laRegione
laR
 
26.01.21 - 06:00
Aggiornamento: 12:08

Utoe, spazzate le nubi polemiche, torna il sole in vetta

Dopo la tumultuosa seduta di fine ottobre, il Comitato eletto ha potuto entrare in carica. Tra gli obiettivi, la miglior valorizzazione delle capanne

utoe-spazzate-le-nubi-polemiche-torna-il-sole-in-vetta

Tanto tuonò che, alla fine,...non piovve nemmeno una goccia. E le nubi addensatesi sulle cime dell'Utoe Locarno dopo la tumultuosa assemblea dello scorso autunno hanno lasciato il posto al sole. Il direttivo del sodalizio, presieduto da Astrid Lorenzetti Richina, finito al centro di critiche assai aspre durante la seduta, dimenticati gli screzi è dunque pronto a ripartire col supporto dei propri soci e della Fat (la Federazione alpinistica ticinese, presieduta da Giorgio Matasci, figura anch'essa tirata in ballo nella polemica, alla quale sono poi state rivolte le scuse del caso). Tutti i principi, i valori e i pilastri sui quali si basa l'identità dell'Utoe e che sono il cuore pulsante dell'associazionismo, sono dunque salvi. Chi non era d'accordo con le scelte prese la sera del 29 ottobre a Losone non si è spinto oltre, motivo per cui le decisioni adottate dall'assemblea  sono state tutte confermate.

La Via Alta della Vallemaggia, un trampolino di lancio

Dimenticati attacchi e insinuazioni, la nuova presidente e il suo staff (la vice Esther Perrucchi, con lei i membri Chiara Donati, Renato Pischedda, Sandra Frey, Mauro Marchesi e Emanuele Calzascia) guardano avanti, fiduciosi. Il lavoro non manca, di progetti in gestazione ve ne sono parecchi (si va dal nuovo sito internet (www.utoelocarno.ch) alle gite, passando per il rilancio delle due capanne grazie anche alla Via Alta della Vallemaggia, nuovo vettore di promozione del territorio che ha già raccolto ampi consensi e messo in cammino numerosi appassionati). Impulsi importanti per far crescere ulteriormente quel turismo dolce che cammina, d'inverno come d'estate, sulle nostre montagne.

Tre giovani imprenditori a tutta birra

Tra le varie iniziative portate avanti dal nuovo Comitato, ve n'è una assai curiosa che merita una segnalazione. Quella legata alla collaborazione tra il sodalizio degli amici della montagna e la “DrinKing Factory”, una neocostituita piccola azienda con base a Someo, partita quasi per scherzo nel 2017 e consolidatasi nel 2020. Guidata da tre volenterosi giovani, produce birra in maniera del tutto artigianale.

Il nome scelto per la piccola azienda risponde al desiderio dei suoi ideatori di voler rimanere “neutrali”, di non voler cioè essere in alcun modo legati a una regione o a una scelta stilistica specifica, ma di poter invece accompagnare ogni regione in tutte le lingue della Svizzera, fornendo prodotti e servizi su misura quali etichette e ricette personalizzate. Apprezzato l'ingegno e la volontà di questi tre promotori, il Comitato dell' Utoe Locarno ha ritenuto opportuno avviare un rapporto di collaborazione.  La “bionda” prodotta in Vallemaggia  e personalizza con una specifica etichetta sarà venduta esclusivamente alla Capanna Grossalp (a Bosco Gurin) e alla Capanna Poncione di Braga (nell’alta valle di Peccia, ai piedi delle vaste praterie degli alpi Masnee e Sròdan), in modo da lanciare un messaggio positivo e di collaborazione nel territorio.

Fondata nel lontano 1933, ha quasi 400 soci

L'UTOE Locarno è stata fondata nel lontano 1933 ed è un'associazione politicamente e confessionalmente neutra, il cui scopo è la promozione dell'escursionismo e dell'alpinismo nel rispetto del mondo alpino.
Essa costituisce una delle sedici sezioni affiliate alla Federazione alpinistica ticinese (Fat). Attualmente conta quasi 400 soci di ogni fascia di età. Ogni anno la sezione propone loro e ai simpatizzanti svariate uscite di genere diverso: si va dalle passeggiate nei boschi all'alta montagna, passando per le creste, i laghetti alpini e i ghiacciai. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
5 ore
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
5 ore
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
7 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
7 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
8 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
9 ore
Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca
Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda
Ticino
10 ore
Ticino capitale del turismo sostenibile, ‘è la sfida del futuro’
Questa settimana si tiene l’Adventure travel world summit, l’evento più importante a livello internazionale per la promozione di una ‘nuova visione’
Locarnese
10 ore
Bracconieri in Vallemaggia, la Federazione prende le distanze
La Fcti condanna senza mezzi termini i deplorevoli atti compiuti da un gruppo di persone nemmeno in possesso di una licenza venatoria
Bellinzonese
11 ore
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
15 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
© Regiopress, All rights reserved