laRegione
14.05.21 - 15:34
Aggiornamento: 16.05.21 - 12:45

Cevio, con l'ingresso di Wanda Dadò Municipio al completo

È subentrata al dimissionario Pierluigi Martini. Intanto si è proceduto all'attribuzione dei dicasteri. Mercoledì la seduta costitutiva del legislativo

cevio-con-l-ingresso-di-wanda-dado-municipio-al-completo

Municipio di Cevio, ci siamo. L'esecutivo del capoluogo vallerano è finalmente al completo, dopo le discussioni sorte attorno alla nomina del nuovo sindaco, Moira Medici e alla partenza, accompagnata da qualche nota polemica, dell'ex responsabile dell'Amministrazione, Pierluigi Martini. Dimissioni, quelle di quest'ultimo, accolte dalla Sezione degli enti locali.
Nella funzione di municipale per il gruppo Alleanza Moderata fa il suo ingresso Wanda Dadò, classe 1961. La subentrante ha già sottoscritto la dichiarazione di fedeltà alla Costituzione e alle leggi, come da protocollo, dinnanzi al Giudice di pace del Circolo della Rovana, Candida Macullo-Bay. Motivo per cui la squadra, per la legislatura 2021-2024 è ora al completo.

I dicasteri, a chi compete cosa

Parallelamente si è già proceduto all'assegnazione dei dicasteri. Al sindaco compete l'amministrazione generale e la previdenza sociale; Ercole Nicora (vicesindaco) gestirà la sicurezza pubblica, il dicastero cultura e quello dell'ambiente, come pure l'azienda idrica. Wanda Dadò curerà il dicastero educazione, salute pubblica e le finanze. A Remy Dalessi vanno il dicastero sport e tempo libero, territorio + edilizia privata. Infine edilizia pubblica, economia pubblica e traffico competeranno a Diego Togni.

Segnaliamo, per concludere, che la seduta costitutiva del Consiglio comunale è in programma mercoledì prossimo, 19 maggio, nella sala mensa della Scuola media di Cevio. La stessa, per motivi sanitari, avrà luogo a porte chiuse. Ad aprire i lavori sarà il consigliere decano, Gabriele Scarpelli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
30 min
Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio
Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
Grigioni
2 ore
San Vittore, 2 votanti su 3 approvano il credito per la scuola
Passa alle urne l’investimento di 7,1 milioni, ma sempre pendente al Tram il ricorso dell’ex sindaco. A Mesocco ratificata la pianificazione di Pian Doss
Luganese
20 ore
Arogno, il sentiero resta: respinto il ricorso di Franco Masoni
L’ex consigliere agli Stati riteneva illegittimo il ‘declassamento’ di una strada sterrata per raggiungere la sua proprietà
Luganese
20 ore
Origlio, l’avventura di un negozietto di paese
Peter Murer per 22 anni lo ha gestito guadagnandosi l’affetto della gente. Ora lascia ma ‘Bondì’ resterà
Luganese
1 gior
Direttore arrestato, ‘bisogna cogliere i segnali d’allarme’
Secondo il criminologo Franco Posa allievi, docenti e genitori devono poter far affidamento su una rete esterna per evitare situazioni spiacevoli
Ticino
1 gior
‘Cdm, competenze da ampliare o meccanismi da rivedere’
Consiglio della magistratura, lettera del governo alla commissione parlamentare Giustizia e diritti. Nicola Corti: spunti di riflessione interessanti
Ticino
1 gior
Rincari: ‘Non si scarichino le responsabilità su chi è malato’
A fronte di un aumento dei premi di cassa malati che si prospetta vertiginoso, per Acsi, cliniche private, Eoc, medici e farmacisti serve cambiare sistema
Luganese
1 gior
Lugano prevede di adeguare il rincaro del 3%
Lo annuncia il Municipio nella risposta all’interrogazione presentata dalla sinistra. La decisione definitiva verrà presa il prossimo dicembre
gallery
Bellinzonese
1 gior
Morobbia: dopo 20 anni e 22 milioni, inaugurato l’acquedotto
Entrato in funzione questa estate, in passato era stato contestato dalla Città e oggi produce anche elettricità per oltre mille abitanti
Ticino
1 gior
Le settimane passano, ma non i radar, ed è ottobre
Comune per comune i punti ‘osservati speciali’ dell’azione di controllo della velocità in un’ottica di prevenzione
© Regiopress, All rights reserved