laRegione
Campofelice a Tenero (foto Ti-Press)
Locarnese
27.05.20 - 20:090
Aggiornamento : 20:35

Campeggi pronti: 'Bombardati da richieste'

Patelli: 'Soddisfatti, ma con un pizzico di rammarico'. Nonostante il ritardo di nove settimane e le ragguardevoli perdite, il settore guarda speranzoso alla stagione.

«Non c'era una certezza assoluta sull'apertura. Oggi è arrivata la conferma. Possiamo tirare un sospiro di sollievo». È la reazione a caldo di Simone Patelli, presidente dell'Associazione campeggi ticinesi, interpellato da 'laRegione' dopo la conferenza stampa del Consiglio federale sugli allentamenti a partire dal prossimo 6 giugno, fra cui l'agognata apertura delle strutture di vacanza. C'è dunque soddisfazione fra gli operatori del settore, benché accompagnata da «un pizzico di rammarico per non essere riusciti ad aprire prima», sottolinea il presidente dell'associazione. E rintuzza: «I campeggi volevano aprire tutti il prima possibile, perché erano tutti pronti con le misure».

Una messa in esercizio posticipata di nove settimane che ha determinato una perdita di circa «il 35-40 per cento» delle entrate stagionali. «Ora stiamo cercando di guardare al lato positivo», afferma Patelli. Sì, perché le numerose prenotazioni e telefonate che arrivano ai centralini fanno sperare in bene gli operatori: «Gli ospiti ci stanno bombardando di richieste». Per questo motivo, spiega Patelli, non sembra necessario al momento un progetto di rilancio, «se non tutto quello che già sta facendo l'organizzazione turistica a livello regionale e cantonale», precisa.

Alle strutture il compito di far rispettare le regole, che fanno anche appello alla responsabilità individuale

Il punto cruciale sta adesso nell'organizzazione e nella gestione. In conferenza stampa, la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha dichiarato: «Dopo il Consiglio federale, ora la responsabilità è dei gestori delle strutture». Abbiamo girato la questione a Simone Patelli chiedendogli come queste si stiano preparando e se abbiano elaborato un piano di protezione, come richiesto. «Il settore dei campeggi - spiega il nostro interlocutore - si è incontrato a livello nazionale. Con l'associazione svizzera dei campeggi e il Touring club svizzero abbiamo creato un piano di misure a protezione anti-Covid abbastanza restrittivo». «Un piano che è stato inoltrato alla Segreteria di Stato dell'economia (Seco) per la verifica», ha specificato.

Ricezione, distanze, plexiglass, disinfezione, informazioni al personale e ai clienti, restrizioni negli spazi comuni come i metri quadri a disposizione per persona (nei sanitari, ad esempio, sono dieci), sono solo alcuni dei punti del piano di protezione, che «dovremo essere bravi ad attuare e che ogni singola struttura dovrà adattare a seconda di spazi ed esigenze». I campeggi dovranno quindi farsi garanti del rispetto delle regole, attuando i debiti controlli. Ma l'appello è anche alla responsabilità individuale: «Molto dipenderà da come si comporterà l'ospite - rende attenti Patelli -. Più sarà diligente e ci darà una mano rispettando le norme, più sarà facile per noi. Se così non dovesse essere, purtroppo, dovremo accollarci costi supplementari per il controllo e il contenimento», chiosa.

Un importante indotto economico a livello cantonale

Il settore, lo ricordiamo, solo in Ticino registra annualmente in media «un milione di pernottamenti, per circa 72 milioni di franchi d'indotto economico», spiega Simone Patelli che, oltre a essere presidente dell'Associazione campeggi ticinesi, è anche direttore del Campofelice Village a Tenero. Una delle 38 strutture sul territorio cantonale, che conta quindi 13 campeggi nel Locarnese e valli; 12 nella Regione Lago di Lugano; 10 a Bellinzona e alto Ticino; 3 nella Regione Mendrisiotto.

TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
Covid-19, due terzi dei nuovi contagiati ha meno di 30 anni
Il medico cantonale Giorgio Merlani: 'I giovani capiscano che protezione significa non solo proteggere sé stessi, ma anche i propri cari e gli amici'
Ticino
5 ore
Il prete arrestato ha ammesso il fatto. Emergono episodi 'minori'
Il sacerdote sotto inchiesta per presunta coazione sessuale è in regime di espiazione anticipata della pena
Mendrisiotto
6 ore
Pronti a scendere in campo a difesa dell'ostetricia all'Obv
A Mendrisio l'AlternativA - Verdi e Sinistra insieme prende posizione dopo l'incontro con i vertici ospedalieri. 'Guardia altissima'
Mendrisiotto
6 ore
‘L'inferno in casa loro’, chiesti 11 anni di carcere
È questa la richiesta di pena della Pp Marisa Alfier nei confronti del siriano a processo per tentato omicidio intenzionale
Bellinzonese
7 ore
Novità a Lumino: iniziata la prima colonia estiva diurna
Otto settimane dedicate ai bambini promosse dal Municipio e affidate alla Fondazione Pro Infantia. Un'offerta di svago ancor più d'attualità a seguito del lockdown
Ticino
7 ore
'Gli Svizzeri all'estero a fare spesa. I ticinesi invece...'
Secondo il presidente della direzione generale di Migros, a sud delle Alpi si sta sentendo meno la riapertura delle frontiere post-lockdown
Lugano
8 ore
Lugano, Foce chiusa questo weekend dalle 20. Poi solo con l'app
Lo ha deciso il municipio cittadino. Da giovedì prossimo, dalle 20, un massimo di 200 persone potranno accedere unicamente previa prenotazione.
Ticino
9 ore
Coronavirus, il Ticino alza il grado d'allerta
Di fronte a oltre 450 quarantene in poco più di una settimana, la campagna d'informazione passa dal codice blu al codice arancione
Bellinzonese
9 ore
8 milioni per la mobilità del Bellinzonese
Il Consiglio di Stato ha licenziato il messaggio per la progettazione e la realizzazione di una seconda serie di misure del programma di agglomerato della regione
Mendrisiotto
10 ore
‘Davo solo sberle sulle braccia’
Il 48enne siriano a processo per tentato omicidio intenzionale ammette di aver picchiato tre volte i figli ma nega i calci
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile