laRegione
01.04.21 - 08:40
Aggiornamento: 16:22

Brissago, il prezioso regalo per il Palazzo

Il legislativo accoglie la donazione da parte di una privata.L'elargizione consentirà di avviare il restauro dello storico edificio Branca Baccalà.

brissago-il-prezioso-regalo-per-il-palazzo

Tutti felici e contenti, martedì sera, nella sala del Consiglio comunale di Brissago. E non poteva essere altrimenti, dal momento che il regalo offerto da una privata cittadina tedesca, innamorata del borgo di confine, alla comunità locale non è di quelli che scarti e riponi, in fretta e furia, in un cassetto. Si tratta di un dono da un milione di franchi, da destinare alla ristrutturazione di Palazzo Branca Baccalà. Da destra a sinistra, passando per le posizioni di centro, nessuno schieramento politico ha trovato da ridire sul bel gesto della donatrice. Anzi solo testimonianze di riconoscenza e gratitudine. Dal Plr presidente Rolando Hofer ha sottolineato come, grazie a questo importo, sarà ora possibile concretizzare un sogno cullato da decenni dai cittadini brissaghesi; quello, cioè, di ultimare la riqualifica di questa storica dimora a due passi dal lago. Ora che i soldi ci sono, non resta che procedere con gli interventi. Gli ha fatto eco Fabio Solari (gruppo Uniti per Brissago), il quale ha esortato il Municipio a procedere spedito, dal momento che il credito di progettazione definitiva era stato votato già nel 2015 e che non occorre, dunque, perdersi in “ulteriori nuove e inutili spese per studi di fattibilità o altro”.

Dal Ppd, infine, Riccardo Beretta, dopo aver ripercorso il lungo cammino di questa iniziativa di riqualifica di Palazzo Branca Baccalà, si è soffermato sui contenuti: “Un errore che non si deve ripetere è quello di voler fissare a priori delle destinazioni troppo riduttive che, nel caso in cui le esigenze pubbliche dovessero cambiare, non permettano di adattare per altri scopi gli spazi disponibili”.

'Si proceda spediti, termine di consegna la fine della prossima legislatura'

Il messaggio lanciato a quel punto è stato chiaro: entro la fine della prossima legislatura (2023) il cantiere di ammodernamento dell'immobile dovrà essere ultimato. Paletti precisi, dunque, che i futuri amministratori del Comune dovranno impegnarsi a rispettare. Da notare che, trattandosi di un edificio di rilevanza storica (annoverato tra i beni culturali da tutelare), il Comune potrà beneficiare di sussidi dal Cantone.
Altro tema oggetto di approfondimento, quello della convenzione con Ronco s/Ascona in materia scolastica. Come più volte anticipato in queste pagine, dal prossimo mese di settembre i (pochi) alunni delle scuole elementari di Ronco frequenteranno le lezioni nell'istituto di Brissago. Luce verde all'accoglienza dei grembiulini da parte del Consiglio comunale. Ancora Hofer, del Plr, a ricordare come ”Purtroppo, ai nostri amici di Ronco la mancanza di allievi ha preceduto una situazione che a Brissago da qualche anno stiamo temendo. Le famiglie lasciano la periferia e si trasferiscono nei vicini centri che offrono più servizi e infrastrutture. La necessità di creare un asilo nido a Brissago è stata dimostrata dal sondaggio fatto dal Municipio. Il nostro gruppo vuole qui ancora una volta attirare la vostra attenzione, sulle necessità reali delle famiglie. Quando nel nucleo famigliare entrambi i genitori devono lavorare, a Brissago purtroppo non esiste infrastruttura necessaria per accudire i più piccoli. Siamo dell’avviso che bisogna reagire al più presto, per evitare quanto accaduto a Ronco e ritrovarci a dover mandare i nostri figli a scuola fuori Comune”.

In coda ai lavori dell'ultima seduta prima della scadenza elettorale di aprile, da segnalare l'inoltro di una mozione da parte del Psb. Felice dell'iniziativa portata a termine dall'allora municipale della Sinistra, Eugenia Dell'Ora, di restaurare e valorizzare le sculture provenienti dal vecchio Cimitero del Piano, il gruppo ha chiesto di applicare a ogni busto che oggi abbellisce la sala del legislativo una targhetta con il nome dello scultore e del soggetto rappresentato, in modo da togliere quella sensazione di anonimato che oggi essi trasmettono agli occhi di chi li ammira.

Leggi anche:

Ronco, l'ultima seduta coincide col saluto alla scuola

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Centovalli
4 ore
Golino-Zandone, trasporto pubblico da potenziare
La richiesta di più corse bus da parte del Comune delle Centovalli e della Agie Charmilles (tramite Cit) recapitata alla Sezione della mobilità
Grigioni
4 ore
Giù la maschera! Roveredo si tuffa nel Carnevale Lingera
Inaugurata questa sera la 61esima edizione. Fra le novità la possibilità di acquistare i biglietti online e il percorso del corteo di sabato
Locarnese
5 ore
L’indebitamento pubblico preoccupa Gordola, su le imposte
Il Consiglio comunale sposa la linea del rapporto di minoranza della Gestione e alza il moltiplicatore dall’84 all’88 per cento, sconfessando il Municipio
Ticino
6 ore
Ricerca fra le macerie, pure una squadra ticinese in Turchia
Lunedì Mauro Bonomi e Luna sono volati sul posto. In preallarme il presidente della sezione rossoblù di Redog Fabio Giussani: ‘Pronto a intervenire’
Ticino
6 ore
Radar, un’altra interpellanza scottante diventa interrogazione
Alle domande poste da Passalia e Dadò (Centro) sull’aumento di controlli di velocità il governo risponderà in forma scritta. E tra diverso tempo.
Luganese
10 ore
Riprendono i lavori sulla A2 tra Lamone e Gentilino
In collina velocità limitata a 80 km/h, mentre allo svincolo di Lugano Nord si viaggia a 100 km/h
Bellinzonese
10 ore
Thriller poliziesco ambientato al Carnevale di Bellinzona
Nella Turrita sono in corso le riprese di ‘Alter Ego’, una serie Tv diretta da Erik Bernasconi e Robert Ralston, che andrà in onda sulla Rsi a fine anno
Luganese
13 ore
Condannato per aver truffato tre anziane del Luganese
Pena parzialmente sospesa per un 27enne reo confesso. Tra i nove tentativi di ‘falso nipote’ messi in atto nel settembre 2022, sei sono stati sventati
Locarnese
15 ore
Una nuova direzione per lo sviluppo del PalaCinema
Migliorare le sinergie tra gli inquilini, promuovere attività culturali e formative nel campo della settima arte le sfide che attendono il nuovo direttore
Luganese
16 ore
Blackout nel Luganese, quasi un’ora senza corrente
La causa è stata un guasto alla rete nazionale Swissgrid.
© Regiopress, All rights reserved