laRegione
03.08.21 - 11:50
Aggiornamento: 15:22

Via Alta della Vallemaggia, Coop 'cammina' sulle creste

Grazie anche al sostegno del Comitato della catena di distribuzione gli escursionisti potranno assaporare i paesaggi che si affacciano sul Verbano e il Basodino

via-alta-della-vallemaggia-coop-cammina-sulle-creste
(Foto Ti-Press)
La nuova Via Alpina aggiunge 100 km all’itinerario, che diventa così un percorso circolare

Con il completamento della Via Alpina, lo scorso 24 luglio è stata inaugurata la Via Alta Vallemaggia, un progetto che permette di aggirare l’intera valle al quale ha partecipato anche il Comitato del Consiglio regionale di Coop Ticino e Moesano. Per una lunghezza complessiva di duecento chilometri suddivisi su diciannove tappe, il percorso in questione offre agli escursionisti, che potranno assaporare i paesaggi che si affacciano sul Lago Maggiore e quelli alpini sulle pendici del Basodino, un’avventura in cresta attorno alla Vallemaggia. Il sentiero, si legge in un comunicato stampa diffuso da Coop, è stato realizzato con la volontà di garantire a tutta la regione un’opportunità di sviluppo.

‘L’idea nasce in Val Lavizzara’

Il Presidente dell’associazione Via Alta Vallemaggia Matteo Zanoli afferma che “l’idea nasce in Val Lavizzara, dove un gruppo di amici capitanati da Efrem Foresti ha aperto un primo collegamento tra Fusio e la Capanna Tomeo una quindicina di anni fa. In pochi anni abbiamo potuto sviluppare ulteriormente il percorso allacciandoci al centro urbano di Locarno e contribuendo a dar vita a numerosi progetti di rilancio di alpeggi abbandonati. Ora, con l’intera circumnavigazione della Valle, la Via Alta può definirsi conclusa”. 

Un progetto sostenuto da Coop Ticino

Il Comitato del Consiglio regionale di Coop Ticino ha annualmente la possibilità di devolvere una somma ben definita per finanziare dei progetti sostenibili legati al territorio. Il vicepresidente Raffaele Sartori spiega così che il Comitato cercava un progetto nel Locarnese e Valli tramite l’Antenna Vallemaggia: “siamo venuti a conoscenza di questo bellissimo progetto e abbiamo deciso di sostenerlo con 25 mila franchi”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
3 ore
‘Una possibilità’ è quella che vedrà la luce a Solduno
IIl gruppo interdisciplinare capitanato dallo studio Lopes Brenna di Chiasso ha vinto il concorso per ristrutturazione e ampliamento delle Scuole comunali
Gallery
Bellinzonese
4 ore
Incidente con ferimento sul viadotto del Ceneri. Disagi sulla A2
Il sinistro si è verificato poco dopo la galleria, sull’asse di percorrenza sud-nord, provocando la momentanea chiusura della corsia di destra
Luganese
4 ore
Piscina di Carona, snellito il progetto di rilancio
Abbattuti i costi, razionalizzato l’intervento ma restano l’intenzione dell’autorità di rivalutare il comparto e le perplessità dei critici
Ticino
7 ore
Parità per l’età Avs? ‘Allora parità in tutti gli ambiti’
Secondo i contrari alla riforma avallata per pochi voti, ora è ancora più urgente combattere le disuguaglianze di genere. ‘Il no del Ticino è un segnale’
Ticino
7 ore
Giovani nei partiti, tra ‘buone alleanze’ e ‘spine nel fianco’
Parola ai responsabili dei movimenti politici giovanili: i temi, i rapporti con gli schieramenti di riferimento, come intercettano le nuove generazioni
Bellinzonese
8 ore
Val d’Ambra 2, Pro Natura ribadisce il proprio ‘niet’
L’associazione ambientalista sempre contraria a un secondo bacino in Bassa Leventina, rispolverato da alcuni parlamentari vista la penuria energetica
Locarnese
8 ore
Hotel Arcadia, ‘il malessere è reale’: cade la Direzione
Confermato dall’audit dell’Ispettorato del lavoro il profondo disagio in albergo per i metodi di conduzione. Inevitabili i provvedimenti della casa madre
Luganese
16 ore
50 anni di Fondazione Ipt, 50 anni di aiuto nel lavoro
Domani all’Hotel Splendide Royal di Lugano un evento. Il direttore di Ipt Ticino Marco Romano: ‘Importante opportunità di networking’.
Locarnese
16 ore
Lupi in Rovana, si teme ‘seguano’ le prede al piano
Incontro a Bellinzona tra mondo agricolo, istituzioni locali, Associazione contro i grandi predatori e Cantone per cercare possibili soluzioni al problema
Luganese
17 ore
Lugano, all’ex asilo Ciani arriva il festival Satori
La manifestazione del benessere olistico ‘slegata dalla pura vendita’ e a chilometro zero propone una due giorni con terapisti e prodotti ticinesi
© Regiopress, All rights reserved