laRegione
Locarnese
05.10.20 - 17:08
Aggiornamento: 18:38

Lago Maggiore in lenta discesa

Cala di pochi centimetri il livello del Verbano. Oltre confine danni per 20 milioni di euro

lago-maggiore-in-lenta-discesa
Strade sott'acqua (Ti-Press)

Si ritira poco e molto adagio il Lago Maggiore, che nei giorni scorsi è esondato su alcune strade nelle zone più basse di Locarno. Da domenica, quando ha raggiunto il picco di 195,5 metri, il livello dell'acqua è sceso solo di pochi centimetri. Il Verbano resta quindi sotto stretta osservazione, nonostante non siano attese nuove abbondanti precipitazioni. Nella regione l'approvvigionamento di corrente elettrica è stato ripristinato; anche quelle strade di valle temporaneamente chiuse per frane (ad esempio in Onsernone) sono state riaperte. I fiumi, la cui portata si è drasticamente ridotta rispetto ai massimi toccati sabato scorso, hanno trascinato a valle materiale che si è depositato sugli argini e sulle rive delle foci. Un'ingente massa di legname e detriti vari che andrà rimossa.

Nel Verbano Cusio Ossola chiesto lo stato d'emergenza

Oltre confine, nel Verbano Cusio Ossola, una delle zone del Piemonte maggiormente colpite dal maltempo, si fanno i conti dei danni provocati. “Non c'è località che sia stata risparmiata”, fanno sapere dalla Prefettura di Verbania. I parlamentari del Vco hanno già chiesto al Governo Conte la proclamazione dello stato di emergenza, per poter beneficiare di finanziamenti immediati. Stando a una primissima stima di parla di danni per venti milioni di euro. Per diverse ore, tra venerdì e sabato, l'intera provincia del Vco è rimasta senza energia elettrica.  Almeno tremila persone lo sono ancora, nonostante l'impegno delle squadre dei tecnici dell'Enel.  Quasi tutte le strade sono state riaperte, ma i tecnici dell'Anas e dell'Amministrazione provinciale di Verbania fanno sapere che permane una situazione di grave pericolo per il rischio di frane. Sia sulla sponda piemontese, che su quella lombarda del Verbano, numerosi passeggiate a lago sono sommerse. Ultima annotazione per dire che oltre ai mille capi (pecore e capre) morti a Premosello, in quanto spazzati via del fiume Toce in piena, altri 200 capi sono morti annegati ad Anzola e 100 a Villadossola. Anche in questi casi gli animali sono stati travolti da un'onda improvvisa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
4 ore
‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’
La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
5 ore
‘Avanti’, la porta è aperta a tutti
Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
6 ore
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
6 ore
Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati
Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Grigioni
7 ore
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
7 ore
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
8 ore
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
8 ore
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
8 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
Luganese
9 ore
Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan
Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
© Regiopress, All rights reserved