laRegione
nomi-di-vie-e-piazze-mancano-le-donne-e-flavio-cotti
Ti-Press
Flavio Cotti con Alain Berset a Mogno nel 2016
03.05.21 - 11:04
Aggiornamento: 16:49

Nomi di vie e piazze: ‘Mancano le donne (e Flavio Cotti)’

La mozione di Verdi e Indipendenti di Locarno: aggiornare la toponomastica per rendere merito ad illustri cittadine e all'ex presidente della Confederazione

“Chiediamo che il Comune scelga e dedichi vie o piazze, per rendere omaggio alle nostre illustri cittadine come ad esempio Gaby Antognini, Elda Marazzi, Rosita Mattei, affinché i valori e i trattamenti siano equi anche in questo ambito e si trasmetta il messaggio di uguali opportunità uniti nella diversità”. Non solo: “Che venga anche ricordato anche il nostro illustre cittadino, costantemente vicino a Locarno, consigliere federale Flavio Cotti”.

Parla di toponomastica, la prima mozione dei Verdi e Indipendenti della nuova legislatura. Una toponomastica anacronistica – secondo i consiglieri comunali Francesca Machado-Zorrilla (prima firmataria), Viktoria Kitanova, Sheila Mileto e Marko Antunovic – e che non tiene sufficientemente (o per niente) conto di diverse figure femminili degne di nota e di ricordo. Nella mozione vengono fatti i nomi di “donne di cultura come ad esempio Linda Alliata, Joe Bressani, Natalia Nordman, Franziska zu Reventlow, Patricia Roc, ma anche donne impegnate e attive in prima linea per l’adozione del suffragio universale femminile cantonale e federale come Gaby Antognini, Elda Marazzi, Rosita Mattei”. Questo, considerando che la toponomastica “è lo strumento che permette di leggere e interpretare la realtà, la società della città. In altre parole, l’insieme dei nomi delle vie e piazze sono un ritratto della situazione geografica, economica, culturale e sociale di un determinato periodo, e ci danno allo tempo stesso un quadro degli orientamenti seguiti dall’autorità e in particolare dall’amministrazione comunale”. 

Più donne cui rendere merito, dunque, ma non solo. C'è anche quello dell'ex consigliere federale Flavio Cotti, fra i nomi meritevoli cui dedicare una via o una piazza della città. Ricordano infatti i Verdi e Indipendenti che “Cotti è nato e cresciuto a Locarno. È stato consigliere comunale nella nostra città dal 1964 al 1975, granconsigliere, poi consigliere di Stato ed infine consigliere federale. Nel 1992 Flavio Cotti ha avuto l’intuizione ed il coraggio di nominare Philipp Roch, dottore in biochimica, membro della direzione nazionale del Wwf, alla direzione dell’Ufficio federale dell’ambiente, delle foreste e del paesaggio. Flavio Cotti e Roch, nel 1992, hanno partecipato attivamente alla Convenzione di Rio, che ha gettato le fondamenta per uno sviluppo sostenibile concordato a livello internazionale e si sono adoperati in Svizzera per concretizzare la Legge sulla riduzione delle emissioni di CO², per una gestione delle foreste rispettosa dell’ambiente e per la protezione del paesaggio. Oltretutto è stato uno tra i più apprezzati presidenti della Confederazione degli ultimi decenni”. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
donne flavio cotti locarno mozione nomi piazze verdi vie
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
9 ore
Chiasso, la piscina quadrata non riaprirà
La decisione è stata presa a titolo precauzionale a seguito della perdita di cloro. Da metà settembre la vasca sarà oggetto di analisi approfondite
Luganese
10 ore
Tentato assassinio, c’era alta tensione tra padre e figlio
In via di miglioramento il 22enne. Ieri avrebbe dormito fuori casa per sfuggire alle pesanti liti. Trovata dalla polizia l’arma, un Flobert calibro 22
Grigioni
11 ore
Grigioni, individuato un ottavo branco di lupi
È stato chiamato ‘Wannaspitz’. Attualmente si aggira fra i comuni di Vals, Lumnezia e Ilanz
Bellinzonese
11 ore
A Giubiasco quasi un milione per l’ex palazzo comunale
Dopo una prima fase di risanamento strutturale, è ora necessario installare la nuova caldaia e un impianto per rinfrescare
Bellinzonese
11 ore
Castellinaria, ‘Mercato coperto più accogliente e accessibile’
Per Flavia Marone (presidente del festival) la struttura di Giubiasco presenta vantaggi sia dal punto di vista logistico, sia da quello finanziario
Grigioni
13 ore
Torneo Grandinani quest’anno declinato anche al femminile
Football: nel weekend del 13 e 14 agosto i campi di Roveredo e Lostallo accolgono la 16esima edizione dell’evento nazionale U14
Ticino
13 ore
Sgarbi multato dalla Polizia cantonale. ‘Mai più in Svizzera’
Il critico d’arte e parlamentare italiano è stato fermato in quanto il suo autista avrebbe acceso il lampeggiante quando si trovava ancora in Svizzera
Bellinzonese
14 ore
Fitto programma per la tregiorni di feste ad Arbedo-Castione
Online il sito con gli eventi previsti al campo sportivo e sul territorio per sottolineare i 200 anni dall’aggregazione e i 600 dalla battaglia
Luganese
15 ore
Agno, il padre ha tentato di uccidere il figlio
Restano gravi le condizioni di salute del 22enne, ferito gravemente ieri dal papà successivamente arrestato. Entrambi risiedono a Rovio
Bellinzonese
15 ore
Auto fuori strada a Claro, deceduto il guidatore
Si tratta di un 77enne svizzero domiciliato in Riviera. L’auto che guidava era uscita di strada finendo in un fossato
© Regiopress, All rights reserved