laRegione
bosco-gurin-riserve-sul-progetto-del-metro-walser
02.12.20 - 17:280
Aggiornamento : 18:05

Bosco Gurin, riserve sul progetto del metrò walser

Le esprime, all'indirizzo dei promotori, in una presa di posizione, il responsabile della Fondazione tutela del paesaggio Raimund Rodewald

a cura de laRegione

Il rilancio di un progetto a suo tempo osteggiato e, oggi ancora, motivo di apprensione. Raimund Rodewald, alla testa della Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio, non dorme sonni tranquilli da quando ha saputo dell'intenzione del responsabile della stazione turistica di Bosco Gurin, Giovanni Frapolli, di riattivare il piano di un metrò alpino con la Formazza. In una presa di posizione inviata ai media, l'esponente dell'associazione ambientalista ricorda come, “oltre 25 anni fa c’era già stata una lunga discussione sul senso (e nonsenso) di un tale collegamento, terminata nell'abbandono dell’idea. Gli argomenti di oggi sono ancora gli stessi. “Un metrò porterà una eccessiva pressione edilizia su Bosco Gurin e susciterà di nuovo un dibattito emotivo sui futuri progetti degli impianti di risalita, alberghi, eccetera.  In aggiunta, rischia di disorientare e dividere la popolazione locale (una cinquantina di abitanti)”.

Da prendere in considerazione, secondo Rodewald, anche il fatto che un finanziamento a carico esclusivo d'imprenditori privati potrebbe finire col marginalizzare il Comune di Bosco Gurin e gli altri enti locali. 
Rodewald osserva inoltre che due anni fa vi fu la bocciatura del progetto di Parco Nazionale del Locarnese; esso includeva anche territori di Bosco Gurin; “Il potenziale della cultura e natura nella Rovana è prevalente rispetto al turismo di tipo ordinario. In più la pandemia ci ha mostrato che un turismo di massa è diventato difficile da gestire e inopportuno. Al contrario luoghi pittoreschi e piccoli avranno più vantaggi. Di conseguenza esprimo le mie grandi riserve nei confronti di un progetto di collegamento transfrontaliero. Continuerò, invece, a sostenere, finanziariamente, come da anni a questa parte, progetti di rivalorizzazione del paesaggio locale”.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
1 ora
Chiesta più sicurezza per i pedoni a Bellinzona
In particolare nei pressi delle scuole e in alcune zone con il limite di 30 km/h. Lo chiede con un’interpellanza Antoine Ndombele
Mendrisiotto
1 ora
Quattro deputati si mobilitano a favore di India
In una risoluzione urgente si chiede di aprire un dibattito parlamentare e si sollecita il governo affinché sia concesso un permesso di dimora
Locarnese
1 ora
Fondazione paesaggio: oltre un milione per progetti in montagna
Da Berna aiuti ai progetti di Comologno (risanamento muri a secco) e Brione Verzasca (conservazione culturale del territorio)
Ticino
3 ore
Calano i nuovi contagi in Ticino. Ma altri quattro decessi
Nelle ultime 24 ore segnalate 1’004 persone positive. Diminuiscono pure le persone ricoverate in ospedale (-8)
Ticino
4 ore
Procuratori pubblici, non è solo una questione di numeri
‘Limitarsi ad aggiungere forze non è la soluzione. Qualche proposta: un‘età minima per diventare magistrati e audizioni pubbliche dei candidati’
Mendrisiotto
8 ore
A caccia di Pfos nella falda idrica. Fuori norma? Il Prà Tiro
Tracce dei composti della famiglia delle sostanze perfluoroalchiliche emerse nel 19% dei campioni nel cantone. A Chiasso si continua a investigare
Ticino
8 ore
Scuola, superamento dei livelli: l’emendamento domani in governo
Giorni cruciali per il destino della sperimentazione proposta dal Decs dopo il rapporto sulla consultazione. La politica discute. Il Ppd apre la porta
Locarnese
8 ore
Il (nuovo) Fevi pubblico-privato e l’ente autonomo Eventi
Grandi manovre attorno alla futura struttura, che sarà ricostruita e gestita in rete assieme agli altri spazi per il segmento congressuale (e non solo)
Bellinzonese
15 ore
Antenna 5G nel camping? A Gudo opposizione collettiva e firme
I vicini chiedono alla Città di Bellinzona e al Cantone di evitare lo ‘sfregio’. Intanto le tre compagnie hanno impugnato la variante di Pr con un ricorso
Locarnese
16 ore
Locarno, ‘non vedevo mia figlia da mesi’
Un papà in attesa di un appuntamento a Casa Santa Elisabetta. ‘Tantissime richieste in tutto il cantone. Ci siamo adoperati per migliorare il servizio’
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile