laRegione
10.03.21 - 16:01

Moghegno, l'aiuto del Comune al risanamento della strada

La pista forestale del Patriziato che sale sui monti della frazione oggetto d'interventi di consolidamento e manutenzione straordinaria. Al CC il credito

moghegno-l-aiuto-del-comune-al-risanamento-della-strada

Un contributo di 25mila franchi a favore del Patriziato di Moghegno, da destinare al finanziamento dei lavori di manutenzione della strada patriziale forestale che serve i monti della frazione. È quanto chiede al legislativo il Municipio di Maggia che, all'ordine del giorno della prossima seduta, prevista a fine mese, ha inserito anche questa richiesta di credito (una tantum). Edificata circa un secolo fa, questa pista che sale nel bosco genera, ogni anno, considerevoli spese di manutenzione perché pioggia e neve, complice il declivio, lasciano il segno sul fondo.

Allo scopo di contenere i costi, il Patriziato ha deciso di far allestire da un ingegnere un progetto per dei lavori di miglioria che dovrebbero assicurare una soluzione duratura laddove la situazione presenta le maggiori criticità. Gli interventi pianificati, per nulla impattanti, dovrebbero appunto permettere di risolvere i principali problemi (smaltimento acque meteoriche in primis). Il Patriziato si è attivato per vedere di reperire il denaro necessario (un aiuto dovrebbe giungere dl fondo di aiuti patriziali). L'investimento supera i 340mila franchi, 60mila dei quali saranno a carico dell'ente proprietario. Il contributo comunale suggerito, a detta del Municipio, si giustifica anche dal fatto che questa strada è impiegata dagli operai comunali per accedere alle strutture dell'acquedotto di Moghegno (a tale scopo il Comune versa già annualmente un importo di 5mila franchi al Patriziato).

L'importo ‘lievita’

Ma non è tutto, perché l'aiuto finanziario del Comune potrebbe passare anche dal versamento di un altro importo. Si tratta di circa 33mila franchi, importo derivante da sussidi federali residui al momento del raggruppamento terreni proprio nella zona dei monti di Moghegno. Sussidi incassati ma mai impiegati che ora potrebbero tornare utili alla causa.

Se il Consiglio comunale approverà tali richieste, l'ammontare complessivo dell'aiuto comunale raggiungerà quota 58mila franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery e video
Bellinzonese
1 ora
La denuncia: ‘Abbiamo visto pecore malate e morte di stenti’
Due escursionisti testimoniano lo stato precario in cui hanno ripetutamente trovato un gregge di ovini vicino al Passo di Lucendro
Ticino
1 ora
Finanziamento degli Spitex ticinesi sotto la lente della Comco
La Commissione della concorrenza: ‘Le imprese private potrebbero vedersi limitate nel loro sviluppo, a scapito di un efficiente mercato concorrenziale’
Ticino
11 ore
Cassa pensioni pubblica, ‘più che un pilastro è un grissino’
Oltre 3mila dipendenti dello Stato in piazza a Bellinzona per protestare contro il taglio del 20% alle pensioni, il secondo in 15 anni.
Ticino
11 ore
La varesina Lara Comi ritorna a Bruxelles
Il dopo elezioni in Italia e gli effetti del ciclone Meloni
Ticino
12 ore
Al telescopio per ammirare Luna, Giove e Saturno
Riprendono le osservazioni astronomiche notturne alla Specola solare Ticinese. La prima venerdì 30
Mendrisiotto
12 ore
Un principe poco da favola di un regno di bugie
Chiesti 7 anni di carcere per il sedicente erede del re d’Etiopia, accusato di aver truffato tre imprenditori del Mendrisiotto per quasi 13 milioni
Ticino
13 ore
Il preventivo di oggi, le lacrime e sangue di domani
Il Consiglio di Stato presenta una previsione coerente con gli impegni, ma i partiti sono preoccupati. Le reazioni di Plr, Ps, Centro, Lega, Udc e Verdi
Bellinzonese
13 ore
Cima Piazza Giubiasco, allungare la staccionata ‘non è escluso’
L’incidente capitato a un bambino fa riflettere sulla sicurezza dell’area, anche se nei pressi di una zona a 30 km/h non sono obbligatorie recinzioni
Mendrisiotto
13 ore
Il Basso Mendrisiotto prende tempo per studiare le opportunità
Entro fine ottobre i Comuni interessati dovranno decidere se partecipare o meno a un possibile studio aggregativo
Luganese
14 ore
Il direttore di scuola media fa sapere che vuole collaborare
Dopo l’incontro fra le famiglie e le istituzioni permangono molte domande, e tanta rabbia, dopo l’arresto del 39enne luganese
© Regiopress, All rights reserved