tra i sette istituti culturali svizzeri iscritti per il prestigioso riconoscimento europeo vi è anche la struttura con sede a Sonogno
Ticino
13 ore
Un appello per l’Ucraina (e contro Putin)
È quello reso pubblico da Verdi, Ps, Mps e altre formazioni progressiste in previsione della Giornata mondiale dei diritti umani
Locarnese
13 ore
Hangar 1, il Cantone risponde alle Città
Sul futuro dell’aviorimessa all’Aeroporto di Locarno, il CdS ha raggiunto un’intesa con la Aelo Maintenance, che si occuperà della ricostruzione
Bellinzonese
1 gior
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
© Regiopress, All rights reserved