laRegione
laR
 
24.02.21 - 17:37
Aggiornamento: 18:39

Casa San Donato: sapeva e non si è mosso, sanzionato

Anziano deriso all'interno del reparto Alzheimer, un quarto collaboratore a conoscenza dell'accaduto è stato ripreso. Il CdF rincuora i dipendenti

casa-san-donato-sapeva-e-non-si-e-mosso-sanzionato

C'è un quarto dipendente della Casa anziani San Donato d'Intragna coinvolto – anche se, occorre subito precisarlo, solo marginalmente – nell'incresciosa vicenda dell'anziano ospite del reparto Alzheimer deriso e sbeffeggiato da tre suoi colleghi. La persona in questione, come ci è stato confermato, non figura comunque sulla lista degli indagati. Non ha infatti preso parte attiva agli scherzi e alle imitazioni grottesche delle vittima finite in una chat interna del personale; la sua colpa, se di colpa vogliamo parlare, è di non essersi mosso per impedire che ciò accadesse, richiamando all'ordine i tre suoi colleghi. Dopo aver appurato i fatti nei dettagli, i vertici della Casa per anziani, che non hanno condiviso questo suo comportamento, hanno dunque deciso di sanzionarlo con una sospensione e l'ammonimento.

Sempre sul fronte degli accertamenti, intanto, dopo la segnalazione al Ministero pubblico da parte dell'Ufficio del medico cantonale, la Procura sta valutando il da farsi. L'incarto è sotto gli occhi della procuratrice pubblica Valentina Tuoni, che deciderà se e come “vestire” la questione di abiti penali, ipotizzando quindi eventuali capi d'imputazione a carico dei tre dipendenti coinvolti.

Nuova lettera di stima e solidarietà nei confronti dei collaboratori dell'istituto

Nel frattempo, il presidente del Consiglio di Fondazione, Ottavio Guerra, ha scritto un'e-mail al personale della struttura (un centinaio, grossomodo, i dipendenti) per ribadire la piena fiducia nel loro operato. "Dopo la triste vicenda degli scorsi giorni, desidero ringraziarvi indistintamente, personalmente e a nome dei membri del Consiglio di Fondazione, per il vostro lavoro e impegno profuso in questi tempi già difficili a causa della pandemia e resi ancor più complicati da quanto accaduto. Mi permetto inviarvi questo messaggio quale sostegno, solidarietà e piena fiducia nei vostri confronti. Come avrete sicuramente letto e sentito, siamo intervenuti subito nel ribadire la nostra intransigenza di fronte a comportamenti inaccettabili come quelli avvenuti, che si tratta di un caso isolato, ma soprattutto ribadito che le collaboratrici e i collaboratori del San Donato sono persone dedite alla loro professione con impegno e passione, nel rispetto dell’etica professionale, degli ospiti e dei loro familiari; questo in passato, oggi, e lo sarà anche in futuro. Siamo orgogliosi di voi e del vostro operato. Non è una novità questa vostra solerzia, ma ribadirlo in frangenti simili giova al corpo e allo spirito".

Un modo sicuramente apprezzato dai collaboratori, utile a riportare il sereno sul posto di lavoro, a tutto vantaggio della qualità delle cure offerte dalla struttura agli anziani. Prova ne è che diversi di loro hanno risposto dicendo di aver apprezzato l'iniziativa.

Leggi anche:

San Donato: si filmano e deridono un ospite. Sospesi

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
3 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
3 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
5 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
6 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
7 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
8 ore
Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca
Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda
Ticino
8 ore
Ticino capitale del turismo sostenibile, ‘è la sfida del futuro’
Questa settimana si tiene l’Adventure travel world summit, l’evento più importante a livello internazionale per la promozione di una ‘nuova visione’
Locarnese
8 ore
Bracconieri in Vallemaggia, la Federazione prende le distanze
La Fcti condanna senza mezzi termini i deplorevoli atti compiuti da un gruppo di persone nemmeno in possesso di una licenza venatoria
Bellinzonese
9 ore
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
13 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
© Regiopress, All rights reserved