laRegione
locarno-possibilita-di-annunciarsi-per-il-vaccino-anticovid
Priorità alle fasce più vulnerabili (Foto Ti-Press)
08.01.21 - 15:26
Aggiornamento: 16:13

Locarno, possibilità di annunciarsi per il vaccino antiCovid

Da lunedì gli ultra 85enni residenti in città potranno mettersi in lista. Questa fase della campagna inizierà il 25 gennaio

Da lunedì, chiamando allo 091 756 34 92, le persone residenti a Locarno che hanno almeno 85 anni potranno annunciarsi per prendere parte alla campagna di vaccinazione che ha iniziato a somministrare le prime dosi anche in Ticino. Benché la vaccinazione non sia obbligatoria, come ricordato dal medico cantonale Giorgio Merlani ”è un’opportunità da cogliere, perché ci permetterà di fare un grosso passo verso il ritorno ad una vita normale”. Una lettera verrà spedita nei prossimi giorni ai diretti interessati.

Somministrazione già iniziata

Come recentemente annunciato dalle Autorità, l’ipotesi di un vaccino contro il Covid-19 è finalmente divenuta realtà: il vaccino, ritenuto “molto efficace ma anche sicuro e ben tollerato” dall’Ufficio del medico cantonale, è già stato somministrato in oltre 3 milioni di dosi in Paesi quali la Gran Bretagna e gli Stati Uniti.
Il vaccino ha iniziato ad essere somministrato anche in Ticino, a partire dai residenti delle case anziani e del personale che vi lavora. Le vaccinazioni continueranno nelle prossime settimane con priorità alle fasce più vulnerabili a partire dalle persone che hanno almeno 85 anni. Progressivamente, si estenderà l’età per accedere al vaccino, così da raggiungere la massima copertura permettendo a tutti di vaccinarsi.
La vaccinazione, che è gratuita, è volontaria e quindi non obbligatoria. Ogni persona può pertanto valutare e decidere liberamente se procedere o meno alla vaccinazione, se necessario consultandosi con il proprio medico curante o con l’infoline nazionale vaccinazione Covid-19, disponibile tutti i giorni dalle 6 alle 23 al numero 058 377 88 92.

Verosimilmente presso la sede della Protezione civile ad Ascona

Gli abitanti di Locarno che hanno almeno 85 anni riceveranno nei prossimi giorni una lettera e da lunedì 11 gennaio potranno annunciare la propria disponibilità a ricevere il vaccino chiamando il numero sopra indicato (nei giorni feriali 8.30-12 e 13.30-17). Le vaccinazioni avranno verosimilmente luogo presso lo stabile della Protezione civile ad Ascona (in via Stefano Franscini 5 ad Ascona) a partire dal prossimo 25 gennaio, ma data e ora specifici per ogni singolo interessato verranno fornite in seguito. Non c’è un ordine di priorità di chiamata e il numero sarà attivo per dare a tutti il tempo di annunciarsi, quindi se i primi giorni le linee saranno occupate bisognerà semplicemente provare in seguito.

Trasporto gratuito per chi ne ha bisogno

Le persone che hanno almeno 85 anni che non sono in grado di recarsi al luogo della vaccinazione autonomamente, o facendo capo a parenti o conoscenti, potranno anche comunicare il bisogno di un trasporto gratuito che sarà organizzato in seguito.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
85enni locarno lunedì prime dosi vaccinazione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
7 ore
Tenero, nuovo annegamento nelle acque lacustri
Un 54enne confederato è scomparso dalla visuale attorno alle 17, mentre nuotava poco distante dalla riva. Il cadavere recuperato verso le 20
Grigioni
8 ore
Condanna bis al comandante della polizia William Kloter
Pena ridotta ma confermata in Appello la grave infrazione alle norme della circolazione: l’ufficiale era stato pizzicato da un radar sull’A13 a Soazza
Bellinzonese
9 ore
Scarsità di acqua, il Centro di Lumino critica l’ex Municipio
In tre interrogazioni i consiglieri comunali chiedono se vi sono perdite nelle condutture, sorgenti alternative e se l’approvvigionamento sarà garantito
Ticino
9 ore
Atti sessuali con fanciulli, 77enne rinviato a giudizio
L’uomo avrebbe abusato di sette bambini sull’arco di 20 anni, recandosi apposta anche in Thailandia. È parzialmente reo confesso.
Bellinzonese
9 ore
Scelto il progetto per la riqualifica del comparto Aet di Bodio
L’Azienda elettrica ticinese vuole rendere la zona fruibile agli abitanti e offrire servizi moderni ai centri interaziendali. Investimento di 10 milioni
Luganese
10 ore
Potenziamento dell’A2 tra Lugano e Mendrisio: ‘No’ comunista
Al grido di ‘No al degrado del territorio’, un’altra voce si leva contro il controverso progetto PoLuMe: quella del Partito comunista
Gallery e video
Luganese
10 ore
‘Trasloco’ di 40 metri per un edificio di 600 tonnellate
Spostamento necessario per la realizzazione del futuro sottopasso pedonale di Besso. Le operazioni sono durate tutta la mattinata
Locarnese
10 ore
Allerta meteo sul Locarnese: forti temporali
Pericolo di grandine, piogge torrenziali e raffiche burrascose. Il fronte del maltempo procede a una velocità di 25 km/h
Mendrisiotto
10 ore
A Breggia in 333 sono per il referendum sulle scuole
Il Comitato promotore consegna le firme in Cancelleria: ‘Obiettivo raggiunto’. Il nodo del problema, non i servizi didattici ma l’investimento
Locarnese
12 ore
Alta Vallemaggia, due vitelline ferite dal lupo
Accertamenti in corso all’Alpe Sfille, ma l’attacco del predatore presente da mesi in zona, è dato per certo
© Regiopress, All rights reserved