laRegione
18.09.20 - 14:49

Vallemaggia, delegazione Unesco in visita alle faggete

Sopralluogo con gli specialisti del Dipartimento del Territorio e dell'Ufficio federale dell'ambiente nei boschi di Lodano per la candidatura al Patrimonio

vallemaggia-delegazione-unesco-in-visita-alle-faggete

Una nutrita delegazione di rappresentanti e specialisti cantonali (Dipartimento del territorio), federali (UFAM), valmaggesi (Patriziati, enti locali, Comune di Maggia) e dell’Unesco (tramite l’esperto Jan Woolhead), dal 15 al 17 settembre si è data appuntamento per incontri e sopralluoghi nelle faggete delle Valli di Lodano, Busai e Soladino, candidate a far parte del Patrimonio mondiale Unesco. Il comparto vallerano potrebbe così contribuire al potenziamento di un bene seriale (non circoscritto a un singolo elemento) che accorperà ben 108 siti distribuiti in venti nazioni europee. Lo scorso gennaio, lo ricordiamo, è stata depositata al Centro del Patrimonio mondiale dell’Unesco a Parigi la candidatura congiunta di dieci Stati, coordinata dalla Svizzera (Ufficio federale dell’ambiente, UFAM), per inserire le faggete delle riserve forestali delle Valli di Lodano, Busai e Soladino (Valle Maggia) e di Bettlachstock (Soletta) nel bene seriale “Faggete antiche e primarie dei Carpazi e altre regioni d’Europa”. Grazie alla loro mirabile capacità di adattarsi a una molteplicità di condizioni climatiche, geografiche e fisiche, le faggete sono infatti la testimonianza vivente dell’evoluzione ecologica e biologica postglaciale che ha caratterizzato (e caratterizzerà) il nostro continente.  La candidatura delle faggete valmaggesi è scaturita dallo spirito di lungimiranza dei Patriziati di Lodano, Someo e Giumaglio, sostenuti da Comune di Maggia, Centro natura Vallemaggia, Associazione dei Comuni di Vallemaggia e Fondazione Vallemaggia Territorio Vivo (Antenna Vallemaggia). Operazione, questa, avvenuta a piccoli passi: dalla decisione dell’Assemblea patriziale di Lodano di destinare a riserva dapprima (2010) gran parte dell’alta valle e in seguito (nel 2016) i restanti boschi (con alcune piccole eccezioni), sino al 2019, quando le Assemblee patriziali di Someo e Giumaglio hanno incluso nell’area protetta consistenti proprietà delle Valli Busai e del Soladino.

Nell’ambito della campagna federale sulla biodiversità forestale (www.diversita-forestale.ch) e in occasione della visita di valutazione della faggeta,  giovedì  gli Splüi di Lodano hanno fatto da scenario al debutto dello spettacolo “Humus” di Moira Dellatorre (con la regia di Laura Rullo), ispirato alla natura e alla versatilità biologica del faggio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarno
4 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
7 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
7 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
7 ore
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
8 ore
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
8 ore
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
8 ore
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
12 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
13 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
14 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
© Regiopress, All rights reserved