laRegione
28.06.21 - 19:34
Aggiornamento: 29.06.21 - 15:36

Torna la Rotonda al grido di 'Come together'

Dopo un anno di assenza, l'imperdibile appuntamento estivo fa la sua ricomparsa

torna-la-rotonda-al-grido-di-come-together
Ti Press

Arte, incontri, tavole rotonde, premiazioni, bar, musica, esperienze di realtà virtuale, spazi di incontro per famiglie e specialità gastronomiche locali. I visitatori e le visitatrici della Rotonda potranno scoprire tutto questo dal 30 luglio al 14 agosto.
"La Rotonda by la Mobiliare è l’area conviviale di Locarno74", si legge in un comunicato, "un luogo nato dalla collaborazione tra il Locarno Film Festival e uno dei suoi main partner, la Mobiliare. L'invito è semplice e immediato: 'Come together'!" L'obiettivo è quello di permettere alla gente di riscoprire la socialità e il piacere di stare insieme, grazie all’arte, alla cultura, al cibo di qualità e, naturalmente, al cinema.
 
Raphaël Brunschwig, direttore operativo del Locarno Film Festival, afferma che «la Rotonda ci permette di invogliare persone di tutte le generazioni a scoprire il nostro lavoro, di metterle in contatto con altri festivalieri e di far loro conoscere l'offerta artistica e culturale del Festival. Siamo convinti che il pubblico locale, nazionale e internazionale apprezzerà e godrà della nuova Rotonda, e speriamo che insieme e in sicurezza potremo tornare a vivere quei momenti di gioia e condivisione che ci sono mancati tanto negli ultimi mesi».
 
Un luogo d'incontro, di curiosità e di creazione del futuro
Dal 30 luglio al 14 agosto, la Rotonda offrirà "un ambiente unico, pensato, per suscitare curiosità, stimolare la riflessione e soprattutto regalare esperienze divertenti". Un luogo di ritrovo che "sarà anche un modello per plasmare insieme il futuro, come suggerisce lo slogan 'Come together'. Questo filo conduttore attraversa tutta la realizzazione della partnership di quest'anno: la Rotonda stessa, i tre cortometraggi e i Locarno Talks".

«Il nostro obiettivo era quello di lavorare con il Festival per mettere in scena un luogo magico che creasse sinergie tra la Rotonda, il programma del Festival e il nostro modo di coinvolgere la comunità», spiega Dorothea Strauss, responsabile impegno sociale di la Mobiliare.

Film, arte, musica, arte culinaria e scienza come un insieme armonioso
La Rotonda sarà anche un luogo d’arte. L'intera infrastruttura – bar, palchi, forum e una piattaforma panoramica – è stata sviluppata dall'artista svizzero Kerim Seiler. Un luogo d’incontro simile a una grande scultura ambulante, che prenderà vita e si colorerà grazie alle persone che risponderanno all’invito. Maya Rochat di Losanna presenterà un'installazione luminosa di 100 metri quadrati, mentre Julian Charrière mostrerà alcune delle sue eccezionali sculture. Sono stati infine progettati appositamente per la Rotonda dall'artista turco Ekrem Yalçındağ dei cuscini che saranno a disposizione dei visitatori.
 
In questa cornice inedita, si svolgeranno un programma musicale curato principalmente dall’Associazione culturale Turba e la proposta di speciali carte blanche della Rsi Radiotelevisione svizzera, nel cui contesto verranno ospitati dj, band e cantautori e cantautrici esclusivamente svizzeri, con il sostegno di Stiftung Phonoproduzierende e Swissperform. La line-up completa verrà svelata prossimamente.
 
Un'esperienza spaziale
La Rotonda by la Mobiliare sarà anche "un punto di ristoro in cui gustare il meglio della produzione locale con prodotti del territorio, rilassandosi tra un appuntamento e l’altro del Festival. E sarà una freccia orientata verso il futuro, grazie allo spazio fra gli alberi dedicato a Locarno Kids e alle famiglie, anch'esso disegnato da Kerim Seiler". L’esperienza 'Space Explorers: The ISS Experience' di Félix Lajeunesse e Paul Raphaël, progetto di realtà virtuale offerto in collaborazione con il Geneva International Film Festival (Giff), combina "tradizione e modernità: nell'ex cabina di proiezione della Piazza Grande, restaurata per l'occasione da BONALUMI Engineering SA, i visitatori potranno sperimentare una serie documentaria in due episodi prodotta in realtà virtuale, che porterà gli spettatori all’interno di una spedizione sulla International Space Station".

Il nuovo spazio di parola con ospiti rinomati
La Rotonda sarà infine la nuova casa del Forum: proprio qui, infatti, si svolgeranno tutti gli incontri con gli ospiti e i premiati, le conversazioni pubbliche, le tavole rotonde e la quarta edizione dei Locarno Talks la Mobiliare. A Locarno74 si tornerà così "a condividere e a discutere in presenza idee, progetti, prospettive inedite, spaziando anche oltre l’universo cinematografico". Questo si vedrà in particolare con gli ospiti dei Locarno Talks, dal 12 al 14 agosto. Sotto lo slogan 'Come together: Now - the best place to change the future', il nuovo ciclo di incontri dei Talks "esplorerà i nuovi modi di fare esperienza e comunità, e approfondirà alcuni interrogativi del nostro presente: quali tendenze attuali percepiamo? In che modo la pandemia ha cambiato il nostro modo di pensare? E quali effetti ci aspettiamo?"
 
L'artista e ricercatrice Monica Ursina Jäger e la consulente ambientale Doris Abt discuteranno insieme a Dorothea Strauss di sostenibilità ed ecologia. La scrittrice Rachel Kushner incontrerà la musicista, scrittrice e artista visuale Kim Gordon, moderate dal giornalista Eric Facon. Infine, "due dei più interessanti nuovi talenti cinematografici svizzeri, le registe Florine e Kim Nüesch, alias le Nüesch Sisters, converseranno con il direttore artistico del Festival Giona A. Nazzaro, sotto la conduzione di Dorothea Strauss".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
2 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
2 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
5 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
6 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
7 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
7 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
8 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
11 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
13 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved