laRegione
MIN Wild
5
ARI Coyotes
2
fine
(1-1 : 3-0 : 1-1)
NAS Predators
6
COB Jackets
0
fine
(3-0 : 2-0 : 1-0)
STL Blues
4
TB Lightning
3
fine
(0-3 : 2-0 : 1-0 : 0-0 : 1-0)
DAL Stars
4
CAR Hurricanes
1
3. tempo
(1-0 : 1-0 : 2-1)
quella-carta-di-credito-occultata-in-ascensore
Ti-Press
Il quinto piano dell'albergo La Palma di Muralto
Locarnese
20.09.21 - 13:430
Aggiornamento : 15:37

Quella carta di credito occultata in ascensore

Il 32enne a processo per il giallo alla ‘Palma’ di Muralto messo alle strette dal giudice Ermani sul presunto movente finanziario

La carta di credito nascosta in un vano dell’ascensore la notte della morte della giovane. È l’elemento che si prefigura come potenzialmente decisivo – non per niente il giudice Mauro Ermani vi si è soffermato a lungo – nei ragionamenti che porteranno la Corte di Assise criminali di Locarno a emanare la sentenza nei confronti del 32enne tedesco accusato di aver ucciso la 22enne inglese, il 9 aprile 2019, in una stanza dell’albergo La Palma di Muralto.

La notte stessa del decesso, infatti, ubriaco, rientrando con la ragazza in albergo, l’imputato occultò la carta di credito di lei nel vano lampada dell’ascensore dell’hotel. L’imputato ha sempre taciuto questo “dettaglio”, che è poi riemerso mesi dopo durante una manutenzione del lift. La carta di credito è tornata alla luce e il giovane ha dovuto dare spiegazioni. Oggi in aula ha ribadito essersi trattato di uno scherzo «mentre rientrando ci stavamo stuzzicando a vicenda», mentre per l’accusa, sostenuta dalla procuratrice pubblica Petra Canonica Alexakis, si tratta né più né meno che del movente dell’assassinio. «Non ho mai parlato della carta di credito perché sapevo che nessuno mi avrebbe creduto», si è giustificato l’imputato.

Questo pomeriggio continuerà l’istruttoria dibattimentale: si andrà a ripercorrere tutto quanto successo dall’uscita dal lift, verso le 2.30 del mattino, al momento in cui il 32enne, poche ore dopo, si presentò alla reception dicendo che la ragazza era in bagno e non dava più segni di vita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
9 ore
‘BancaStato mantenga la propria struttura finanziaria’
Luce verde della commissione parlamentare ai conti 2020. L’istituto ‘ha avuto un ruolo fondamentale nell’attuazione di misure decise da Berna’
Ticino
10 ore
Restrizioni anti-Covid: ‘Conseguenza prevedibile’
Il Consiglio di Stato si pronuncerà domani sulle proposte messe in consultazione dalla Confederazione. Altri Cantoni hanno già preso provvedimenti
Ticino
11 ore
Molestie al Dss, l’audit passerà dal voto in Gran Consiglio
La Sottocommissione della gestione suggerisce di conferire ‘il potere di imporre alle persone interpellate di collaborare’: serve un decreto legislativo
Luganese
11 ore
Preventivo 2022 a Lugano, la Gestione chiede il rinvio
Partita la richiesta agli Enti locali per prorogare l’esame del messaggio che verrà così votato l’anno prossimo, con alcune spese già effettuate
Mendrisiotto
11 ore
Corsa al Ccl in vista dell’introduzione del salario minimo
A poche ore dall’applicazione della legge un altro drappello di ditte ha seguito TiSin. Contratti firmati in zona Cesarini. I sindacati: ‘Inaccettabile’
Bellinzonese
12 ore
Nuove Officine Ffs, scocca l’ora del Piano industriale
L’atteso documento sarà presentato il 7 dicembre: indicherà l’aggiornamento dell’investimento, il numero di dipendenti, le mansioni e i convogli trattati
Ticino
12 ore
Materiali inerti, i siti di Sigirino e Monteggio da potenziare
Il Consiglio di Stato ha posto in consultazione le proposte di modifica di alcune schede del Piano direttore cantonale
Luganese
13 ore
Tesserete ancora senza Carnevale, ‘la scelta più saggia’
Municipio e Associazione Carnevale rinunciano a causa dei timori legati all’andamento della pandemia. Questione in sospeso a Bellinzona
Ticino
15 ore
Salario minimo, prevale quello del Contratto normale di lavoro
Apparecchiature elettriche, il Tf respinge il ricorso di due ditte. Fanno stato gli importi previsti dal Cnl, in linea con quelli della legge
Bellinzonese
16 ore
Lavagne che cadono a Sementina: ‘Ora tutte ricontrollate’
L’episodio del 21 ottobre si è verificato nonostante la manutenzione estiva fatta dopo il primo caso primaverile. Per il Municipio un fatto inspiegabile
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile