laRegione
20.04.21 - 19:47
Aggiornamento: 20:07

Caso Santa Chiara, per De Rosa ‘è sconcertante’

Il direttore del Dss sull'interruzione della formazione di 10 studenti infermieri decisa dalla clinica di Locarno

caso-santa-chiara-per-de-rosa-e-sconcertante
La clinica privata con sede a Locarno (Ti-Press)

Interpellato da laRegione anche il consigliere di Stato Raffaele de Rosa, direttore del Dipartimento della sanità e della socialità, deplora la decisione della Clinica Santa Chiara a Locarno d'interrompere, da subito, la formazione di 10 dei 13 studenti infermieri previsti a causa dei tempi lunghi del Cantone nel versamento dei rimborsi per l’adeguamento a ospedale Covid: «È sconcertante che vengano strumentalizzati i ragazzi in formazione – afferma De Rosa –. Questi aspetti finanziari non giustificano in alcun modo la decisione da parte della clinica di sospendere con effetto immediato la formazione di una decina di allievi al terzo anno. Sono tra l’altro delle persone che costituiscono delle risorse importanti e preziose, e che contribuiscono al lavoro quotidiano all’interno delle strutture al fronte di un costo irrisorio, se confrontato con il lavoro che apportano. Si tratta di una formazione che abbiamo imparato ad apprezzare enormemente in questo periodo di pandemia».

Per quanto riguarda l’aspetto finanziario, evidenzia De Rosa, «il Cantone ha fatto la sua parte e continuerà a farla sostenendo gli ospedali. Abbiamo garantito il versamento delle 12 rate legate ai contratti di prestazione. Quindi tutti gli ospedali e le cliniche riconosciuti dalla pianificazione ospedaliera hanno ottenuto integralmente gli importi come da contratto di prestazione». Nello specifico, per quanto riguarda la Clinica Santa Chiara, «ha ricevuto dal Cantone 10,4 milioni circa legati al contratto di prestazione 2020. Inoltre agli ospedali sono state riconosciute 5 rate maggiorate del 10 per cento per evitare dei problemi di liquidità; per la Clinica Santa Chiara stiamo parlando di circa 430mila franchi».

Quanto alle ulteriori pretese della Clinica, il consigliere di Stato dichiara che il Cantone è in attesa di ricevere le chiusure dei conti 2020 «per poter valutare con piena cognizione di causa e correttamente in che misura i costi che sono stati esposti possono essere riconosciuti in aggiunta ai contributi già versati. Aspettiamo che mostrino in maniera trasparente come è andato il 2020: con l’esposizione di tutti i ricavi, tutti i costi e del bilancio. Poi, sulla base di questi elementi, andremo a verificare in che misura possiamo eventualmente riconoscere i contributi richiesti».

Leggi anche:

Clinica Santa Chiara, apprendisti lasciati a casa

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
7 ore
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
7 ore
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
8 ore
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
9 ore
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
9 ore
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
Luganese
9 ore
‘Casinisti’ attenti, a Lugano arriva il ‘rumorometro’
Il nuovo dispositivo, già testato nei primi due mesi di quest’anno, ha lo scopo di ridurre preventivamente il rumore causato dagli automobilisti
Ticino
10 ore
Livelli, Sirica furioso: ‘Speziali inaffidabile e pavido’
Il copresidente Ps critica duramente la ‘sfiducia’ del presidente Plr al messaggio governativo per la sperimentazione del loro superamento alle Medie
Ticino
10 ore
BancaStato crede nelle start-up e investe (altri) 5 milioni
I fondi sono desinati a idee nel digitale, high-tech e biomedicina. Fabrizio Cieslakiewicz: ‘In un periodo di difficoltà crediamo nell’innovazione’
Ticino
10 ore
Diocesi in rosso: previsto deficit di 1,8 milioni
Chiusura del 2021 in negativo di oltre 31mila franchi, ma per il 2023 il deficit di gestione previsto è da capogiro
Bellinzonese
11 ore
Giubiasco, furgone urta un’auto e si rovescia sul fianco
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di oggi attorno alle 13.30. Il bilancio, fornito da Rescue Media, parla di due feriti apparentemente non gravi
© Regiopress, All rights reserved