laRegione
losone-sentenza-ex-caserma-e-una-vittoria-di-pirro
(Foto Ti-Press)
23.06.21 - 17:40
Aggiornamento: 18:14

Losone, sentenza ex Caserma: ‘È una vittoria di Pirro’

Il Municipio reagisce amareggiato alla decisione del Tram di "sfrattare" dal comparto diversi protagonisti di punta del settore culturale

È un duro colpo alla creazione di un polo culturale e del tempo libero per il Locarnese quello sferrato dalle sentenze del Tribunale cantonale amministrativo (Tram) sul ricorso di privati contro la pianificazione dell’ex Caserma di Losone. A sostenerlo è il Municipio di Losone dopo che il Tram ha bocciato la variante di Pr approvata dal Consiglio comunale e poi confermata dal Consiglio di Stato, così come il “sistema” delle autorizzazioni provvisorie concesse dal Municipio per l'utilizzo di spazi da parte di terzi nel comparto. Risultato: fra pochi mesi tutti dovranno andarsene.

"Nel Locarnese c’è un ricco e fiorente settore culturale che soffre di una cronica carenza di adeguati spazi – scrive l'esecutivo in una nota stampa –. L’acquisto da parte del Comune di Losone del complesso dell’ex Caserma San Giorgio con il proposito di rendere pubblicamente fruibile un’area particolarmente pregiata, da cui la popolazione è stata a lungo esclusa, aveva fatto sperare l’industria culturale della regione di aver finalmente trovato un luogo in cui poter crescere". In particolare negli ultimi tempi nei locali dell’ex Piazza d’armi avevano trovato provvisoriamente ospitalità due istituzioni di punta della Svizzera italiana, l’Accademia Dimitri e il Locarno Film Festival, che contavano di consolidare la loro presenza.

"Le loro speranze si sono scontrate con l’opposizione di alcuni privati cittadini, i cui ricorsi sono stati accolti dal Tribunale cantonale amministrativo (Tram), causando grande incertezza, non solo alle due istituzioni, ma anche ai tanti artisti e artiste già duramente colpiti dall’emergenza sanitaria".

Possibile ricorso

Il Municipio di Losone sta valutando la possibilità di impugnare le sentenze di fronte al Tribunale federale e assicura che farà tutto il possibile per evitare che l’attuale situazione metta in difficoltà chi ha già iniziato l’organizzazione delle proprie attività previste per l’estate. "A breve l’esecutivo losonese chiederà un incontro con il Consiglio di Stato, che aveva approvato la pianificazione del complesso decisa dal Consiglio comunale, per definire i prossimi passi. In ogni caso, i giovani che prevedevano di essere accolti al BaseCamp del Locarno Film Festival possono rassicurarsi: l’edizione 2021 del campus della rassegna locarnese è garantita". Anche il futuro dell’Accademia Dimitri, che aveva anche programmato di lanciare un nuovo corso di master, sarà oggetto di discussione con il Consiglio di Stato, al cui presidente il Tram ha ordinato di determinarsi sui provvedimenti cautelari che porteranno le studentesse e gli studenti a non poter più accedere all’ex Caserma.

I ricorsi e le relative sentenze rischiano di mettere in discussione il futuro di tutto il comparto dell’ex area militare, che fin dal suo acquisto aveva convogliato il sostegno di tutti gli attori del Locarnese, Comuni, enti, e tanti privati cittadini che vi vedevano un’opportunità di sviluppo per tutta la regione. "È una vittoria di Pirro, quella dei ricorrenti, che penalizza non solo il Comune, ma pure un’intera regione e il Cantone", conclude amareggiato il Municipio.

Leggi anche:

Ex Caserma, la pianificazione travolta dal Tram

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cultura ex caserma losone municipio tribunale cantonale amministrativo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
3 ore
La corsia preferenziale in funzione anche a Ferragosto
Dopo l’eccellente riscontro, l’Ufficio federale delle strade ripropone il progetto ‘Cupra’ pure in questo weekend
Locarnese
3 ore
Palagnedra, il ‘Premio Posta’ al Comune di Centovalli
Attribuito dal Gigante Giallo per il recupero dello storico sentiero pedestre che unisce le due frazioni di Moneto e Palagnedra
Luganese
4 ore
Bianchetti: ‘La perdita di Borradori ci ha disorientati’
Assieme a scuola e in politica, vicini di casa. A un anno dalla morte dell’ex sindaco, il ricordo del primo cittadino: ‘La Lega di Lugano sta soffrendo’.
Luganese
6 ore
Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo
L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
Bellinzonese
9 ore
Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’
Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
9 ore
Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’
Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
16 ore
Una raccolta fondi per scendere più in profondità
L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
16 ore
In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore
A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
17 ore
Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’
Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
Locarnese
18 ore
Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero
L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
© Regiopress, All rights reserved