laRegione
25.03.21 - 14:39
Aggiornamento: 15:30

Intragna, la storia del Campanile e le curiose vicende

Riapre sabato il Museo regionale, con un nuovo allestimento all'interno della torre campanaria più alta del Ticino e una mostra temporanea

intragna-la-storia-del-campanile-e-le-curiose-vicende

Sabato 27 marzo riapre il Museo Regionale delle Centovalli e del Pedemonte a Intragna. Vista l’impossibilità di organizzare il consueto evento con cui inaugurare la nuova stagione, durante tutto il fine settimana l’entrata sarà gratuita (aperto dal martedì alla domenica dalle 14 alle 18).
Durante i mesi della pausa invernale si è colta l’occasione per rinnovare alcuni spazi del percorso espositivo permanente e, in modo particolare, per realizzare un nuovo allestimento all’interno del Campanile d'Intragna, il più alto del Canton Ticino. La visita di quest’ultimo, parte integrante dell’offerta museale, è ora arricchita di una serie di pannelli che ne raccontano la secolare storia, fatta anche di curiosi eventi come ad esempio il celebre “ratto del campanone” avvenuto nel 1802 in quel di Locarno. La salita lungo i 165 scalini che permettono di arrivare fino all’altezza dell’orologio e poi fino al piano delle campane a quasi 40 metri di altezza, si svolge in piena sicurezza ed è ora valorizzata da un nuovo impianto d’illuminazione. 
Da giovedì 1° aprile sarà poi visitabile la nuova mostra temporanea. Organizzata dagli Amici del Museo, vede esposte le sculture di Alexander Heil. Originario di Berlino, Heil risiede a Loco in Valle Onsernone ormai da diversi anni dove ha trovato il luogo ideale dove trarre ispirazione per le sue opere d’arte. La presentazione della mostra da parte della storica dell’arte Diana Rizzi sarà disponibile tramite un video accessibile sul sito del Museo a partire dalla prossima settimana. 

Si ricorda infine che all’interno di tutti gli spazi espositivi sono in vigore le attuali disposizioni di protezione sanitaria e in modo particolare l’obbligo della mascherina facciale e il mantenimento della distanza tra i visitatori.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
15 ore
Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre
Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
15 ore
Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale
Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
17 ore
La casa Aranda di Giubiasco festeggia un’ultracentenaria
Erminia Addor di Cadenazzo mercoledì 7 dicembre ha superato la bella età di 102 anni attorniata dai familiari
Locarnese
18 ore
Centovalli, riaperta la strada
Dopo lo smottamento di martedì sera, i lavori di sgombero sono stati eseguiti e la tratta fra Camedo e il bivio di Palagnedra è di nuovo percorribile
Mendrisiotto
18 ore
Chiasso, per riaprire la piscina è urgente investire
La richiesta di credito ammonta a 582mila franchi e sarà votata il 19 dicembre. Verrà chiesto aiuto ai comuni convenzionati
Ticino
19 ore
In Ticino 1’483 nuovi contagi Covid e cinque decessi
I posti letto occupati da pazienti con Coronavirus sono 141, per un +23% rispetto alla scorsa settimana. Sei i pazienti che si trovano in cure intense
Luganese
1 gior
Viganello, restano grigie le facciate di Casa Alta
Trovato il compromesso, che prevede la rinuncia al tinteggio blu, dopo l’incontro tra Cantone, Città e presidente dell’assemblea dei proprietari
Grigioni
1 gior
A San Bernardino (e non solo) mercato immobiliare congelato
Dopo tre intensi anni di compravendite, oggi la forte domanda non trova più offerta. Vigne dell’Ente turistico: ‘Qui come nel resto del Moesano’
Bellinzonese
1 gior
Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie
L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
1 gior
Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito
Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
© Regiopress, All rights reserved