laRegione
03.05.21 - 14:25
Aggiornamento: 17:01

Locarno: un parco al Passetto e 16 orti comunali

Licenziato dal Municipio il messaggio con la richiesta di credito di 287mila 500 franchi per la progettazione esecutiva e la realizzazione dei due progetti

locarno-un-parco-al-passetto-e-16-orti-comunali
Ti-Press
Orto che passione

Via libera dal Municipio di Locarno al messaggio con un credito di 287mila 500 per la progettazione esecutiva e per la realizzazione dei due progetti legati agli spazi verdi cittadini. Parliamo del parco urbano Passetto e degli orti comunali, che si inseriscono nella campagna di riqualifica e decoro urbano delle zone marginali della Città che attualmente propongono una bassa qualità degli spazi, precludendone l’utilizzo.

Luogo d'incontro intergenerazionale

Il progetto del Parco urbano Passetto, partito con il coinvolgimento dell’associazione di quartiere di Locarno Campagna e degli allievi delle Scuole elementari di Solduno, prevede la sistemazione di tutto l’attuale sedime ad usufrutto della Città di Locarno. Il parco si propone quale spazio verde cittadino capace di offrire diverse attività legate alla vita urbana. Constatando che circa il 25% della popolazione del quartiere ha un’età superiore ai 65 anni, il parco urbano si propone quale luogo d’incontro intergenerazionale di condivisione tra le diverse fasce d’età, evitando la realizzazione di spazi rivolti ad un'unica generazione.

All’interno del piano d’azione Unicef “città amica dei bambini”, il parco viene descritto quale importante spazio d’incontro e di socializzazione intergenerazionale. Il progetto prevede la realizzazione di camminamenti in calcestre; la superficie erbosa sarà predominante e grazie alle alberature a medio fusto sarà possibile contrastare l’aumento del fenomeno delle isole di calore. Tra le superfici verdi, sotto le fronde degli alberi, troverà spazio la nuova piazzetta e diversi punti d’incontro, arredati con panchine, cestini e tavoli in pietra. Lungo la via Passetto sarà predisposta un’area pavimentata arredabile ed utilizzabile per manifestazioni pubbliche. Saranno offerte delle attrezzature per l’esercizio dell’equilibrio e al bilanciamento del corpo, con lo scopo di allenare le persone anziane a ridurre il rischio di cadute.

Per incoraggiare le relazioni intergenerazionali, si propongono dei giochi ludici quali il “filo della pazienza” e il tubo “sprecrohr”. In prossimità delle attrezzature per l’esercizio fisico, è prevista la predisposizione degli allacciamenti necessari alla posa di un servizio igienico prefabbricato.

Sedici appezzamenti alla Morettina

Gli orti urbani sono sempre stati un luogo ricreativo. Negli ultimi decenni, l’ampio utilizzo territoriale a
discapito delle aree verdi ha rigenerato nelle famiglie e nella collettività l’interesse e la necessità di avere degli spazi coltivabili. Con la variante di Piano regolatore particolareggiato del Quartiere Morettina, è stato individuato il sedime di circa 500 metri quadrati su cui realizzare l’opera. Il progetto prevede la realizzazione di un impianto di 16 appezzamenti dedicati ad orti comunali. La dimensione di ogni campo è di circa 15 metri quadrati: la superficie permette una facile gestione dello spazio evitando possibili situazioni di degrado dovute all’incuria. L’ordinanza municipale, allestita ad hoc, regolerà l’utilizzo a scopo agricolo e la locazione degli orti comunali, delimitandone le possibilità di utilizzo.

Per incentivare la mobilità lenta, i cittadini del quartiere avranno la precedenza sulle assegnazioni dei singoli lotti. Questo messaggio municipale rappresenta una tappa fondamentale per la riqualifica degli spazi verdi cittadini. Le nuove esigenze e abitudini, richieste anche dalla situazione pandemica, hanno spinto il Municipio a voler intraprendere un percorso di rivalorizzazione di quegli spazi pubblici che non sono sfruttati e che attualmente propongono una bassa qualità.

La realizzazione dei progetti permetterà di offrire a tutte le fasce della popolazione spazi aperti verdi adeguati, mantenendo diversificati e di qualità i servizi messi a disposizione della cittadinanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
56 min
Il Parco Val Calanca è realtà
Le assemblee comunali di Rossa, Calanca, Buseno e Santa Maria hanno detto di sì con rispettivamente il 100%, il 76%, il 90% e il 100% dei voti
Bellinzonese
1 ora
‘L’unico neo di una tre-giorni riuscita’
L’alterco della serata d’apertura non rovina i bagordi carnascialeschi di Cadenazzo. Bottinelli: ‘Pienone nella ‘replica’, andata liscia come l’olio’
Luganese
4 ore
Persona dispersa sul Monte Sassalto, sopra Caslano
Le operazioni di ricerca sono scattate nella serata di ieri. Impegnata la Rega, prima con il visore notturno e poi in volo a vista
Ticino
20 ore
‘Dovete osare, la possibilità di fare bene è concreta’
Le elezioni cantonali e il Congresso del Centro, il presidente Dadò sprona candidati e candidate a scendere in campo. Ovvero, a fare campagna
Ticino
23 ore
‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’
Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
1 gior
‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’
Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
1 gior
Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci
Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
1 gior
Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti
Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Ticino
1 gior
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
1 gior
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
© Regiopress, All rights reserved