laRegione
30.03.21 - 16:24
Aggiornamento: 19:35

Centro Elisarion, passa il credito suppletorio

Minusio, adesione unanime del Consiglio comunale ai 380mila franchi richiesti dal Municipio per ristrutturazione e ampliamento della struttura. Lavori dall'estate

centro-elisarion-passa-il-credito-suppletorio
Il Centro culturale Elisarion di Minusio

Un “sì” unanime ai 380mila franchi di credito suppletorio per la ristrutturazione e l’ampliamento del Centro culturale Elisarion è stato espresso lunedì sera dal Consiglio comunale di Minusio.

«Per il Municipio si trattava di fare un esercizio di trasparenza, visto che una volta rientrate le offerte d’appalto si superava di oltre il 10% la previsione di spesa – spiega il capodicastero incaricato Renato Mondada –. Così, dopo un primo messaggio con il credito d’opera di 2,9 milioni, ne è stato presentato un altro con questo credito suppletorio, che ha riportato al voto l’intero progetto». Dal profilo edilizio, prosegue Renato Mondada, «i cambiamenti riguardano l’innalzamento di 30 centimetri della sala ipogea ellittica, così come richiesto dalla commissione Edilizia, mentre è stata mantenuta la scala che dalla stessa sala sotterranea garantirà un collegamento con il giardino». I lavori di ristrutturazione e ampliamento della struttura inizieranno durante l’estate e dureranno indicativamente un anno e mezzo. «Con questo investimento confermiamo la vocazione dell’Elisarion quale centro culturale, così come da volontà del lascito Elisarion – aggiunge Mondada –, demandando la parte diciamo più filosofica al Monte Verità di Ascona, che è tra l’altro un luogo perfettamente adeguato allo scopo». Va in questo senso ricordato che sulla collina asconese continuerà ad alloggiare il grande dipinto “Chiaro mondo dei beati”, per altro restaurato grazie anche al cospicuo finanziamento del Comune di Minusio.

La mostra su Giovanni Bianconi

Nonostante la sua inaccessibilità durante il cantiere, come riferisce il curatore del Centro culturale, Claudio Berger, l’Elisarion continuerà con la sua attività, ma lo farà ovviamente in altri spazi.

Oltre alle proposte del filone “Dalla mia Riva”, che esplorano suggestivi territori e affrontano tematiche di sicuro interesse, spicca la mostra su Giovanni Bianconi prevista da settembre 2021 al gennaio 2022 a Cugnasco-Gerra, nel Deposito della Fondazione Matasci per l’arte.

Si tratta di un grande giro d’orizzonte sul Bianconi incisore, etnografo, fotografo e poeta, che presenterà dipinti, incisioni, acquerelli e testi. È prevista, a margine dell’evento, una pubblicazione curata da Marco Gurtner, con contributi di Mauro Martinoni, Claudio Guarda, Sandro Bianconi e dello stesso Gurtner.D.MAR.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
6 ore
Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’
Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
6 ore
Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi
Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Ticino
7 ore
Aumento delle stime fiscalmente neutro, oltre 17mila le firme
I promotori dell’iniziativa popolare costituzionale hanno depositato oggi in Cancelleria le sottoscrizioni
Ticino
7 ore
‘La polizia farà la sua parte per ridurre la spesa pubblica’
Lo ha detto Norman Gobbi durante l’annuale Rapporto di Corpo della Cantonale. ‘Positivo il bilancio del 2022 e la capacità di adattamento’
Ticino
8 ore
‘Bandir gennaio’ non bandisce anche i radar
Come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 30 gennaio al 5 febbraio
Ticino
9 ore
Aiti: senza garanzie, meglio lo stop al telelavoro da febbraio
L’associazione industriali ticinesi ritiene ‘ragionevole’ la sospensione senza un nuovo accordo che regoli la fiscalità dei frontalieri in telelavoro
Luganese
10 ore
Assolto in Appello l’ex maestro di Montagnola
Per la Carp non è stato possibile accertare un pericolo per lo sviluppo psichico degli allievi. Mauro Brocchi era stato condannato in primo grado nel 2019
Bellinzonese
11 ore
Oltre al carovita, a Bellinzona c’è il ‘caro’- estinto
Secondo un rapporto di Mister Prezzi, il capoluogo ticinese ha le tariffe più alte per cremazione e camera mortuaria fra tutte le capitali cantonali
Bellinzonese
11 ore
Dopo due anni torna il Carnevale Rabadan
La 160ª edizione si terrà a Bellinzona dal 16 al 21 febbraio. Protagoniste la musica, le maschere, la tradizione e la voglia di sano divertimento
Mendrisiotto
16 ore
È ufficiale: l’Fc Chiasso è fallito
Il pretore di Mendrisio non ha potuto che decretare la fine del club rossoblù. ‘Fiumi di parole’, ma nei conti neanche un centesimo
© Regiopress, All rights reserved