laRegione
17.10.21 - 16:18
Aggiornamento: 17:14

Verzasca: A.A.A. idea geniale per nuovo stemma cercasi

A un anno dalla nascita del Comune, il Municipio lancia un concorso pubblico. Le tre migliori proposte (anche da non professionisti) al voto popolare

verzasca-a-a-a-idea-geniale-per-nuovo-stemma-cercasi
Ti-Press
Intanto ci penso...

Il fiume? La diga? Le montagne? O i dirupi, con le capre che giocano con la gravità? Oppure ancora il classicissimo Ponte dei Salti a Lavertezzo, per un ammiccamento anche e soprattutto in chiave turistica? E poi c’è tutto il discorso cromatico...

Non mancano certo gli elementi utili, per chi è chiamato a elaborare lo stemma di Verzasca. Quel “qualcuno” siamo potenzialmente tutti noi, visto che il Municipio, a un anno dalla nascita del Comune, ha bandito un concorso e l’ha aperto al più ampio ventaglio possibile di partecipanti. Unica condizione: essere capaci di far galoppare la fantasia attraverso un territorio, quello verzaschese, oltretutto molto vasto e variegato, poiché frutto dell’aggregazione degli ex Comuni di Brione, Corippo, Frasco, Sonogno e Vogorno, più le frazioni di Gerra Valle e Lavertezzo Valle.

L’articolo 8 della Legge organica comunale prevede che ogni Comune abbia uno stemma e un sigillo – ricorda il primo esecutivo di valle, capeggiato dal sindaco Ivo Bordoli –. Lo stemma richiama le peculiarità e le tradizioni del paese e viene inserito nel Regolamento comunale. Di conseguenza, “con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di interessati e di disporre di un ampio ventaglio di idee nella definizione del nuovo stemma comunale”, viene pubblicato un bando di concorso aperto a tutte le cittadine e i cittadini domiciliati nel Cantone Ticino. Il fatto curioso è che nel novero potranno rientrare anche i non professionisti (grafici o disegnatori che siano) e che non risulta esserci un limite di età. Teoricamente, potrebbero vincere un cuoco, un’impiegata statale o un bambino delle Elementari...

Primo elemento della giuria che dovrà selezionare i tre finalisti è proprio il sindaco Ivo Bordoli. Assieme a lui, la valutazione sarà effettuata da un altro municipale (il vicesindaco Pierangelo Mocettini), due politici (Sheila Cappelletti, membro della Gestione, e Davide Capella, membro delle Petizioni), nonché tre figure professionali di spessore. Si tratta della storica dell’arte Veronica Provenzale, del grafico Pierre Pedroli e del linguista Stefano Vassere. Le riflessioni di questo consesso toccheranno dunque i diversi ambiti di competenza. Come accennato, verranno prescelte le tre migliori idee, poi a decidere sarà la popolazione verzaschese, appositamente chiamata alle urne verso la primavera del prossimo anno.

«Questa formula ci piace molto innanzitutto perché favorisce il coinvolgimento diretto della gente – dice Bordoli alla “Regione” –. È bello pensare che nascano delle riflessioni e discussioni su cose come il colore dominante, oppure gli elementi che assolutamente non possono mancare sullo stemma. Quanto alla composizione della giuria, oltre a noi rappresentanti eletti è importante ci siano personalità di spicco e di riconosciute capacità nei rispettivi campi. Pedroli è un bravissimo grafico, Veronica Provenzale ha una visione qualificata sul passato e spiccato senso artistico, mentre Vassere, come responsabile delle Biblioteche cantonali e letterato, ha un bagaglio di conoscenze che di certo ci tornerà molto utile».

Il termine per la consegna delle proposte per lo stemma è fissato al 31 dicembre 2021. Poi l’intero processo avverrà nel segno del più completo anonimato, quindi senza conoscere i nomi dei concorrenti, i quali verranno resi noti solamente al momento della determinazione del vincitore, comunica il Municipio. I cittadini interessati a partecipare possono ottenere il bando presso la Cancelleria comunale (comune@verzasca.swiss) o scaricarlo direttamente dal sito www.verzasca.swiss.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
59 min
Truffa sulle tessere bancomat, due arresti a Brogeda
Il raggiro in due fasi: prima l’appropriazione indebita delle tessere, poi l’inganno per carpire il Pin ed eseguire prelievi di denaro illegalmente
Bellinzonese
5 ore
Abbattuto un giovane lupo in Valle di Blenio
La sua cattura, avvenuta lunedì sera ad Aquila vicino all’abitato e a una stalla, era stata autorizzata il 23 novembre
Bellinzonese
6 ore
Rabadan in rosso, fra le novità 2023 un lieve aumento dei prezzi
Perdita di 117mila franchi, di cui 41mila per Lumino. Via il braccialetto, arriva il QR code. Si lavora a un programma completo. Ecco il gioco da tavolo
Mendrisiotto
9 ore
Piscina coperta regionale, ‘il Cantone dia delle certezze’
Tre deputati momò del Centro tornano alla carica. Sul progetto il Distretto attende ‘risposte chiare e inequivocabili’
Locarnese
9 ore
Via Stazione: dall’autosilo in giù tutto il fronte sarà demolito
Da ieri all’albo comunale di Muralto il progetto da 50 milioni per due nuove costruzioni a contenuti misti e un diverso “rapporto” con il Grand Hotel
Ticino
9 ore
Imposta di circolazione, dalla confusione al circo
Il pessimo spettacolo della politica: incapace di trovare un’intesa, ma capace di alimentare confusione. E poi chissà perché le urne vengono disertate...
Luganese
15 ore
Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano
La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
17 ore
Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita
Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
18 ore
Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’
Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
Luganese
19 ore
Lugano, il futuro del fiume Cassarate passa dal Liceo 1
Per la riqualifica un’inedita collaborazione fra Dipartimento del territorio e ragazzi dell’istituto scolastico, fra nuovi accessi e un percorso didattico
© Regiopress, All rights reserved